L' assassino qualcosa lascia

Rosa Mogliasso

Editore: TEA
Collana: TEA mistery
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 13 febbraio 2014
Pagine: 281 p., Brossura
  • EAN: 9788850233793
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,86
Descrizione
Alma Peressi, ricchissima e disperata, aspetta che la polizia venga ad arrestarla. Su di lei pesa la responsabilità di un delitto atroce, più un'altra serie di colpe minori: un marito avvocato che ama rimorchiare giovani esotici e ruspanti nei parchi pubblici; una figlia eternamente sballata, tossicodipendente per noia; un'infelicità inestinguibile che l'avvolge da capo a piedi come un abito firmato, di quelli che si fa fatica a indossare, ma una volta messi è impossibile togliere. I commissari Gillo e Zuccalà, incaricati di indagare su quel delitto, scoprono però che molti altri personaggi, ben più torbidi e pericolosi, vi sono coinvolti; e sullo sfondo di una Torino familiare e minacciosa a un tempo, tra delinquenti istruiti e poliziotti stressati, si snoda una vicenda tragica e irresistibilmente comica, ricca di piani minuziosi e scherzi del destino, una storia nerissima illuminata di speranze - come la vita, del resto.

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    lester

    28/07/2014 09:02:14

    Libro trovato su una panchina, per cui non c'è il rimorso di aver buttato via i soldi. Idea simpatica, anche se rubata a tanti altri scrittori, prosa scorrevole e piacevole. Però.... scrittrice auto-compiaciuta che con piacere ti mostra quanto ha studiato leggendo altri narratori. Commissari comme il faut e un bel pò di personaggi improbabili, primo fra tutti un mezzo romeno più colto di un docente universitario e molto ricco che però fa il malavitoso e la marchetta omosessuale di bassa lega. Ma per favore.... Meno di 1 non si può dare: peccato!

  • User Icon

    Francesca75

    18/10/2013 14:16:48

    Voto medio per questo romanzo che sicuramente si lascia leggere. Piuttosto divertente...forse troppo divertente per essere un giallo. Un po' scurrile soprattutto all'inizio, ma non mi sento di sottolineare eccessivamente questo aspetto perché fa parte della caratterizzazione dei personaggi, peraltro convincente. Non mi è piaciuta la quantità eccessiva di figure che rende la vicenda sì intricata, ma forse un po' difficile da seguire soprattutto verso la fine quando la matassa si dipana. Insomma, non aspettatevi un capolavoro...

  • User Icon

    federica

    19/03/2013 13:47:31

    Purtroppo non posso unirmi al coro di approvazioni per questo libro. Infatti (a costo di passare per bigotta) non ho gradito l'eccessiva e gratuita volgarità di alcuni passaggi e poi a me sembra che il finale non stia davvero in piedi...peccato, perchè si vede che la stesura del testo ha richiesto un certo impegno....

  • User Icon

    luca

    22/05/2012 11:39:11

    Lettura divertente, agevole, scritta in maniera abbastanza originale (anche se l'espediente di inserire una frase di ogni capitolo come titolo dello stesso non è nuovo), con qualche "espressione forte" di troppo soprattutto all'inizio; plot tutto sommato coinvolgente anche se il finale è un po' in sordina. Insomma merita di essere letto, purchè l'approccio sia quello giusto: non ci si deve attendere un capolavoro...

  • User Icon

    Paolo

    29/03/2011 17:54:26

    Il giallo fa da sfondo alla descrizione dei personaggi spesso ironica e divertente, si legge bene. Ammaniti in versione sabauda.

  • User Icon

    annalisa

    15/02/2011 12:46:40

    Bravissima Rosa!!!! Il romanzo è una sapiente alchimia tra noir italiano, ironia casereccia e deliziosa abilità nella presentazione di personaggi, ambigui e non, che ti catturano subito come li conoscessi da sempre. Non l'ho ancora terminato..ma ne sentirò la mancanza....perchè quando ti dipsiace abbandonare la lettura di un libro significa solo che il libro è "un Buon Libro"!

  • User Icon

    matteo

    24/11/2009 23:03:15

    Bella la storia, interessanti i personaggi, racconto in cui non manca nulla: risvolti rosa,buoni e cattivi, colpi di scena e quella curiosità che ti porta alla pagina successiva. Non mi è piaciuta l'impaginazione del libro con capitoli corti e cambi di scena troppo frequenti . Comunque una buona lettura siamo sulla giusta strada .

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione