Assolo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Salvato in 19 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 7,18 €)

Flavia è una donna fragile e insicura. Ha due matrimoni alle spalle, due figli, un cane in prestito ed è sempre alla disperata ricerca del consenso e dell'affetto delle persone che la circondano. Incapace di separarsi emotivamente dai suoi ex mariti Gerardo e Willy, Flavia intesse rapporti amichevoli anche con le loro nuove compagne, Giusi e Ilaria. In questa famiglia allargata Flavia è però sempre sola, incapace di raggiungere qualsiasi obiettivo per lei davvero importante. Che sia la patente di guida o un corso di tango, nulla sembra andare per il verso giusto. Tra incidenti di percorso e sorprendenti scoperte, Flavia imparerà che nessuna donna è perfetta e che l'autostima e la libertà tanto inseguite erano proprio li, a portata di mano.
1,5
di 5
Totale 2
5
0
4
0
3
0
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Adriana

    03/08/2016 11:35:54

    Uno dei film più noiosi che abbia mai visto!La cosa più bella del film è stata la cagnolina, peraltro neanche di proprietà della protagonista, ma dei vicini incuranti.

  • User Icon

    Ciro Andreotti

    27/05/2016 00:29:22

    Flavia, impiegata d'albergo, divorziata due volte e con due figli ormai adulti, è una donna con problemi di autostima che cerca nella psicanalisi le risposte a una vita carica di qualche imperfezione e molta normalità. Laura Morante, alla seconda opera in cabina di regia, dimostra ancora una volta come l'essere un'ottima attrice guidata da Carlo Verdone, Nanni Moretti o sulle assi di un palcoscenico non comporti l'essere altrettanto abile dietro la macchina da presa seppure assistita nel corso di questo suo secondo sforzo dal regista e amico Daniele Costantini. La sceneggiatura pensata sulle solide spalle dell'attrice originaria di Grosseto non riesce a sciogliere i numerosi dubbi che offuscano la pochezza di una trama creata con validi contraltari maschili, Gigio Alberti e Francesco Pannofino nel ruolo dei due ex - coniugi di Flavia, e Marco Giallini, in quello di un collega molto interessato alla sua vicinanza, oltre al cameo di Antonello Fassari nel ruolo di un comico insegnante di scuola guida; la trama dimostra la propria sterilità proprio nella vacuità di molti dialoghi, nella psicosi onirica nella quale rischia di affogare e impantanarsi la protagonista e al tempo stesso nella location, che se fosse trasportata oltre oceano, sullo sfondo della Grande Mela, potrebbe fare sembrare questo Assolo una versione mal riuscita di un film di Woody Allen d'altri tempi, con tanto di psicanalista a seguito, in questo caso impersonato da una splendida Piera Degli Esposti candidata per la sua performance al David di Donatello nel ruolo di attrice non protagonista, decisamente abile nel fare affiorare spiegazioni legate all'infanzia di Flavia e in grado di veicolarne le paure verso una soluzione che possa assisterla. Film quindi decisamente rivedibile e capace solo di strappare qualche occasionale sorriso e nulla più.

Un autoritratto pieno di grazia e ironia, mai beffardo o crudele, poco incline ai patetismi e ai compiacimenti vittimisti

Trama
Flavia è una cinquantenne con due matrimoni finiti alle spalle e due figli grandi che la trovano "antica". Insicura e velleitaria, come si autodefinisce, è incapace di rendersi autonoma dagli ex mariti e dalle loro seconde mogli, che considera molto più risolte di lei. Per dare una direzione alla sua vita si rivolge ad una psicologa cui racconta qualcosa di tutti meno che di se stessa. Riuscirà Flavia a mettersi alla guida della propria esistenza a prescindere dai suoi rapporti con gli uomini, dal suo complesso di inferiorità nei confronti delle donne, e dalla sua "sessualità repressa"?

  • Produzione: Warner Home Video, 2016
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 97 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); scene inedite in lingua originale
  • Laura Morante Cover

    Laura Morante, attrice italiana di grande successo, inizia la sua carriera molto giovane, prima nella danza, con la compagnia di Patrizia Cerroni, poi in teatro con Carmelo Bene, e al cinema con Giuseppe e Bernardo Bertolucci, Nanni Moretti, Mario Monicelli, Gianni Amelio, Pupi Avati, Peter Del Monte. Nel corso degli anni si cimenta con il cinema italiano e straniero, lavorando con autori di grande prestigio, come Monteiro, Malkovich, Tanner, Vecchiali e Resnais.Forte di premi e riconoscimenti per la sua carriera di attrice, nel 2012 esce Ciliegine, il suo primo film come regista (Globo d’oro come Regista rivelazione). Nel 2016 firma la sua seconda regia con il film Assolo.Con il romanzo Brividi immorali (La nave di Teseo 2018) esordisce nel campo letterario. Approfondisci
  • Laura Morante Cover

    Laura Morante, attrice italiana di grande successo, inizia la sua carriera molto giovane, prima nella danza, con la compagnia di Patrizia Cerroni, poi in teatro con Carmelo Bene, e al cinema con Giuseppe e Bernardo Bertolucci, Nanni Moretti, Mario Monicelli, Gianni Amelio, Pupi Avati, Peter Del Monte. Nel corso degli anni si cimenta con il cinema italiano e straniero, lavorando con autori di grande prestigio, come Monteiro, Malkovich, Tanner, Vecchiali e Resnais.Forte di premi e riconoscimenti per la sua carriera di attrice, nel 2012 esce Ciliegine, il suo primo film come regista (Globo d’oro come Regista rivelazione). Nel 2016 firma la sua seconda regia con il film Assolo.Con il romanzo Brividi immorali (La nave di Teseo 2018) esordisce nel campo letterario. Approfondisci
  • Francesco Pannofino Cover

    "Doppiatore e attore italiano. Tra le voci più calde e suadenti della sua generazione, diventa, non a caso, l'alter ego vocale di alcuni dei maggiori seduttori cinematografici degli ultimi anni, G. Clooney in primis, ma anche A. Banderas e D. Washington; la sua duttilità gli consente anche la parlata strascicata di T. Hanks in Forrest Gump (1994) di R. Zemeckis, mentre in tv dona la voce all'enigmatico e affascinante Grissom di CSI: scena del crimine (in Italia dal 2001). Più sporadiche le sue performance attoriali, anche se destinate ad aumentare, soprattutto negli ultimi anni, fra teatro, fiction tv (è il collerico ma bonario regista René nella sitcom sulla tv Boris, dal 2007) e anche cinema: qui, ai piccoli ruoli (il cognato razzista di Aldo in Così è la vita - Una storia vera, 1998, di... Approfondisci
Note legali