Atene, la città inquieta

Mauro Bonazzi

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 7 febbraio 2017
Pagine: 228 p.
  • EAN: 9788806229474

46° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Filosofia - Storia della filosofia occidentale - Antica: fino al 500 d.C.

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Qual è il senso della nostra esistenza? Di questo si discuteva ad Atene.

Si ripete spesso che la tradizione europea e occidentale affonda le proprie radici nel mondo greco. Si dimentica di precisare, però, che non esiste una Grecia unica, marmorea, solenne e olimpica. Lo aveva scritto Platone e lo ha ripetuto Friedrich Nietzsche: c'è la Grecia dei filosofi e quella della tradizione. Omero o Platone? Partendo dal problema della giustizia - della sua importanza e dei suoi limiti - l'obiettivo del libro è ricostruire le coordinate concettuali che stanno alla base di due mondi cosi vicini e cosi lontani. Se i filosofi cercheranno di mostrare il senso, l'ordine e la bellezza del mondo - la sua razionalità, in una parola -, ad accomunare gli altri, da Omero a Sofocle e Tucidide, è piuttosto la consapevolezza che la realtà è qualcosa di ambiguo, da cui è impossibile ricavare indicazioni di valore o regole di comportamento. E questo a sua volta conduce a interrogarsi su cosa sia quell'essere sfuggente che è l'uomo: un animale inquieto, che non avendo un posto fisso nel mondo è sempre proteso alla conquista della natura, ma è allo stesso tempo esposto al rischio di commettere errori fatali.

€ 18,70

€ 22,00

Risparmi € 3,30 (15%)

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    franco

    23/09/2018 19:39:36

    con una prosa molto accessibile questo libro restituisce in ogni capitolo un autore o un aspetto di Atene. Molto interessante.

  • User Icon

    Simone

    08/02/2017 21:47:07

    L'autore si propone di analizzare la nozione di giustizia, nelle sue molteplici sfaccettature, nei suoi diversi significati, con stile avvincente e spirito critico, non soltanto soffermandosi su quegli autori che rientrano nella categoria di filosofi (Anassimandro, Eraclito, i Sofisti e Platone), ma anche su autori che hanno segnato profondamente la città di Atene in maniera diversa (Omero, Esiodo, Solone, Pericle, Sofocle, Tucidide). Assolutamente consigliato.

Scrivi una recensione
Indice

Prefazione

I. Le illusioni della forza

II. Le speranze della pace

III. Giustizia divina, cosmica, naturale

IV. Giustizia umana

V. Democrazia

VI. Teatro

VII. Lezioni ateniesi

VIII. Crisi

IX. Filosofia

Bibliografia

Indice dei nomi e dei personaggi