Categorie

L' atlante di smeraldo

John Stephens

Traduttore: S. Piraccini
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2011
Pagine: 456 p., Rilegato
  • EAN: 9788830430082
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 13,95

€ 18,60

Risparmi € 4,65 (25%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 10,04

€ 18,60

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

È la vigilia di Natale. Kate ha 4 anni ma per l'occasione i genitori le hanno dato il permesso di andare a letto un po' più tardi del fratello Michael, di 2 anni, e della sorellina Emma, appena nata. Quando alla fine entra sotto le coperte calde, felice e ansiosa per i regali che avrebbe ricevuto l'indomani, si chiede come avrebbe fatto ad addormentarsi. Un attimo dopo si era arresa al sonno. Viene svegliata di colpo nel mezzo della notte dalla madre che la scuote e le chiede tra le lacrime di proteggere i suoi fratelli. Sta accadendo qualcosa di brutto.
Un uomo prende lei e i suoi fratelli ancora addormentati e li porta via. Sarà l'ultima volta che vedranno i loro genitori. Kate è l'unica che conserva qualche ricordo della madre e del padre, anche se sempre più sfocato mentre il tempo passa, e la promessa di proteggere i fratelli a ogni costo. Eppure, in tutti e tre non si spegnerà mai la luce della speranza di rivederli un giorno.
Inizia così il loro vagabondaggio tra molti orfanotrofi. Passano dieci anni quando arrivano a Cambridge Falls, l'ultimo istituto disposto ad accoglierli: un luogo cupo e sperduto, con un'enorme casa piena di bizzarrie e stanze segrete. Ma che razza di orfanotrofio è questo, se non ci sono altri bambini? Cos'è quel grande libro dalle pagine bianche e dalla copertina verde che sembra brillare di luce propria nella stanza segreta? E chi è l'enigmatico dottor Stanislaus Pym, il direttore dell'istituto?
Da qui comincerà per questi ragazzi speciali e coraggiosi un viaggio nello spazio e nel tempo, sulle orme di un'antica profezia legata a tre libri magici, dei quali l'Atlante è il primo. Solo recuperando l'Atlante dalle mani della popolazione dei nani, evitando che cada nelle grinfie di una Contessa spietata, potranno riscrivere il passato e scongiurare il destino terribile che attende gli abitanti di Cambridge Falls. Un'avventura che li farà crescere in fretta tra mille pericoli e sofferenze, ma dalla quale usciranno più maturi e ancora più uniti, con un forte senso dell'amicizia, dell'affetto e dell'amore.
Gli elementi dei migliori fantasy e libri di avventura ci sono tutti - magie, oggetti fatati, viaggi nello spazio e nel tempo, lande popolate da strane creature, amici, nemici, nani, giganti, maghi, streghe cattivissime, battaglie, re e regine, uomini e bambini in pericolo - mixati abilmente da Stephens, che ha lavorato a lungo per la televisione come sceneggiatore di importanti serie televisive (The O.C., Gossip Girls, Gilmore Girls) e ha saputo far fruttare i preziosi insegnamenti derivati da questa esperienza. Le serie impongono una scadenza inderogabile e insegnano l'arte della precisione e della pazienza, elementi indispensabili anche per chi intraprende il lavoro di scrittura di una saga. Stephens ha frequentato un master di scrittura per prepararsi al meglio a raggiungere il suo obiettivo: scrivere "il romanzo", sul modello dei grandi libri letti e amati da ragazzo. E poi, ha sottratto ore al suo sonno per quattro anni.
A soli 38 anni, questo giovane scrittore americano - che nei tratti del viso assomiglia molto a un Harry Potter maturo - si dichiara soddisfatto di quello che è riuscito a scrivere fino ad ora: un grande romanzo che si muove in atmosfere alla Rowling, Pullman (scoperto 4 anni fa e subito adorato), C.S. Lewis, a cui si aggiunge la forte presenza di Dickens e dei suoi tristissimi orfanotrofi, i richiami a Edgar Allan Poe (il nome del direttore dell'orfanotrofio è Pym) e le battaglie epocali alla Tolkien (ovviamente, in veste ridotta). Oltre a tutto questo, una buona dose di autobiografismo: Michael, infatti, questo tenero bambino con gli occhiali, appassionato di nani e del loro mondo, è Stephens stesso, che nella realtà ha proprio due sorelle, la maggiore delle quali si chiama Kate.

A cura di Wuz.it

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Vale

    23/09/2015 09.20.58

    Così così. La storia non è proprio originalissima: una grande casa misteriosa, un'altra dimensione, una strega, i lupi al servizio della strega...mi sembra un po' la trama de "Il leone, la strega e l'armadio", il primo capitolo delle Cronache di Narnia. Le avventure sotto la montagna mi hanno ricordato le Miniere di Moria de "Il Signore degli Anelli" e gli Strillatori dell'Atlante fanno un po' rima con i Dissennatori di Harry Potter, per non parlare della figura di Gabriel...scommetto che di secondo nome fa Hagrid...Nonostante questo il libro è molto scorrevole e avvincente e quindi mi è piaciuto. Una sola cosa non perdono all'autore... Per ben 3 volte nel libro viene detto che Alessandria d'Egitto fu distrutta da Alessandro Magno, che in realtà fu il suo fondatore! Semmai distrusse Persepoli... Ma dove ha studiato Stephens?? Che vergogna! Bell'insegnamento da dare ai lettori, soprattutto ai giovani che magari non hanno ancora studiato la storia vera!

  • User Icon

    Shepard81

    05/05/2014 20.30.12

    Finito oggi. Che dire, il libro è confezionato bene: personaggi principali (Emma su tutti) e una scrittura buona e scorrevole fanno il loro lavoro. Talvolta strappa qualche sorriso. Tuttavia è la storia che non mi è piaciuta molto, oltreché convinto: poco coinvolgente e, in fondo, poco originale. In breve, non lascia il segno. Mi aspettavo di più; mi aspettavo altro considerate le vendite e il successo.. Altro che Harry Potter.. Qui siamo decisamente sotto. Un libro che giacerebbe nel limbo dei libri fantasy discreti se non fosse stato così pubblicizzato..

  • User Icon

    Emozioni d'Inchiostro

    26/02/2013 17.49.27

    Girando per la Libreria, aveva attirato la mia attenzione uno stand dedicato a questo libro, ammetto di essere stata molto curiosa cosi inizia a sfogliarlo e decisi di prenderlo. Non ero molto convinta del mio acquisto devo essere sincera eppure adesso posso dire di aver sbagliato. John Stephens ha scelto di creare una trilogia dedicata al mondo giovani ma non solo, l'ho trovata una lettura molto piacevole anche per delle persone che non sono più ragazzini, in quanto la scrittura non è mai banale. Il romanzo inizia subito in modo triste ma davvero molto coinvolgente, forse è proprio questo che mi ha conquistato all'inizio, una sorellina che fin da piccola promette di prendersi cura dei suoi fratelli. Lo Scrittore John Stephnes è stato definito da molti un Esordiente col botto! e sono pienamente d'accordo, questo romanzo ha conquistato subito le case editrici e anche i lettori. Magia, mistero, oggetti fatati, viaggi nel tempo, strane creature, nani, giganti, maghi e cattivi, persone in pericolo, possiamo dire che gli elementi per comporre un ottimo fantasy ci sono tutti! Un piccolo punto negativo però penso di averlo trovato, alcune descrizioni sono abbastanza lunghe e fanno si che il lettore si perda un pò, però c'è da dire che difficilmente diventa noioso se si entra veramente nel mondo dei fratellini e del loro Atlante! Non è una lettura leggerissima, quindi lo sconsiglio a chi non ha voglia e tempo di leggerlo, ma dall'altra parte lo consiglio davvero di cuore a chi vuole riscoprire un mondo diverso.Ho amato pino piano Michale, il fratello di Kate (la maggiore) perchè ha creduto fino alla fine nell'esistenza dei nani, è stato bello immergersi nella sua forza d'animo e nella sua voglia di credere al suo sogno e cosa dire della piccola Emma, una bambina tanto forte all'apparenza quanto fragile all'interno. In questo libro non manca la suspance e l'avventura, la dolcezza e la fragilità di alcuni momenti e la forza di tutti i personaggi.

  • User Icon

    Sophie

    30/01/2013 15.42.49

    Carino, del genere fantasy ce ne sono altri più belli ma questo mi è comunque piaciuto. Ne consiglio la lettura sia ai piccoli che ai grandi!

  • User Icon

    Laura

    06/01/2013 20.10.01

    E' il primo libro per Stephens e non poteva essere un inizio migliore. Nei libri fantasy ormai è naturale trovare riferimenti ad altri, in questo libro magari è un po' evidente, ma non per questo è meno originale. Anzi, la storia è complessa e l'autore deve tenere conto di diverse piccole coincidenze, ma lo fa bene. Adoro il personaggio di Gabriel e quello di Kate, una brava sorella maggiore. Sinceramente però avrei aumentato l'età dei tre fratello (mi capita spesso di pensarlo, quando ci sono personaggi giovani), ma non è un dettaglio importante. Questo libro magari può convincere poco, ma il seguito a mio parere è migliore, quindi consiglio di comprarlo, anche a chi ha più di 12 anni. E , Flavia, si scrive HArry, non HErry.

  • User Icon

    Jessica

    01/12/2012 21.06.26

    Un libro che ho "mangiato" in poco tempo... Mai letto una cosa del genere! Tu sei il protagonista! Paragonarlo a Harry Potter? NO! MOLTO MEGLIO! Harry Potter è all'infinito inferiore all'Atlante di Smeraldo! Mi ha ricordato un po' "Una serie di sfortunati eventi" ...Ma no, è perfetto: un mix di sentimenti, certe parti ti fanno piangere e quando lo hai finito? Piangi perché lo hai terminato! E' impossibile paragonarlo a qualsiasi altro libro... CONSIGLIO AL 100 PER 100!!! Poi, sinceramente non ho visto tutta questa pubblicità...Dov'è stata?! Io l'ho conosciuto per consiglio... Si legge facilmente e scorrevolmente, è un libro da mangiare! E' uscita la continuazione...Non vedo l'ora di leggerla!!!!!! Vuoi vivere la storia e non soltanto leggerla? Allora prendi "L'atlante di Smeraldo" e incomincia a sognare... Buona Lettura! :D

  • User Icon

    Silvia

    07/08/2012 10.17.54

    Libro fantastico, letto tutto d'un fiato!! Ora aspettiamo con ansia il seguito!!!! =)

  • User Icon

    Laura

    06/03/2012 10.32.42

    Anticipato da un imponente battage pubblicitario che lo definisce addirittura il libro evento 2011 ha un inizio fulminante. Poi diventa un incredibile "pout pourri" di altri romanzi fantasy. Richiama i mondi paralleli di Pulmann, i viaggi nel tempo di Buckley - Archer (Gideon il Tagliaborse), le traversie dei tre fratelli Baudelaire di Lemony Snicket. Il tutto senza diventare mai veramente coinvolgente. A mio parere, la storia non riesce mai a toccare veramente nel profondo il lettore. Per questo il paragone con Harry Potter - sarà che l'ho amato tantissimo - mi pare una bestemmia! Non riuscito.

  • User Icon

    carlotta

    24/02/2012 22.36.58

    uno dei libri più belli e avvincenti che ho letto...uno di quelli che ti crea una continua voglia di leggere per vedere cosa accade e andresti avanti fino alla fine senza fermarti mai

  • User Icon

    Giuseppe

    25/12/2011 18.22.09

    Ho finito di leggere questo libro proprio dieci minuti fa. L'ho letto in 48 ore, l'ho praticamente divorato. E' un bellissimo libro, nonostante alcune parti siano già viste, già sentite, già lette. Non vedo l'ora esca il secondo volume!

  • User Icon

    Federica

    01/12/2011 17.20.50

    ho appena finito di leggerlo. Il libro è davvero bello, anche se in molti tratti mi è sembrato un impasto tra Harry Potter e le cronache di Narnia. Però i personaggi mi hanno davvero coinvolto, soprattutto la piccola Emma che è simpaticissima.... Aspetto con ansia il seguito!!!

  • User Icon

    Ros

    13/11/2011 17.04.11

    Bellissimo libro. Adoro i personaggi. Superconsigliato!

  • User Icon

    Flavia

    17/10/2011 16.45.30

    Ottimo libro se avete meno di 12 anni e non avete letto altro. Purtroppo se come me di anni ne avete 30 e avete letto molti altri libri fantasy il voto è piuttosto basso. Troppe cose già sentite, scopiazzate dalle Cronache di Narnia o da Herry Potter. Nulla di entusiasmante specie considerata la grande operazione di marketing che come spesso accade strilla ad un successo infondato.

  • User Icon

    sara

    29/09/2011 15.42.19

    l'ho letto molto velocemente.del genere fantasy vi sono libri migliori ma mi è piaciuto.....ci sono purtroppo alcuni punti(pochi) che secondo me non hanno una filo logico...come modificare il passato senza che il presente cambi?????...non so..sono leggermente perplessa ma lo ho letto volentieri perchè molto scorrevole..

  • User Icon

    felly66

    02/09/2011 11.06.46

    Non mi piace paragonare libri ed autori, ma dopo aver letto Il Signore degli Anelli, tutta la saga della Spada di Shannara e di Herry Potter, il paragone è quasi inevitabile. La storia è carina ma niente di più, il tipo di scrittura è molto semplice e scorrevole, l'autore cerca invano di proporre una trama originale, ma in realtà il risultato è un mix di "scene già viste da qualche parte" ... considerato tutto ciò penso che il libro sia più adatto a dei ragazzini che si vogliono avvicinare al mondo fantasy, che ad un pubblico di adulti.

  • User Icon

    Loyd

    29/08/2011 11.02.20

    Noia allo stato puro. Al massimo può essere un libro consigliato per chi si avvicina alla lettura (10 - 12 anni) e non di più. Nello scorrere del libro le azioni e reazioni risultano essere scontatissime, non c'è una trama forte dietro. Libro superficiale e costoso.

  • User Icon

    Velvet114

    01/08/2011 03.08.33

    L'ho trovato molto bello e scorrevole,si legge in un baleno e ti lascia la curiosità di avere tra le mani il seguito.E' inutile paragonarlo ad Harry Potter (libro unico ed irripetibile)!

  • User Icon

    AlTuccio

    20/07/2011 11.31.09

    Sicuramente SOTTO le aspettative! L'invito alla lettura era accattivante, la storia intrigante, ma è FIACCO!! Mi ha deluso.

  • User Icon

    joccolina

    19/07/2011 13.17.23

    ho appena finito di leggere questo libro e mi chiedo quando uscirà il seguito... scorre piacevolmente e si legge in un baleno. sarà sicuramente un libro che leggerò la sera a mio figlio (per ora ancora troppo piccolo!) prima della buona notte. Semplice e piacevole.Detto questo non spicca per originalità sopratutto se si è letto harry potter, il sig.degli anelli e altri libri sucuramente di un calibro maggiore, sicuramente tutta un altra storia!! dopo tutto questi due citati rientrano nei primi 10 libri letti al mondo (insieme alla bibbia e al corano!!! non so se mi spiego) quindi il paragone non regge di certo...comunque buona lettura e sopratutto ai vostri figli piacera'. Se non amano leggere non importa il libro mi sembra ben impostato per l'uscita di una bella trilogia.....evvai di incassi milionari!d'altra parte la saga h.potter è finita....da qualche parte i soldi li dovranno ben incassare... pensateci

  • User Icon

    gecogeco

    17/07/2011 16.21.13

    Un miscuglio di citazioni: Harry Potter, Narnia, Il Signore degli Anelli. Abbastanza banale, ma alla fine si può leggere fin in fondo.

Vedi tutte le 50 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione