Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

L' attesa

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Piero Messina
Paese: Italia; Francia
Anno: 2015
Supporto: DVD
Salvato in 31 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Tra i grandi saloni di un'antica villa segnata dal tempo, Anna, reduce da un lutto improvviso, trascorre le sue giornate in solitudine. La campagna siciliana aspra e bellissima circonda la casa e la isola mentre la nebbia, che sale lenta lungo le falde dell'Etna, impedisce allo sguardo di spingersi lontano. Solo i passi di Pietro, il tuttofare, rompono il silenzio. Ed ecco improvvisamente arrivare Jeanne, una giovane ragazza che dice di essere la fidanzata di Giuseppe, il figlio di Anna. Lui l'ha invitata in Sicilia per trascorre insieme qualche giorno di vacanza. Anna ignora l'esistenza di Jeanne. E Giuseppe non c'è. Ma le sue cose sono tutte lì, nella sua stanza. Presto, molto presto sarà di ritorno, così dice Anna non riuscendo a rivelare una verità per lei impronunciabile. I giorni passano, le due donne lentamente imparano a conoscersi e insieme iniziano ad aspettare il giorno di Pasqua, quando Giuseppe sarà finalmente a casa...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,33
di 5
Totale 3
5
2
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Eliana

    09/06/2019 20:11:24

    Un film bellissimo che ti entra dentro. Assolutamente da vedere. La Binoche superlativa. Molto suggestiva anche la musica. Ottima regia. Insomma mi è piaciuto tantissimo malgrado a tratti un po’ lento, ma ci vuole per un tema così delicato.

  • User Icon

    melinda

    05/02/2016 17:42:16

    Assolutamente da vedere! Regista esordiente di grande talento, una Binoche emozionante e indelebile...sceneggiatura ottima! Una storia che prende e non va più via, immagini e silenzi che raccontano tanto.

  • User Icon

    cristina

    16/01/2016 17:44:45

    Bisogna superare la lentezza a tratti esasperante dei primi venticinque minuti, per accorgersi progressivamente, fino alla fine, che era funzionale all'andamento della storia. Buona sceneggiatura, grande bravura della Binoche (ho sempre più l'impressione che la sua sola presenza nei film sia già causa di successo). Nel complesso però il film mi ha dato l'impressione di già visto: da "Io ballo da sola" a "The swimming pool" a "Sils Maria", passando per altre pellicole che hanno puntato su questo mix di sensazioni perturbante/familiare.

Al suo esordio nel lungo, Messina mette in gioco la propria sicilianità depurandola da qualsiasi notazione folcloristica e ponendo lo spazio al centro del suo discorso

Trama
Nel paese siciliano, poco distante dalla villa in cui Anna vive con il fedele inserviente Pietro, si è appena tenuto un funerale e la donna è stravolta dal dolore. Arriva però dalla Francia la giovane Jeanne, fidanzata con il figlio Giuseppe, la quale, quando riesce ad incontrarla, desidera sapere perché Giuseppe non si sia presentato per accoglierla. Riceverà risposte che occultano la verità perché la stessa è troppo dura per confessarla persino a se stessa.

  • Produzione: Medusa Home Entertainment, 2016
  • Distribuzione: Videodelta
  • Durata: 100 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti; Inglese
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); scene inedite in lingua originale; foto
  • Juliette Binoche Cover

    Attrice francese. Madre attrice, padre scultore e scenografo, respira aria di set fin da bambina e, appena cresciuta, frequenta i corsi d’arte drammatica a Parigi fino al debutto nel 1983 in Liberty Belle di P. Kané. Duttile, intellettuale, dalla bellezza non appariscente ma densa di energia interiore, lavora con J.-L. Godard in Je vous salue Marie (1984), con A. Téchiné in Rendez-vous (1985) e con L. Carax in Rosso sangue (1986) e Gli amanti del Pont-Neuf (1991), raggiungendo la massima intensità espressiva nel ruolo di Julie, la vedova-musicista di Tre colori - Film blu (1993) di K. Kie­(lowski. Divenuta diva del cinema «alto» europeo, lavora per L. Malle in Il danno (1992), indossa panni ottocenteschi per L’ussaro sul tetto (1995) di J.-P. Rappeneau e rifulge in Il paziente inglese (1996)... Approfondisci
  • Giorgio Colangeli Cover

    "Attore italiano. Una lunga e prestigiosa frequentazione della scena teatrale gli permette un esordio in età matura sul grande (e sul piccolo) schermo, con piccoli ruoli di carattere (da Pasolini, un delitto italiano, 1995, di M.T. Giordana a La cena, 1998, di E. Scola), molto apprezzati dalla critica. Tarchiato, un volto di grande mobilità che può ora atteggiarsi alla benevolenza ora indurirsi nel cinismo, maschera non ancora stereotipica (anche quando «fa» il grottesco, come il suo Salvo Lima ne Il divo, 2008, di P. Sorrentino), si dimostra adatto a ruoli sanguigni e popolareschi, con preferenza per figure paterne complesse (Ogni volta che te ne vai, 2004, di D. Cocchi; Signorinaeffe, 2008, di W. Labate). Proprio con una di queste, il detenuto Sparti de L’aria salata (2006) di A. Angelini,... Approfondisci
Note legali