Augustus - John Edward Williams - copertina

Augustus

John Edward Williams

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Stefano Tummolini
Editore: Fazi
Collana: Le strade
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 7 settembre 2017
Pagine: 409 p., Brossura
  • EAN: 9788893251402

41° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa straniera - Di ambientazione storica

Salvato in 331 liste dei desideri

€ 17,10

€ 18,00
(-5%)

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Augustus

John Edward Williams

€ 18,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Augustus

John Edward Williams

€ 18,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 18,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Torna in libreria, in una nuova traduzione firmata dal traduttore di Stoner, Augustus, altro grande capolavoro di John Williams. Uno dei migliori romanzi storici di tutti i tempi e un capolavoro della letteratura americana contemporanea, Augustus è uno scavo psicologico profondo e intimo che fa riflettere sulla solitudine che si nasconde dietro al potere.

«Augustus è un capolavoro» - Los Angeles Times

«Il più bel romanzo storico mai scritto da un americano» - The Washington Post

«Un romanzo capace di immergerci in un mondo di tale complessità, lussuria, cinismo e violenza da sembrare quello in cui viviamo oggi» - The New Yorker

«Lontanissimo dallo stile di "Stoner", Augustus ci fa riflettere sull'enigma di un grande scrittore americano, riconosciuto come tale una volta scomparso» - A. Zordan, D di Repubblica

Sono le Idi di marzo del 44 a.C. quando Gaio Ottavio, diciottenne gracile e malaticcio ma intelligente e ambizioso quanto basta, viene a sapere che suo zio, Giulio Cesare, è stato assassinato. Ottavio è l’erede designato, ma la sua scalata al potere sarà tutt’altro che lineare. John Williams ci racconta il principato di Ottaviano Augusto, i fasti e le ambizioni dell’Antica Roma attraverso un magistrale intreccio di lettere, atti, fatti storici e invenzioni letterarie. Molti sono i protagonisti e grande spazio è dedicato ai loro profili interiori, ai loro dissidi e alle loro debolezze: la libertà di Orazio, la saggezza di Marco Agrippa, la sensibilità di Mecenate, ma soprattutto l’inquietudine di Giulia, che accanto al padre è uno dei personaggi più importanti del romanzo.

Periodo/Luogo/Soggetto: I sec. a.C, Impero romano, Ottaviano Augusto.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,67
di 5
Totale 21
5
14
4
7
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Silvia

    15/06/2020 12:55:44

    Un ritratto magistrale dell'uomo e dell'imperatore, narrato da un coro di voci più e meno note della Roma imperiale. Una carrellata di personaggi che tracciano un affresco realistico e verosimile della vita quotidiana e di quella politica, delle imprese militari e degli intrighi di palazzo, degli intrecci familiari e delle relazioni amicali. Un affresco d'epoca da cui emerge con forza e lucidità la personalità di Ottaviano, profondamente umano ma indissolubilmente legato al senso del dovere civico che il suo ruolo gli impone, una vita votata a due grandi amori: la figlia Giulia e Roma. La prosa limpida e sincera di Williams tocca le corde più intime, come già con Stoner. Capolavoro.

  • User Icon

    fangio

    12/05/2020 19:32:52

    Impossibile, per me, non partire da Stoner, che considero un capolavoro. Per questo, approcciandomi ad Augustus, avevo lo spirito di chi va al Camp Nou a vedere Messi e si aspetta la tripletta. Se Messi fa un solo gol e un paio di assist, ne esce quasi deluso. Ecco: Augustus è un libro solido, poggia su una storia che non ha bisogno di commenti né trame, e Williams ci si muove a suo agio, modernizzandola, dandole il gusto di una costruzione a più facce. Il finale è un bel crescendo. Manca la quinta stella, però: bel libro ma mi aspettavo, come detto, addirittura di più

  • User Icon

    Psykedelictaste

    11/05/2020 22:49:16

    Un libro pregevole, sebbene non all'altezza di "Stoner". Qualcuno ha osservato che "Augustus" non è abbastanza romanzo e non è neppure abbastanza vera storia e, forse, non ha tutti i torti. Probabilmente è questo il fatto che me l'ha fatto apprezzare un po' meno rispetto a "Stoner". Oltre che una maggior freddezza espressiva, sia pur necessaria alla materia trattata e alla modalità letteraria scelta per elaborarla, ossia quella epistolare e di stralci e dispacci di vario genere. Comunque, vale davvero la pena leggerlo, perché la prosa di Williams è un grande piacere in sé e il ritratto di Augusto che ne deriva, vero o falso che sia, affascinante.

  • User Icon

    taty

    14/04/2020 08:50:52

    Bel libro, all'inizio ho un po' faticato ma in seguito è molto più coinvolgente e interessante

  • User Icon

    Morris

    13/04/2020 19:40:49

    Un interessante romanzo storico dall'autore dell'acclamato Stoner. Una storia che riesce a dare profondità psicologica a personaggi realmente esistenti ma persi nelle pagine di libri di storia costantemente rimaneggiati e resi distanti dall'esperienza umana.

  • User Icon

    Antonio

    27/03/2020 22:19:35

    Un capolavoro della narrativa, scritto magistralmente dove l'autore riesce a far immergere il lettore a più di 2000 anni fa. C'è storia, intrigo, amore, odio, violenza e si potrebbe continuare ancora, ma soprattutto una riflessione sull'essere umano su come si lascia adulare dal potere ed una volta conquistato si ritrova nella solitudine.

  • User Icon

    Elisabetta Mecca

    25/09/2019 17:09:15

    A parere di molti i romanzi migliori di John Edward Williams sono Stoner e Augustus. Sono entrambi bellissimi, ma forse il secondo lo è … di più. Lo scrittore mostra di amare le sue creature e ne descrive la psicologia con garbo e delicatezza, ricorrendo all’escamotage della narrazione in prima persona da parte loro. Non è un romanzo accurato e fedele nella ricostruzione storica? Forse, ma interessa poco. Il racconto rapisce e tanto basta. Un bellissimo viaggio nella storia dell’antica Roma e nell’animo di alcuni dei suoi più importanti protagonisti.

  • User Icon

    Antonio

    20/09/2019 23:24:58

    Augustus è un romanzo storico epistolarizzato, ove si narra la biografia romanzata della vita del primo imperatore di Roma. Diviso in tre parti, tre libri che narrano le vicende leggendarie di Gaio Cesare Ottaviano, l'Augusto. Nella prima parte assistiamo alla sua genesi, dal suo ritiro in Apollonia per ordine del padre adottivo, Giulio Cesare, alle prime imprese, dell'amicizia con Mecenate e Marco Agrippa, alla notizia del cesaricidio e del suo futuro che iniziava a delinearsi. Nei primi due libri la sua figura e le sue gesta sono tratteggiate dalle parole degli amici, dei letterati del tempo e persino dai suoi antagonisti (Marco Antonio su tutti), mentre il terzo libro lo vede protagonista assoluto, in quanto è una lunga lettera indirizzata a Nicola di Damasco in cui ripensa alla sua vita; un consuntivo di ciò che è stato ed anche il suo commiato. La narrazione di Williams, pur seguendo gli eventi storici di cui tutti siamo a conoscenza, ha la potenza di tener incollati alla pagine come pochi autori sanno fare. Non si limita a delineare gli eventi, ma entra nel profondo dei personaggi, li caratterizza, creando al contempo un'atmosfera epica e trattando i temi più disparati: dall'arte al potere, dagli intrighi alla condizione della donna, fino al rapporto con sè, gli altri, Dio e il destino. John Williams è stato capace di creare una storia straordinaria con la storia stessa, quella di Gaio Cesare Ottaviano, l'Augusto.

  • User Icon

    Fil

    20/09/2019 12:20:02

    Sono sempre stato un appassionato del latino e della sua letteratura. Ritrovare in questo libro tanti letterati, artisti, politici dell'antica Roma è stato quanto mai gratificante. Williams è riuscito a rendere accattivante una narrazione fatta completamente da lettere. La ricostruzione non sarà accuratissima né fedele al massimo alle singole personalità che ci vengono presentate, ma nel complesso è davvero un romanzo bellissimo.

  • User Icon

    Cris

    17/06/2019 10:01:10

    Libro acquistato per due motivi: l'autore è lo stesso di 'Stoner', uno dei più bei romanzi da me letti, e la curiosità di vedere come veniva trattata la figura dell'imperatore Augusto da chi storico non è. Dopo il primo impatto, un po' spiazzante, della scelta di impostare il romanzo sullo scambio epistolare tra molti dei protagonisti di quell'epoca, le aspettative non sono state deluse. La vita di Ottaviano, poi Augusto, si snoda da quando Giulio Cesare, poco prima di essere assassinato, lo adotta come figlio e successore, fino alla sua morte. Tutti coloro che a vario titolo ruotano intorno a lui, con lui e contro di lui, narrano le vicende di un uomo che, ancora ragazzo, ha saputo prendere le redini di Roma dopo lo shock della morte di Cesare per portarla ad essere 'caput mundi'. Ovviamente non tutto ciò che è accaduto è limpido e privo di zone oscure e scelte dolorose, perchè Augusto è anche l'uomo, il figlio, il marito, il padre, l'amico, il nemico, il condottiero, il sacerdote:le 'epistole' raccontano le vicende di quasi sessant'anni con le alleanze, le congiure, le trame, i tradimenti, le guerre, le vittorie, le sconfitte che li hanno contraddistinti. Sopra tutti svetta Giulia, l'amata figlia che lui ha sorannominato 'la piccola Roma', pedina suo malgrado degli intrighi della politica e del potere, donna dalla forte personalità che ripercorre la propria vita nel 'diario' che scrive durante il suo esilio a Pandataria, l'odierna Ventotene. Libro corale non solo nei personaggi, ma anche nelle idee politiche, religiose, etiche, filosofiche che ognuno di loro confessa esprimendo sentimenti, emozioni, aspettative, delusioni, ideali, propositi, rassegnazione, orgoglio. Come in 'Stoner' l'autore dà il meglio di sè nella parte finale del libro dove Ottaviano, pochi giorni prima di morire, ripercorre la sua vita e ricorda le scelte che ha fatto: una sorta di testamento-confessione più dell'uomo che dell'imperatore. Merita davvero la lettura.

  • User Icon

    Manuela

    10/03/2019 14:52:11

    Romanzo storico, epistolare, biografico. Attraverso una raccolta di epistole scritte da figure vicine dell'imperatore Augusto, John Williams riesce non solo a descrivere perfettamente una figura così complessa, ma anche un momento storico intenso e denso di cambiamenti. Dopo la lettura di "Stoner", Williams si conferma un grande scrittore.

  • User Icon

    GABRIELE

    10/03/2019 13:23:25

    Jhon Williams è una garanzia! Augustus è un romanzo storico come non c'è ne sono pari, Narra le vicende di una Roma antica raffigurando in modo magistrale tutti i suoi interpreti. Spietato, cinico, attuale come non mai!

  • User Icon

    Kla85dr

    09/03/2019 11:09:16

    Un libro originale che racconta l'ascesa di Ottaviano Augusto alla morte di Giulio Cesare. Attraverso diari, documenti, epistole è possibile capire non soltanto le fasi di questa ascesa difficile ma anche i profili dei vari personaggi che hanno caratterizzato la storia di Roma, anche da un punto di vista emotivo e psicologico. Infatti, è possibile, attraverso la ricostruzione minuziosa di Williams di ognuno di loro, immergersi negli stati d'animo. Ci consente di prestare più attenzione ai valori dell'epoca, dove l'ambizione fa da padrona, e agli intrecci e alle debolezze umane. Un libro che mi ha stupita e che sicuramente consiglio,

  • User Icon

    serafini lino pasqualino

    30/01/2019 19:43:15

    un gran bel libro.rappresentazione storica eccellente, scrittura magistrale.da leggere

  • User Icon

    Hadar Omiccioli

    28/10/2018 09:48:28

    Bel libro che man mano che procede va in crescendo. Non ideale la scelta di procedere ad epistole, questa modalità non mi ha fatto gustare al massimo il libro. Incredibile come le cose scritte e le analisi su questo periodo di Roma si adattino perfettamente ai nostri tempi e forse, ciclicamente, alla storia umana

  • User Icon

    Serena

    18/09/2018 20:34:53

    Il romanzo si struttura come una raccolta disomogenea di documenti scritti da personaggi vicini ad Ottaviano: lettere, pagine di diario, frammenti di opere storiche, appunti personali. Così la narrazione procede brillantemente – da prima che Ottaviano ragazzo ereditasse il potere di Cesare fino alla fine della sua vita – grazie all’incrociarsi dei punti di vista di personaggi eminenti della storia romana e soprattutto della storia della vita di Augusto. Si susseguono gli scritti di personaggi tra loro rivali e documenti di periodi diversi. Parte del fascino che ha rivestito su di me questo romanzo sta proprio in questo: è come se Williams avesse messo insieme un dossier di documenti privati, sfuggiti alla narrazione storica ufficiale, per ricavare i risultati di una propria personale inchiesta: che uomo fu Augusto? Williams riesce a rendere immediatamente riconoscibili i personaggi di cui sta parlando, mettendone in evidenza le caratteristiche con cui siamo più familiari tramite i libri di storia e di letteratura. Per fare ciò ricorre spesso ai testi dei poeti di età augustea, che sono tra i protagonisti della storia. Particolarmente toccante è il ritratto di Giulia, la figlia di Augusto, che risulta dal diario da lei scritto a Pandataria, dove è relegata dal padre stesso dopo essere stata coinvolta in una congiura contro di lui. Da questo libro otteniamo quindi un nuovo ritratto di Augusto, più umano rispetto a quello che siamo abituati a conoscere dai manuali scolastici. Consigliato a chi ha amato Stoner. Non fatevi intimorire dal genere del romanzo storico, perché la struttura quasi epistolare rende ancor più fluida la lettura!

  • User Icon

    enrico

    18/09/2018 17:49:44

    Romano storico - non storico, biografia - non biografia. In parole povere, un capolavoro. Ricostruzione non della storia, storicamente provata e accettata di Augusto, ma della possiblità della storia personale umana di Augusto: cosa pensava? Che padre era? Che considerazione avevano di lui gli amici, i conoscenti? Quali erano i suoi pensieri più intimi? E scritto in maniera divina. Ho apprezzato molto Stoner ma quest'opera è, a mio parere, diversi gradini sopra.

  • User Icon

    Biagio Ferreri

    18/09/2018 17:43:10

    un bel romanzo che trova la sua ambientazione nei giorni in cui Roma visse la crudeltà della guerra civile e la grandezza della rinascita sotto il nome di un solo uomo: Augusto. Una narrazione quella di John Williams, che si articola tramite lettere di uomini e donne che conobbero direttamente il princeps romano. Il lettore si troverà immerso in un mondo fatto di coraggio,viltà, tradimenti,generosità, cultura, lussuria, intrighi politici e congiure che si annidavano nella capitale. In quell'Urbe che guardava il tramonto della Repubblica e l'alba del potere imperiale. Tramite i tanti personaggi si metterà in luce ogni aspetto della personalità di Augusto. Ovviamente si tratta di un romanzo, quindi spesso ciò che si leggerà è puramente inventato, anche se il tutto è ben diluito attraverso gli avvenimenti storici che segnarono quegli anni e la famiglia dello stesso Augusto. Ovviamente per chi volesse approfondire dal punto di vista storico, all'interno del libro sono citate le varie opere scritte all'epoca per ricordare l'operato del princeps, che si possono leggere ovviamente come vere fonti storiche. Vi auguriamo una buona lettura alla scoperta di "Augustus".

  • User Icon

    Cecilia Attanasio

    17/09/2018 17:11:46

    Un uomo di mezz'età, con una maglia della salute, pantaloni al ginocchio e sandali con calzino bianco di cotone in bella vista. Uno dei tanti turisti stranieri in visita agli scavi archeologici, ai teatri greci che popolano la mia isola, così ho immaginato John Williams intento nella stesura di questa sua ultima opera, Augustus, in cui si ingegna nella ricostruzione di una figura storica tra le più celebri della storia romana eppure, in concreto, meno conosciute realmente. Se è vero, infatti, che moltissimi storiografi contemporanei alla sua epoca, alla nostra e a quelle che stanno in mezzo, hanno cercato di tracciare ritratti della figura del primo imperatore romano de iure, pochissimi, a mio modesto parere, ne hanno restituito l'essenza tanto quanto riesce a fare Williams, qui. Il papà di Stoner - per vari motivi ancora assente nella cerchia di personaggi letterari a me noti - si attiene alle fonti, indaga, mette insieme i pezzi ma, avvalendosi di una delle caratteristiche di maggior successo del genere romanzesco, laddove è impossibilitato a narrare con dato fedele, inventa. Sana le lacune, ricongiunge i punti mediante fitte corrispondenze epistolari che regalano a chi legge brani intensissimi; gli amici del diciannovenne Ottaviano, i grandi nemici - Cleopatra, Antonio, un Cicerone più ambiguo che mai -, gli ammiratori, le amanti, l'amore - per la patria, per l'unica figlia, dilettissima Giulia - tutti insieme danno vita ad un coro pieno di contrasti ma ben orchestrato a cantare la grandezza di due uomini - il re ed il kingmaker letterario - ordinari, forse, dal vivo, straordinari invece nell'imperituro lascito postumo, di carta e non. Dunque non decisi di cambiare il mondo a causa di quel facile idealismo e di quel moralismo cieco, che sono sempre forieri di sconfitta; né volli farlo allo scopo di accrescere la mia ricchezza e il mio potere; perché la ricchezza che non si contenta del benessere mi è sempre parsa la più noiosa delle conquiste, e il potere che tr

  • User Icon

    Artemisia 79

    15/05/2018 21:42:22

    Originale biografia scritta con estrema sensibilità.

Vedi tutte le 21 recensioni cliente
  • John Edward Williams Cover

    John Edward Williams nato in Texas da una famiglia di contadini, partecipò alla seconda guerra mondiale in India e Birmania. Al suo rientro si trasferì a Denver, in Colorado, dove rimase tutta la vita insegnando all’Università.Tra i romanzi di maggior successo ricordiamo Augustus. Il romanzo dell'imperatore (LIT-Libri in tasca, 2011) vincitore del National Book Award e Stoner (Fazi, 2012). Approfondisci
Note legali