Avevo sei anni e mezzo

Simone Di Maggio

Editore: Fazi
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 10 luglio 2008
Pagine: 121 p., Rilegato
  • EAN: 9788881129409
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,29
Descrizione
Questa è la storia di Simone. Siamo in un parco alla periferia di Torino, uno spiazzo un po' brullo riecheggiante di grida gioiose, di cigolii d'altalena, di mamme che chiamano ad alta voce i loro figli. Ma è anche un terreno di caccia, per qualcuno che se ne sta tranquillo su una panchina a osservare quello che succede intorno a lui, ad aspettare il momento buono. Per alzarsi, avvicinarsi. Magari regalare due parole dolci, fare una carezza. Qualcuno che il protagonista di questa scioccante storia vera chiama il Falco. Se questa storia è stata scritta, è perché il bambino di allora oggi è cresciuto, ma il Falco è rimasto a lungo con lui, come un dolore sotto pelle, un disagio quotidiano durante gli anni della crescita, per manifestarsi in attacchi di panico improvvisi, mentre l'adolescenza sembrava scorrere normale come quella di molti suoi coetanei. E proprio quando Simone sembrava aver rimosso tutto quanto, ecco che il Falco si ripresenta nella sua vita.

€ 11,48

€ 13,50

Risparmi € 2,02 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mariagrazia

    08/06/2012 13:00:33

    Profondo e scritto con molta delicatezza. Il libro mi fa riflettere su quanto la vita sia piena di insidie. Può succedere a tutti e in qualsiasi momento. Bisogna avere la forza e il coraggio di reagire come Simone e tanti altri come lui. La loro testimonianza e il loro dolore non devono essere vani dobbiamo farne tesoro. Grazie Simone. BUONA VITA

  • User Icon

    Eva

    24/08/2011 08:04:30

    Bello,....si legge in un pomeriggio questo libro che affronta in maniera cosi' delicata un tema tanto "pesante".Una bellissima dichiarazione d'amore x Valeria

  • User Icon

    Munéver

    12/06/2010 14:22:45

    Un pugno allo stomaco. Bellissimo!

  • User Icon

    Dott.ssa Monica Cappello

    09/04/2010 15:42:34

    Il libro di Simone Di Maggio (che ho avuto il piacere di conoscere personalmente), è carico di connotati emotivi forti, rispetto al tema degli abusi infantili e della pedofilia. Descrive in modo semplice e chiaro uno degli aspetti più terribili della nostra società, spesso nascosto dalle stesse vittime per paura e vergogna. Ho apprezzato il coraggio di Simone, che è riuscito ad esporsi e a parlarne liberamente in un libro toccante e commovente. Come psicologa e sessuologa mi occupo di queste problematiche e so che un abuso sessuale infantile può portare disturbi sessuali in età adulta. Parlarne può essere un modo per affrontare più serenamente i disagi conseguenti all'abuso.

  • User Icon

    giancarla zizzi

    15/03/2010 01:02:11

    cosa dire..........in silenzio non si puo rimanere,questo libro mi ha toccato il cuore altre parole non servono bisogna leggerlo x capire.......e dire grazie a chi ha il coraggio di scrivere e far conoscere cio che succede,anche se e doloroso.....

  • User Icon

    dora grilli

    14/03/2010 21:43:30

    e' un fantastico libro che ho letto circa sei mesi fa...e' forte x la sua verita'...e il grande coraggio del suo autore...complimenti...l'ho consigliato a tanta gente..tutti devono prendere coscienza di questa piaga dilagante...proteggiamo i nostri figli...e sapere e' la maniera migliore x farlo...

  • User Icon

    Francesca

    11/03/2010 15:27:35

    proprio perchè ho vissuto la stessa esperienza di Simone ,il libro mi ha emozionato moltissimo. E' stato bello leggerlo perchè mi ha fatto sentire meno sola e il senso di angoscia un po' è diminuito. Purtroppo questo è un dolore che ci accompagnerà tutta la vita e le conseguenze sono pesantissime da sopportare!!! Il tempo non ha cancellato nulla.

  • User Icon

    Nicolini Serena

    11/03/2010 14:00:53

    un libro toccante...un'esperienza che consiglio a tutti..leggetelo..

  • User Icon

    Paola Morganti

    11/03/2010 13:49:28

    Ho letto "Avevo sei anni e mezzo" tutto d'un fiato, seduta accanto a mio figlio di 6 anni e mezzo che dormiva sereno. Mi ha coinvolto al punto che immaginavo il protagonista col visino di mio figlio, al punto di immedesimarmi nella mamma del protagonista, incapace di capire cosa stesse succedendo al figlio, al punto di immedesimarmi persino nella mamma dell'amichetto che lo lascia solo davanti al portone di casa, che sicuramente vivrà nel rimorso. Questo libro mi ha catapultata in una realtà che conoscevo solo marginalmente, mi ha fatto capire che queste cose non capitano solo agli altri e, soprattutto credo che questa testimonianza possa aiutare molte persone a capire se i loro figli stanno vivendo questo incubo o a prevenire che ciò accada.

  • User Icon

    Valentina F.

    11/03/2010 11:21:29

    Un libro stupendo, scorrevole nonostante la complessità del tema trattato e coinvolgente in ogni sua pagina. Si attraversano insieme all'autore un turbinio di stati d'animo passando dai sensi di colpa, all'incapacità di comprendere da dove arriva quel dolore così intenso da impedire di vivere appieno l'adolescenza, e poi c'è la rabbia nei confronti del falco che ha strappato l'innocenza ad un bambino. Ma finalmente arriva l'amore che insieme a coraggio e forza d'animo riesce a sconfiggere il falco, anche se con i suoi artigli ha lasciato,delle cicatrici che non si possono cancellare. Questo viaggio doloroso ma con una conclusione piena di speranza e fiducia nel futuro lascia il segno nell'anima del lettore.

  • User Icon

    Francesca

    11/03/2010 11:10:08

    Io che ho vissuto la stessa esperienza dell'autore, ho letto il libro perchè spinta da pura curiosità. Leggendo ho scoperto il mio dolore, ho pianto, ho sofferto e mi sono calmata ... Questo libro ha saputo toccarmi dove io non voglio guardare. GRAZIE.

  • User Icon

    Vittoria Tolomeo

    11/03/2010 10:25:06

    Ho letto il libro tutto di un fiato e poi l'ho letto e riletto...contenuto per me particolarmente toccante...vicina all'autore in modo indiretto...Il libro mi ha portato a delle riflessioni mai concepite prima e a comprendere con più tolleranza il dramma e il comportamento delle persone che lo subiscono.Grazie...

  • User Icon

    vanessa

    11/03/2010 10:23:39

    molto scorrevole nella lettura,carico di rabbia,solitudine..paura. l'ho letto tutto d'un fiato,risvegliando in me vortici di sensazioni. complimenti a Simone

  • User Icon

    Tiziana

    08/07/2009 20:41:40

    E' assolutamente un libro da leggere, perché di fronte a certe realtà non si può fare finta di niente!! Ammiro e ringrazio Simone per la sincerità e per l'immenso coraggio che ha dimostrato raccontando la sua storia!! In alcuni tratti del libro ho dovuto fermarmi e prendere fiato prima di poter continuare ad addentrarmi in cosi tanta crudeltà... Non è giusto... Poi nelle ultime righe leggevo e non riuscivo a trattenere il sorriso perche finalmente si intravede un pò di sollievo... Sembrerà scontato ma auguro a Simone tutta la felicità del mondo!! E ancora un grazie a lui per la sua testimonianza. E'una lettura che consiglio!!

  • User Icon

    Monica Ferrari

    16/03/2009 13:15:45

    Un argomento delicato trattato in modo toccante e sincero. Un libro che apre porte oscure che non devono essere lasciate chiuse. Simone di Maggio con questo libro riesce subito ad entrare nel vivo del problema: i sensi di colpa della vittima e la sua difficoltà ad uscire dal guscio. Non dico altro perchè il libro è più che esauriente nei contenuti, l'unica cosa che posso fare è suggerirne la lettura. Grazie Simone.

  • User Icon

    Maddalena

    15/03/2009 20:00:59

    Ho letto il libro d Simone Di Maggio, ma ho avuto il piacere di parlare con lui prima di comprarlo e posso dire che mi h fatto una buona impressione.L'ho trovato interessante e scritto in forma sentita interiormente, e quind una prova di banco per esternare tutto il vissuto molto sofferto di un particolare periodo dell'adolescenza. La cosa che tocca di più e fa immensamente piacere, è il risvolto di tutta la faccenda,che memergedalla volontà della persona che scrive di sè, data la particolare delicatezza della situazione e delle condizioni in cui si svolge la vicenda in toto. Grande dose di coraggio e grande forza di volontà, che permettono insieme di superare i più grossi ostacoli, e senza delle quali, nessun individuo al mondo ne sarebbe mai capace. Mi piace molto il libro e mi complimento con l'autore e protagonista indiscusso di una vicenda che ancor oggi è uno dei drammi più combattut da moltissim gente, che a differenza Simone, non trova il coraggio di uscire allo scoperto.

  • User Icon

    stefania

    15/03/2009 11:40:24

    bastano solo due ore pere leggerlo ed entrare in una tragica realtà...la pedofilia...se ne parla sempre superficialmente...ma leggendo questo libro si riesce a vivere ogni forte emozione in prima persona...Simone è riuscito benessimo a trasmetterne tutti i lati oscuri con grande coraggio e forza d'animo nel ricordare una parte vera e cruda del suo passato....c'è tanta semplicità nelle sue parole...e questo dà ancor più valore al contenuto del libro..Tanto dolore interiore ma anche il dare importanza al dialogo e il saper rialzarsi grazie all'amore per la vita e le belle persone che ci sono accanto.

  • User Icon

    Andrea Di Pierro

    14/03/2009 23:09:59

    Ciao Simo! Il libro mi è piaciuto molto...cavolo...è dai tempi delle Superiori che ci conosciamo...la cosa mi ha colpito molto! Ora ti meriti tutta la felicità e l'amore di questo mondo, te lo meriti! Penso inoltre che battersi per ideali così "sacri" sia un dovere di tutti, ti ammiro per quello che stai facendo. Un grosso abbraccio Andrea

  • User Icon

    Manuela C.

    14/03/2009 20:16:10

    Il libro è scritto molto bene,si divora nonostante l'argomento turbi parecchio. Emozioni descritte in modo tale da poterle quasi toccare.L'esperienza di questo ragazzo commuove,tocca l'anima,arriva nel profondo e fa pensare a quando di bello abbiamo e non vediamo ,a quanto diamo per scontato della nostra infanzia che lui non ha avuto.Fa pensare che questo male deve essere combattuto con tutta la forza che c è e che le istituzioni debbano fare di piu.Credo che Simone come tanti altri ragazzi possano e debbano guardare avanti grazie anche a questo grande gesto d'amore.E' stato un grande gesto di amore scrivere questo libro,amore per se stesso e per le altre vittime.Una volta letto rimane una traccia nel cuore,nella mente.Frastornata per giorni e giorni mi tornavano alla mente le immagini descritte nel libro,provavo a riviverle e a tentare di provare un po di quel terrore e di quella paura a tentare di entrare in quella realta' che solo chi ha subito puo' capire.Non si dimenticano le parole di Simone e non le voglio dimenticare.

  • User Icon

    Mirko Rispoli

    14/03/2009 20:14:02

    è un libro molto forte che ho letto tutto d'un fiato e credo che sia l'unico modo per leggerlo perchè è una storia terribilmente vera che non puoi lasciare lì, per riprenderla il giorno dopo...è una storia che però alla fine lascia spazio alla speranza. Simone ha avuto la forza di uscire allo scoperto e di scrivere, per dar voce a tutte quelle persone che hanno subìto violenza in giovane età. Simone lotta ogni giorno, insieme all'associazione "La caramella buona" per informare, prevenire e condannare ogni tipo di violenza esercitata sui bambini.

Vedi tutte le 24 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione