L' avventura di un povero cristiano - Ignazio Silone - copertina

L' avventura di un povero cristiano

Ignazio Silone

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Collana: Oscar moderni
Edizione: 4
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 11 luglio 2018
Pagine: 234 p.
  • EAN: 9788804700388
Salvato in 42 liste dei desideri

€ 12,35

€ 13,00
(-5%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

L' avventura di un povero cristiano

Ignazio Silone

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' avventura di un povero cristiano

Ignazio Silone

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' avventura di un povero cristiano

Ignazio Silone

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 13,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Vincitore premio Campiello 1968

Pietro da Morrone, umile frate eremita, salì al soglio pontificio nel 1294 con il nome di Celestino V, ma - convinto dell'impossibilità di conciliare lo spirito evangelico con i doveri del trono - rinunciò all'incarico. Agli occhi del suo conterraneo Ignazio Silone, il papa del "gran rifiuto" dantesco assurge a simbolo di chi antepone la purezza della coscienza alle lusinghe del potere e rappresenta la definitiva incarnazione dell'uomo che sceglie la libertà. Con L'avventura d'un povero cristiano Silone giunge al vertice del suo percorso umano, civile e letterario, dando al suo messaggio la forma narrativa di un dramma di straordinaria potenza ed efficacia.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,86
di 5
Totale 7
5
6
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    pietro

    11/05/2020 18:36:24

    Silone nell'avventura di un povero cristiano tratta sia il dramma di Celestino V, del quale disegna un profilo dell'anima, quasi fosse la sua, tormentata dalla difficoltà della scelta. E poi, come in altri romanzi, descrive in Pietro del Morrone il dramma, che ha appunto per soggetto l'avventura di quel povero cristiano che strappato dalle meditazioni ascetiche per "colmare" il soglio pontificio, sotto la pressione soffocante dei rappresentanti di un potere lontano ed incomprensibile. Come, per la giovane tessitrice che apre la seconda parte, sono i litigi tra religiosi, lontani dalle veritià spirituali e dalle necessità della povera gente, sempre oggetto delle attenzioni delle opere dell'autore.

  • User Icon

    Marina Caracciolo

    26/04/2020 17:20:26

    Dante - sempre che si riferisse davvero a Celestino parlando del "gran rifiuto" - avrebbe voluto che un uomo integerrimo come lui restasse a capo della Chiesa per avere la possibilità di rinnovarla e risanarla dall'interno, tanto più che ciò avrebbe ritardato o forse anche impedito l'avvento al soglio pontificio del suo successore, l'odiato Bonifacio VIII. Improbabile, comunque, che il poeta non avesse compreso quanto l'umile monaco fosse del tutto estraneo a quell'ambiente curiale fortemente burocratico, che tendeva a dominarlo e a fagocitarlo. Pietro da Morrone era infatti un asceta, non un politico o un amministratore, e una volta eletto si era trovato invece ad essere suo malgrado una sorta di ostaggio nelle mani di Carlo d'Angiò, che aveva il potere di influenzare pesantemente ogni sua decisione. Ignazio Silone, che era consapevole di scrivere con questa sua ultima opera il suo capolavoro, avrebbe potuto affrontare l'argomento in un saggio storico o in un romanzo e invece scelse acutamente la forma teatrale, più immediata e icastica, dove lo scontro fra la spiritualità ingenua di Celestino e la corruzione politica e morale della Chiesa del suo tempo risulta di molta maggiore evidenza ed efficacia drammatica. Assolutamente da leggere.

  • User Icon

    Fra

    05/11/2019 11:14:54

    Un libro potente e vero, capace tramite la scrittura di tipo teatrale di far immergere il lettore nella storia, per raccontargli e fargli capire meglio le criticità del sistema della Chiesa e della crisi che può generare in chi non sa adattarsi ad esso. Davvero interessante.

  • User Icon

    Rosa

    19/09/2019 22:36:53

    Lo conoscevo solo di nome quindi questo libro è stata una piacevolissima sorpresa. Una lucida analisi sulle deviazioni della Chiesa Cattolica scritto a mo' di piece teatrale. Se non sbaglio Silone era di sinistra ma come ha colpito nel segno....

  • User Icon

    Saverio

    19/09/2019 22:36:22

    Libro di forte spirito polemico contro l'istituzione ecclesiastica venutasi a formare nel corso del Basso Medioevo, vittima di mondanizzazione e corruzione. Silone è stato in grado di far trasparire un tema sì forte ed imponente all'interno di un testo teatrale. In questo libro egli rivela le sue opinioni riguardo la Chiesa. "Non esito ad attribuire ai ribelli il merito di una piu vicina fedeltà a Cristo" è l'affermazione che domina in tutta l' opera, per poi convergere in una conclusione inaspettata e ambigua, lasciando che sia il lettore a stabilire la vera e propria fine. Un libro impegnativo e di grande spessore, non certo da leggere sotto l' ombrellone, bensì da analizzare e capire a fondo

  • User Icon

    Caterina

    19/09/2019 22:35:42

    Ignazio Silone era un grande Scrittore, che con stile cristallino e semplice riusciva a descrivere il rapporto dello scrittore con il potere. Qui si tratta in maniera anche autobiografica l'esperienza di Celestino V e la sua "grande rinuncia" nel 1294. La storia autobiografica di Silone si intreccia con quella di Celestino per giungere ad esaltare il socialismo cristiano, l'unica via che permette di sentirsi liberi nella propria coscienza dai condizionamenti dell'ideologia. Ovviamente qui per socialismo si intende il marxismo e per cristianesimo l'amore per il prossimo. Consigliato a tutti.

  • User Icon

    lucia

    08/05/2019 19:12:24

    Libro interessantissimo, da leggere. Gli anni trascorsi dai fatti narrati sono cancellati da una prepotente attualità delle divisioni che affliggono, ancora oggi la Chiesa, e dalla inderogabile necessità di un autentico cristianesimo

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Ignazio Silone Cover

    Ignazio Silone, pseudonimo di Secondo Tranquilli, è stato scrittore, politico e uno degli intellettuali italiani più conosciuti e letti in Europa e nel mondo. Il suo romanzo più celebre è Fontamara.Durante l'infanzia una tragedia segna la sua vita: la perdita del padre e di cinque fratelli durante il terribile terremoto che scosse la Marsica nel 1915. Rimasto orfano interrompe gli studi liceali e si dedica all'attività politica, iniziando la lotta contro la guerra e appoggiando il movimento operaio rivoluzionario.Prende parte alle proteste contro l'entrata in guerra dell'Italia nella prima guerra mondiale e per questo viene processato. A Roma, finita la guerra, entra a far parte della Gioventù socialista, opponendosi al fascismo.Nel frattempo... Approfondisci
Note legali