Baburu. I figli della Grande Bolla

Karl T. Greenfeld,Shin Takamatsu

Traduttore: S. Bertola
Editore: Instar Libri
Collana: Saggia/Mente
Anno edizione: 1995
In commercio dal: 22 gennaio 1996
Pagine: 352 p., ill.
  • EAN: 9788846100092
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 8,00

€ 16,00

Risparmi € 8,00 (50%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesco

    29/01/2003 03:21:44

    Un libro che va letto con attenzione. Chi critica questo libro senza dubbio ha una visione idilliaca di un Paese che di idilliaco non ha poi tanto. Un libro che raggruppa diverse storie, tuute diverse tra loro. alcuni tratti ci possono sembrare esagerati ma in generale e' una lettura molto divertente e, perche' no, anche molto istruttiva. Lo consiglio vivamente ha chi e' veramente interessato al Giappone.

  • User Icon

    bbbbbbbbbbb

    08/11/2000 17:13:09

    mah

Scrivi una recensione


scheda di Gritella, R., L'Indice 1996, n. 3

Bande di giovani motociclisti isterici e frenetici, giovanissimi pusher accecati dal richiamo violento del denaro, apprendisti picciotti, affiliati alla yakuza, una delle mafie più potenti del mondo, ragazzine illuse da sudaticci registi di porno film, rocker in erba e capibanda sadici. Tutte creature che popolano la notte di Tokyo, sul finire degli anni ottanta, ai margini della "grande bolla", come fu chiamata la concentrazione di ricchezze generata dal miracolo giapponese. Ce ne parla Karl Taro Greenfeld, sorprendente scrittore nippo-americano, nato a Kobe ma cresciuto tra Los Angeles e New York, nella sua opera prima che esce in Italia da Instar Libri. Dodici storie crude e sboccate costituiscono un lucidissimo reportage romanzato, frutto di appassionate inchieste e di un lungo lavoro sul campo, su un Giappone che non ha niente a che vedere con gli origami, con il kimono, le geishe e gli impiegati modello devoti alla religione-azienda. Vite disperate di banlieu, soffocate dalla sterminata periferia tecnologica, lottano invano contro una tradizione impietosa, contro il pangiapponismo strisciante in ogni settore della società, contro il maschilismo quale principale motore della vita privata, contro un'oligarchia potentissima che costituisce le basi della nazione-azienda. Greenfeld racconta delle loro illusioni e delle loro amare sconfitte, regalandoci momenti di vita di un Giappone mai visto prima.