Categorie

Sarah Felberbaum

Editore: Marsilio
Collana: Farfalle
Anno edizione: 2004
Pagine: 146 p. , Brossura
  • EAN: 9788831784221

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    v.

    14/03/2011 00.25.27

    oddio non un'altra attricetta che scrive romanzi... ecco a cosa serve il pregiudizio. a farti capire che sei un cretino. la storia può piacere o no, non è sicuramente il mio genere. ma è molto meglio di tanti scrittori di professione pompati dalla critica amica. la storia ha qualcosa che ricorda "la solitudine dei numeri primi", ma è stato scritto svariati anni prima da una 24enne altrimenti nota come attrice. questa ragazzina, che ormai non è più tanto ragazzina, sa scrivere. Ed è più di quanto si possa dire di molti scrittori italiani. dico sul serio.

  • User Icon

    Mia

    09/12/2009 22.15.55

    Chi ne parla male lo fa perchè c'è del pregiudizio. La storia è molto bella e la scrittura fresca, vera e che ti cattura. La sensazione quando finisci di leggerlo e volerlo ricominciare.

  • User Icon

    Raffaele

    27/06/2007 20.55.49

    Dispiace che un editore serio come Marsilio pubblichi un libro che non vale la carta sulla quale è stampato. Si potrebbe dire di peggio. Mi astengo. Voto 0

  • User Icon

    DJ4ever

    14/07/2006 16.33.05

    Questo libro è stato sul mio comodino per 7 o 8 mesi: non sono mai riuscito a leggere più di 10 pagine alla volta, forse per la non troppa scorrevolezza oppure perchè non è riuscito a catturarmi come un buon libro deve fare. Probabilmente avrei dovuto leggerlo tutto d'un fiato per apprezzarlo appieno. Alla fine le uniche cose che mi sento di salvare di questa opera sono le citazioni musicali. P.S. Chi mi spiega l'arcano significato delle ultimissime 2 pagine del libro?!

  • User Icon

    Molly

    23/05/2006 15.20.21

    Non mi è sembrato questo granché...la storia di per sé non è niente di speciale e lo stile di scrittura tende a perdersi facilmente. Probabilmente non è il mio genere...non lo consiglierei.

  • User Icon

    ubryacone

    01/08/2005 18.41.36

    da leggere...

  • User Icon

    A The Ant

    26/05/2004 20.21.38

    Ho preso il libro solo per il titolo, non riuscivo ad associare a nessuna di preciso il nome dell'autrice...ho indagato solo a libro chiuso...e ho scoperto chi era...Che dire? Brava...bellissima storia, intessuta bene, ogni tanto si perde, ma non gliene fai una colpa...sembra anzi che metta in risalto la freschezza della sua scrittura, la spontaneità contro l'artificio dello scrittore più consumato...E poi è un libro pieno di musica, pieno. Citazioni e rituali e modo di vivere (con) la musica che...esagerando ma non poi troppo...commuovono! ;) Per lo stesso motivo, ad altri il libro potrebbe non dire assolutamente nulla...Ma se conoscete un pò di Buckley...se avete semplicemente degli amori musicali...fiondatevi su questo libro.

  • User Icon

    A.

    18/05/2004 10.46.37

    Bellissimo!!!

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione