Baci scagliati altrove - Sandro Veronesi - copertina

Baci scagliati altrove

Sandro Veronesi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Fandango Libri
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 17 novembre 2011
Pagine: 184 p., Brossura
  • EAN: 9788860442550
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 11,05

€ 13,00
(-15%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Baci scagliati altrove

Sandro Veronesi

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Baci scagliati altrove

Sandro Veronesi

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Baci scagliati altrove

Sandro Veronesi

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

€ 7,02

€ 13,00
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

“Io so chi sei, Alessandro Veronesi, conosco l’animo tuo, e ti dico che ti adopererai e ti industrierai affinché tuo padre non muoia in un letto d’ospedale bensì, secondo le sue volontà, nel suo, nel cuore della sua dimora.”
Il primo racconto di questa raccolta, è uno dei più bei pezzi narrativi scritti in questi anni. Già acclamato da pubblico e critica, Profezia è la storia di un figlio che accompagna il proprio padre alla morte. Con uno stile incalzante e l’azione tutta profetizzata al futuro, la lettura diventa mozzafiato e porta a conoscere uno dei percorsi più antichi del mondo: un figlio che seppellisce il proprio genitore. Cambio di stile in un rapporto padre-figlio è Quel che è stato sarà, dove il destino è immutato a se stesso, e le dinamiche imposte dai genitori di due diverse famiglie a due figli si riproporranno anni dopo, quando i ragazzini ormai adulti si troveranno di fronte alla tragedia che li coinvolgerà entrambi. La crudeltà senza ragione della Furia dell’agnello, è una crudeltà che si mischia alla tenerezza di un rapporto con il presunto male, Sotto il sole dei campi elisi mette insieme tre letterati, e in particolare due scrittori come Hector e Svevo, raccontati dal protagonista che li accompagna in una passeggiata e assiste al muto conflitto tra i due, uno scrittore di successo e uno che invece è tormentato da una realtà che non riesce ancora a descrivere.
Nell’omonimo racconto che dà il titolo alla raccolta, Baci scagliati altrove, i percorsi tortuosi dell’io narrante sono ostacoli che si superano soltanto quando si riduce lo spazio tra pensiero e azione. Come succede a J-X-Z, nobile rampollo di una famiglia di sangue blu, amico di infanzia del protagonista poeta. Una raccolta di storie in cui gli uomini cercano risposte agli interrogativi mentre la vita, con le sue relazioni e dinamiche, si muove.
3,67
di 5
Totale 9
5
2
4
3
3
3
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    cantarstorie

    05/10/2016 12:29:34

    Premesso quanto di bello si potrebbe dire dei suoi romanzi, e quanto di buono scritto per "Terre rare", questi racconti - con qualche splendida eccezione - sembrano essere "un gradino sotto". Come se, nel passaggio dalla forma-romanzo alla forma breve, qualcosa si smarrisca.

  • User Icon

    Simone Bachechi

    20/08/2015 14:48:06

    Al di là di " Profezia" che come si potrebbe dire da solo "vale il prezzo del biglietto" (del libro), un verismo massimalista in racconti sempre farciti da uno scarto improvviso, in alcuni casi surreale, situazioni incongrue, tempi e spazi della narrazione i più disparati, in "Profezia" un bellissimo futuro anteriore, un presente anticipato, una lezione Faulkneriana rivisitata, ma anche il passo finale del "Ventre della macchina", racconto sull'amore- feticcio dove Veronesi si avvicina ai grandi moralisti e si auto-consacra a grande scrittore, un narratore presente al suo tempo ed ai suoi dubbi, senza autocompiacersi o tessere vacui elogi del nulla: " l'uomo buono l'ho scoperto non paga i propri conti con la moneta della fedeltà. Quella è redentrice per i fedifraghi. L'uomo buono paga fino in fondo con la sofferenza solitaria di ogni volta in cui spera di non sopravvivere all'immensa responsabilità della cosa fatta e invece sopravvive, ammutolisce e passa oltre. I dolori si dileguano, i pentimenti si confondono, i contorni del ricordo si dissolvono: e poi stordisce, e appaga, questo mistero di una vita tanto più grande di tutti i pezzi messi insieme" oppure citando Anton Cechov: "ho sbagliato sul vostro conto, ma già si incespica su una strada liscia e tale è il destino umano: se non si sbaglia nell essenziale si sbaglierà nei particolari. Nessuno conosce la verità vera". Una mia particolare segnalazione va ad altri racconti quali " Quel che è stato sarà" (la forza de passato?), "La voce vecchia" e "La furia dell'agnello" e per chiudere solo una chiosa di questo bravo scrittore italiano con una delle sue che vi invito a scovare in questa raccolta preziosa "sognare e non poter fare ciò che si sogna è terribile, e dato che la vita in fondo non è altro che questo?.." da leggere tutto il resto.

  • User Icon

    Gianluca Minieri

    14/01/2014 12:18:26

    Considero Veronesi uno scrittore di grande talento ma non si può pretendere di vivere di rendita troppo a lungo. Non è giusto per i lettori che poi non ti comprano più. Veronesi mi sembra più bravo sulla lunga distanza. Il racconto breve è una brutta bestia e non è detto che chi sa scrivere romanzi riesca anche ad appassionare in poche pagine. A parte un paio di racconti molto belli, già citati nelle precedenti recensioni, il resto qui è noia. Racconti sterili, che non ti lasciano nulla, che dimentichi prima ancora di essere arrivato alla fine. Bocciato!

  • User Icon

    farfallina

    21/07/2012 23:55:40

    Adoro leggere veronesi: lo considero uno dei migliori scrittori italiani, però questo libro non mi ha entusiasmata come gli altri suoi lavori; alcuni racconti li ho trovati validi, altri proprio non sono riuscita nemmeno a leggerli fino alla fine!

  • User Icon

    gabril

    02/04/2012 16:46:25

    Veronesi è indubbiamente un narratore di talento; immediatamente comunicativo, coinvolgente; c'è percezione di realtà anche nelle situazioni paradossali e simboliche (ad esempio nel racconto "La furia dell'agnello" dove l'innocente tartaruga si rifiuta di soccombere ad ogni reiterato-disperato tentativo di uccisione e manifesta con la sua malsana sopravvivenza la consapevolezza del male originario e l'insoluto monito dell'innocente). "Profezia" è indubbiamente il racconto più originale: la cura del figlio verso il padre, la parabola della malattia e della morte, la necessità, la debolezza e la pietà sono narrati al tempo futuro, come previsti, anche in ogni piega banale, prosaica o miserrima, da un oscuro oracolo, voce intima eppure estraniata. Anche qui il paradosso e la sensazione di distanza causata dalla strategia narrativa hanno un effetto di realtà molto potente e coinvolgente. Tutti i racconti, insomma, sembrano essere un campionario di verità che ci riguardano.

  • User Icon

    Giancarlo Tramutoli

    31/03/2012 16:34:34

    Ha ragione D'Orrico. "Profezia", il racconto che apre la raccolta e che già da solo vale il prezzo di copertina, è di una bellezza potente e struggente. Ecco a che serve, soprattutto, la letteratura. A farti travolgere da questa ipnotica energia dove dentro c'è tutto il mistero di vivere e morire.

  • User Icon

    Giesse

    05/01/2012 17:58:29

    In un articolo apparso di recente si parlava del poco appeal dei libri editi nel 2011 con uno o più baci nel titolo. Mi dissocio. Questo di Veronesi un po' delude, non soprende, sembra non ingranare mai nonostante uno stile ineccepibile (Caos calmo, dove sei?!). I "Baci da 100 dollari" di Vonnegut e "A volte un bacio" di Lazzarin invece per me valgono, eccome.

  • User Icon

    Loris

    21/12/2011 11:12:55

    Amo la scrittura di Veronesi, ma la preferisco applicata alla lunga distanza del romanzo. Questi racconti sono interessanti, a tratti incisivi, raramente memorabili. Forse hanno bisogno di una seconda lettura per essere assaporati a pieno. C'e' una certa omogeneita', un'apparente linearita' di situazioni e ritratti, in cui pero' si possono aprire squarci improvvisi e rivelatori. 'Profezia' e' gia stato abbondantemente (e giustamente) lodato. Dal punto di vista stilistico e' l'episodio migliore della raccolta. Ho amato molto 'Una telefonata dal cielo' e l'inquietante 'Furia dell'agnello'.

  • User Icon

    joe roberts

    10/12/2011 13:37:19

    La raccolta di racconti è di buon livello,impreziosita dal bellissimo "Profezia", che trae la sua forza da una prosa travolgente e senza respiro. La scrittura di Veronesi è nitida e razionale, ma ciò che accade nei suoi racconti non lo è: una scarpa che appare all'improvviso dentro una casa, come un messaggio da decifrare; un accendino che sembra posseduto;una tartaruga che non si rassegna alla sua sorte. Le cose e gli animali rappresentano i correlativi oggettivi di qualcosa che al di là delle apparenze, di una realtà simbolica che si rivela all'improvviso nella banale normalità delle nostre vite.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Sandro Veronesi Cover

    Scrittore italiano, fratello del regista Giovanni Veronesi. Ha compiuto i suoi studi nel campo dell'architettura, optando definitivamente per la scrittura a 29 anni. Risale infatti al 1988 il suo primo libro Per dove parte questo treno allegro. Con Gli sfiorati Veronesi inizia a rivelarsi come uno scrittore fantasioso e raffinato. Nel 1992 esce Cronache italiane, raccolta di articoli apparsi per la maggior parte sul supplemento domenicale de il Manifesto negli anni tra il 1988 e il 1991. Dopo lo studio sulla pena di morte nel mondo (Occhio per occhio), Veronesi scrive Venite, venite B 52 (vincitore del Premio Fiesole nel 1996), con cui si allontana fatalmente dalla narrativa della tradizione italiana, avvicinandosi a certi autori americani della cultura psichedelica, come Thomas Pynchon o... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali