-15%
Il bacio d'acciaio - Jeffery Deaver - copertina

Il bacio d'acciaio

Jeffery Deaver

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Maurizio Bartocci
Editore: Rizzoli
Collana: Rizzoli best
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 5 maggio 2016
Pagine: 559 p., Rilegato
  • EAN: 9788817087575
Salvato in 64 liste dei desideri

€ 17,00

€ 20,00
(-15%)

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Il bacio d'acciaio

Jeffery Deaver

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il bacio d'acciaio

Jeffery Deaver

€ 20,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il bacio d'acciaio

Jeffery Deaver

€ 20,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Amelia Sachs è sulle tracce di un killer. Lo ha individuato, anche se ancora non ne conosce l'identità, e lo sta cercando in un affollato centro commerciale di Brooklyn. Pochi, pochissimi istanti prima che la detective entri in azione, però, accade qualcosa: il pannello di una delle scale mobili cede improvvisamente, un uomo cade tra gli ingranaggi e muore stritolato dai denti metallici. Mentre Sachs si precipita in aiuto della vittima, il killer riesce a fuggire. Si è trattato davvero di una fatalità? Lincoln Rhyme, dimessosi dopo una missione andata storta, torna al lavoro nel tentativo di aiutare la famiglia della vittima a ottenere un risarcimento. Le indagini confluiranno però in un unico caso: un killer sabota i dispositivi di controllo di macchinari industriali ed elettrodomestici di uso comune, trasformandoli in armi letali. Come prevedere le prossime mosse dell'assassino? Mentre la conta delle vittime minaccia di aumentare, Sachs e Rhyme devono correre contro il tempo per svelare l'identità dell'uomo e scoprire quale sia il suo obiettivo ultimo. A coadiuvare la coppia di detective c'è anche Juliette Archer, affascinante tirocinante del celebre criminologo, come lui costretta su una sedia a rotelle. Con le sue intuizioni Juliette offrirà un contributo decisivo alla soluzione del caso.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,57
di 5
Totale 14
5
1
4
7
3
5
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    daniel

    20/09/2019 08:18:17

    Un buon thriller sempre incalzante, con contorni ben delineati. A mio avviso un altro splendido romanzo con protagonisti la coppia Rhyme/Sachs. La trama avvincente tiene col fiato sospeso in crescendo fino alla fine. La vicenda principale, ricca di colpi di scena, trova coinvolti oltre ai coprotagonisti storici anche una nuova figura, mi permetto di dire azzeccatissima. Non ho dato il massimo del punteggio solo perché la narrazione mi è sembrata un po' più lenta che negli altri romanzi.

  • User Icon

    Mauro R

    23/09/2018 18:33:04

    A mio avviso altro splendido romanzo con protagonisti la coppia Rhyme/Sachs. La trama avvincente, questa volta anche originale perchè meno thriller del solito, tiene col fiato sospeso in crescendo fino alla fine. La vicenda principale, ricca di colpi di scena, trova coinvolti oltre ai coprotagonisti storici anche una nuova figura, mi permetto di dire azzeccatissima. Sono ben inserite la vicende parallele di Ron (collega di Amelia) e Nick (ex di Amelia) nonché di Rose (mamma di Amelia).

  • User Icon

    Santino

    20/09/2018 10:27:01

    Ho letto quasi tutta la produzione di Deaver perchè soprattutto i primi libri erano molto avvincenti e di qualità. Tre stelle giusto perchè sono affezionata all'autore. Purtroppo anche Deaver, come a mio avviso sta succedendo ad altri scrittori molto noti del genere, a una fase d'oro, sta seguendo una fase di mancanza di idee e di ispirazione. Questo libro si legge perchè ormai siamo affezionati a Lincoln e Amelia, ma in realtà, una volta giunti alla fine, esso non lascia assolutamente nulla. A mio parere è anche abbastanza noioso. E' stato introdotto un nuovo personaggio, una allieva di Rhyme, chissà se è intenzione dell'autore iniziare un nuovo filone.

  • User Icon

    Federica

    20/07/2017 16:32:42

    Diciamo che le precedenti recensioni mi avevano fatto pensare che nn fosse all'altezza dei precedenti di Deaver. Una mia collega me lo regala per Natale ed io tra arretrati da leggere inizio a fine giugno. Finito e ne è valsa la pena. Sarà che sono innamorata della saga di Lincoln e Amelia. Piu storie si intrecciano, come è nel suo stile. Colpi di scena e finale imprevisto. A chi dice che è troppo lungo, è il suo stile. Del resto quando leggo un libro di 300 pag. mi sembra corto. Consigliato.

  • User Icon

    Cremo

    30/06/2017 12:49:02

    Niente di che ... un Rhyme senza grossi colpi di scena

  • User Icon

    Ely

    17/05/2017 08:36:15

    Storia molto intrigante... in qualche punto un po' lento ma decisamente da leggere

  • User Icon

    Roberto

    19/12/2016 22:14:28

    Prima metà del libro un po' macchinosa e avara di ritmo; la seconda metà invece è scritta nel classico stile Deaver. Resta comunque un buon romanzo,si lascia leggere volentieri (anche se Deaver ci ha abituato a ben altro).

  • User Icon

    Cesare

    14/11/2016 08:03:00

    Deaver ci ha abituato a ben altro, la verbosità della prima metà del libro incita all'abbandono, si resiste grazie alla fiducia riposta all'autore. Ottima come sempre la caratterizzazione dei personaggi, ma forse ci sarebbe dovuta essere un po' più di "storia"; l'intreccio di storie parallele è ben gestito ma io personalmente mi aspettavo qualcosa di più incisivo per un romanzo di questo genere.

  • User Icon

    Un gran minestrone

    11/09/2016 17:36:06

    E' il primo libro che leggo di Deaver e devo dire che non mi è piaciuto granché. Troppi filoni, che con il caso principale non c'entrano, distraggono e sembrano messi apposta per rimpolpare un caso tutto sommato un po' banale.

  • User Icon

    Adriana Rosas

    29/08/2016 19:56:21

    Come spesso accade nei libri di Deaver, accanto alla storia principale ne vengono presentate altre (più o meno corpose): uno stratagemma che mantiene alta l'attenzione del lettore - anche se un po' lo sconcerta. In più, di tanto in tanto ricompaiono personaggi presenti in romanzi precedenti e che si credevano ormai usciti di scena in maniera definitiva o vengono introdotti nuovi personaggi che non sono semplici comprimari (la figura della tirocinante di Rhyme è un piccolo capolavoro!). Il bacio d'acciaio è una storia decisamente ben costruita, ricca - come al solito - di colpi di scena. Forse parte un po' lentamente, ma è senza dubbio avvincente: una lettura piacevolissima!

  • User Icon

    nanni

    29/06/2016 15:59:57

    L'inizio del libro e tutto lo sviluppo centrale sono molto noiosi e pieni di incomprensibili e cervellotici riferimenti ad indizi. Il libro sembra paranoico. Poi il finale scorre bene ed è ben congegnato. Per cui strappa una risicata sufficienza nel complesso.

  • User Icon

    marcello

    27/05/2016 17:00:34

    Molto informaticamente macchinoso e lento all'inizio. Buona la parte centrale anche se i due percorsi di Nick e di Ron inseriti per allungare il brodo disturbano, piacevole il finale. Un benvenuto alla tirocinante che ci si augura dia un po' di ossigeno a trame ormai un po' asfittiche.

  • User Icon

    carlo

    20/05/2016 13:52:09

    Onesta opera di Deaver, meno incisiva, meno imprevedibile e meno piena di colpi di scena delle precedenti. Pure il serial killer non brilla per originalità. Tuttavia il romanzo alla fine "funziona". La scrittura è fluida e -accidenti- dopo tantissimi lavori su Lyncoln Rhyme, l'intreccio narrativo risulta ancora avvincente. Nessun protagonista ne perde, ad eccezione della nuova detective Archer, pure secondo me un po' saccente. Da leggere; se invece non si è mai letto Deaver prima, allora meglio iniziare da altri romanzi.

  • User Icon

    Fabio

    15/05/2016 16:50:15

    Fino a poco meno di metà libro mi sarei assestato su un più prudente 3, ma nel giro di poco pagine il ritmo è cambiato, salito e ho ritrovato sprazzi del vecchio Deaver che già era tornato a riaffacciarsi con prepotenza in L'OMBRA DEL COLLEZIONISTA. Occorre ammetterlo, sono lontani i colpi di scena ad ogni pagina che Deaver creava sapientemente come ne IL COLLEZIONISTA D'OSSA o LO SCHELETRO CHD BALLA; in questo romanzo ce ne sono meno, e quelli che ci sono restano confinati nella seconda parte del romanzo, mentre molta dell'attenzione è diretta, in maniera subdola, ma accattivante, sulla storia tra Rhyme ed Amelia. Le indagini non mancano, caratterizzate dalle sapienti descrizioni di Deaver ma questa volta non sono il perno di tutto il romanzo. Ciò potrebbero renderlo sgradito ai più. In effetti, devo ammettere che avrei apprezzato più indagini e colpi di scena, ma resta un buon libro. Non possono non menzionare un nuovo personaggio che spero sparisca al più presto dalle storie di Deaver, sia perchè non ha la potenza caratteriale di Rhyme, sia perchè risulta antipatico e fuori luogo; la mia speranza è che Deaver non decida di far passare il testimone a Rhyme, arrivando così a far morire questa interessante serie, come ha fatto da subito con la Dance. Mi riferisco a Juliette Archer, saputella antipatica in una serie che con Rhyme e Amelia stava benissimo in piedi. L'ho odiata ad ogni pagina in cui compariva. Spero davvero venga relegata a piccole apparizioni in futuro perchè non ha alcun senso ed appare priva di coesione nel complesso del romanzo. Interessante la caratterizzazione di Vernon, descritto attraverso i suoi stessi occhi. Da lodare la preparazione tecnica che non manca mai in Deaver. Insomma, da leggere sicuramente, pur se di poco inferiore al precedente.

Vedi tutte le 14 recensioni cliente

La detective Amelia Sachs è sulle tracce di un indagato: Sosco 40, sospettato di un brutale omicidio, che sta tranquillamente passeggiando per strada quando la Rossa si lancia al suo inseguimento, dritti fino ad un centro commerciale. Ma proprio mentre sta chiedendo rinforzi, accade l’imprevedibile: un uomo cade nella botola delle scale mobili, finendo incastrato e poi ucciso dagli ingranaggi.

Quella che sembra una fatalità si rivela invece un nuovo, incredibile caso: un serial killer che ha deciso di uccidere le sue vittime sfruttando i normali mezzi tecnologici che ci circondano e che ormai usiamo quasi senza pensarci. Qualsiasi cosa potrebbe diventare un’arma: cucine, forni, scaldabagno, microonde e la lista potrebbe allungarsi all’infinito. Questo spingerà Lincoln Rhyme a tornare al suo posto e a condurre le indagini scientifiche, dopo essersi ritirato per dedicarsi all’insegnamento, portandosi dietro una sua studentessa, Juliette Archer, anche lei costretta su una sedia a rotelle. Se questo non bastasse a creare un po’ di attrito tra Amelia e Lincoln, aggiungete anche il ritorno di Nick Carelli, ex fidanzato di Amelia.

La dodicesima avventura di Lincoln e Amanda che Jeffery Deaver ha deciso di regalarci è manna dal cielo per i fan dello scrittore americano: come tutte le altre sue opere, Il bacio d’acciaio è un thriller tutto da scoprire, in cui ogni pagina ci lascia con il fiato sospeso. Il consiglio che posso darvi è di leggerlo quando avete molto tempo, perchè non riuscirete più a staccarvi! Non importa se il capitolo è finito, in pieno stile Deaver le vicende rimarranno sospese fino all’ultima pagina perchè, come al solito, niente è mai come sembra fino alla fine del libro.

Il ritorno di Lincoln Rhyme celebra anche il ritorno della coppia Lincoln/Amanda, una relazione che continua ad evolversi, nonostante tutti i problemi da affrontare e le vecchie e le nuove fiamme. Una nuova avventura degna di uno degli scrittori thriller più prolifici e ammirati!

Recensione di Sara Papetti.


Il dodicesimo capitolo della saga di Lincoln Rhyme non delude. Una lettura agevole, appassionante e divertente, con un'unica nota stonata: il genuino terrore che vi susciterà la vista di una scala mobile.

All’interno è il nemico.
La nostra è una guerra mossa ai piaceri,
all’estremismo, al delitto.

- Cicerone

Pagina uno. Non c’è tempo per i preamboli, Amelia Sachs è già a caccia. Si muove tra le brulicanti strade di Brooklyn alla ricerca di un sospettato a bordo della sua sfavillante Gran Torino, rossa quanto il sangue che schizza da un’arteria recisa, rossa quanto il sangue che verrà versato a breve. Ha già adocchiato la sua preda. Fiuta del marcio in quell’emaciato spilungone conciato da Unabomber che si sta facendo strada ansiosamente verso il centro commerciale. Giacca verde, logoro berretto dei Knicks, altezza considerevole, magrezza inquietante. Proprio come il sospettato di un omicidio di qualche giorno prima, una brutta vicenda finita a crani maciullati a martellate. Sembra un arresto facile, l’inseguimento fin troppo banale. All’improvviso un urlo agghiacciante. Un uomo è rimasto fatalmente intrappolato nell’ingranaggio delle scale mobili del centro commerciale, avviandosi verso una morte straziante. Il tempo per Amelia di valutare la gravità dell’incidente e il sospettato è scomparso. Non può essere una coincidenza. E se la sciagura degna del Grand Guignol fosse il diversivo ben architettato da un luddista psicopatico? Solo Lincoln Rhyme, il celebre detective quadriplegico – protagonista della saga e compagno della Sachs - potrà stabilirlo. Prima tuttavia bisognerà convincerlo a tornare al NYPD e abbandonare la docenza alla scuola forense, dove nel frattempo ha indottrinato una promettente allieva, anch’essa disabile. È forse l’occasione per passare il testimone?

In questo dodicesimo capitolo della saga di Lincoln Rhyme e Amelia Sachs non manca di certo l’intrattenimento, grazie alla formidabile caratterizzazione di Vernon, il serial killer, un uomo solo in apparenza insignificante. La sua ossessione per l’invadenza delle nuove tecnologie nella vita dell’uomo contemporaneo può sembrare stereotipata, costruita sulla solita figura del vendicativo hacker sociopatico. Invece Deaver ci offre un antagonista originale, deviato ma anche molto umano, in guerra contro la società che sembra programmaticamente voler destinare l’individuo alla solitudine. Più che un serial killer, Vernon è un terrorista, capace di veicolare la mania omicida in un programma sovversivo, che prevede la trasformazione di comuni dispositivi elettronici in armi per i suoi delitti. Ci sono inoltre diverse sotto-trame in questo capitolo. I fan della serie si chiederanno come si svilupperà il rapporto tra Sachs e Rhyme, minacciato dalla formazione di possibili triangoli amorosi. Nick Carelli, il precedente partner della Sachs, è stato rilasciato dalla prigione e chiede aiuto ad Amelia per salvare la sua reputazione e indagare sul reato per cui era stato ingiustamente incarcerato, ma anche per tentare un riavvicinamento con la sua vecchia fiamma. Un’altra sotto-trama riguarda un vecchio caso che tormenta la coscienza di Rhyme, un’occasione per chiedere aiuto a Juliette Archer, sua allieva, per cui prova forse qualcosa di più che semplice ammirazione, una figura destinata a ricomparire nei prossimi capitoli della saga.

”Il bacio d’acciaio" potrebbe essere letto come uno stand-alone. Non è infatti necessario recuperare alcuno degli undici capitoli precedenti, perché il rapporto tra i due protagonisti è tratteggiato a sufficienza e non dovrebbe emergere alcun problema nel seguire ogni aspetto della loro storia. Tuttavia è talmente una grande serie che non si può che raccomandare di recuperarla nella sua interezza, a partire dal formidabile inizio “Il collezionista d’ossa”.

  • Jeffery Deaver Cover

    Ex giornalista ed ex avvocato, nel 1990 ha abbandonato la carriera legale per dedicarsi alla scrittura a tempo pieno. Scrittore di romanzi thriller, ha vinto per tre volte l'Ellery Queen Readers Award for Best Short Story of the Year; ha vinto, inoltre, il British Thumping Good Read Award ed è stato più volte finalista all'Edgar Award. Il suo primo romanzo, un horror intitolato Voodoo è del 1988. I tre romanzi successivi, ambientati a New York, affrontano la struttura delle detective stories. Con i protagonisti dei suoi romanzi, Deaver crea dei perfetti thriller contemporanei, in cui la narrazione si svolge secondo il ritmo e la tensione tipici del linguaggio cinematografico. Ha conosciuto il successo internazionale con Il collezionista di ossa, la prima indagine... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali