Back to Black

Artisti: Amy Winehouse
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Island
Data di pubblicazione: 26 gennaio 2007
  • EAN: 0602517142114
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

€ 20,50

Venduto e spedito da IBS

21 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Disco 1
  • 1 Rehab
  • 2 You Know I'm No Good
  • 3 Me & Mr Jones
  • 4 Just Friends
  • 5 Back To Black
  • 6 Love Is A Losing Game
  • 7 Tears Dry On Their Own
  • 8 Wake Up Alone
  • 9 Some Unholy War
  • 10 He Can Only Hold Her

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    alex

    21/07/2008 11:56:31

    sono molto soddisfatta di questo mio ultimo acquisto.. tutte molto belle, non solo le più note.. adoro in particolare "Love is a loosing game".

  • User Icon

    neasy

    03/04/2008 19:11:07

    Cantanti come lei ne nascono una ogni epoca (penso a B.Hollyday o A.Franklin),in piu' lei se le scrive,queste perle che a volte trasudano sublime disperazione.Artista grandissima,ma donna fragilissima,a volte la sua vita privata sembra oscurare la sua arte.Spero che viva abbastanza da regalarci ancora tante canzoni straordinarie come queste.

  • User Icon

    pisa repubblica

    27/03/2008 18:23:19

    ottimo disco. in vinile rende molto di più.. in sottofondo , da serata di poker,martini bianco,lontano dalle donne.. ve lo consiglio

  • User Icon

    soilwork

    22/03/2008 14:21:17

    lento, indigesto e sopravvalutato. Non mi è piaciuto per niente, nè la voce da vecchia nè gli arrangiamenti, nè l'atmosfera generale

  • User Icon

    Dj Guimas

    09/02/2008 10:26:51

    Uno dei cd piu' belli dell' anno, nonostante il gossip sulla vita personale della soul singer. I brani sono davvero hot: provate ad ascoltare 'Black to back', 'Tears dry on their own', 'You know I'm no good'. Il gioiello di tutto il cd? 'Love is a losing game'

  • User Icon

    chevrontocuba

    11/12/2007 18:59:11

    bellissimo questo cd . da gustare ad occhi chiusi AMY ha una voce fantastica che ti prende dentro... un miscuglio di soul , jazz , funky , R&B. questa cantante fara' tanta strada , peccato per tutti i suoi problemi extra-lavorativi.

  • User Icon

    fabio fiume

    19/09/2007 17:30:12

    Amy Winehouse,si era già fatta notare dai più attenti melomani nel 2004,quando con la pubblicazione del suo primo disco "Frank" si era guadagnata recensioni di tutto rispetto,a cui non erano però corrisposte vendite lusinghiere.A distanza di qualche anno e con un bel po' di tatuaggi ben evidenti,la cantante si ripropone sulla scena e cio' che la critica aveva gia' notato e sottolineato,stavolta colpisce anche il pubblico trasformandosi in un enorme successo non solo nella vecchia Europa ,ma anche nella ostica ( per gli artisti europei) America.I sapori sono decisamente retro' gia' dalla prima traccia,quella "Rehab",talmente particolare e fuori linea rispetto agli stereotipi pop da classifica,da stupirsi nel ritrovarla tra le smash hits dell'anno.Sembra di passare attraverso le decadi del boom economico,con l'esplosione di arie 50's che echeggiano attraverso "me and mr Jones" e "wake up alone", e le variegate tinte dei 60's espresse nell'attualissimo singolo" tears dry on their own" o nell'arrangiamento dei fiati che fa cosi' "sette voci o canzonissima" che spadroneggia nei 4 minuti della sensuale "you know i'm no good".In "he can only hold her" ti aspetteresti da un minuto all'altro l'entrata di Lauryn Hill,visto quanto il pezzo si avvicini ad alcune cose proposte in quella che resta una perlina black degli ultimi 10 anni ovvero " the miseducation of Lauryn Hill" Quasi spiazza poi,vedere Amy la ragazzaccia, talmente impegnata a complicarsi la vita,con droghe e gossip di vario tipo, e a scegliere la parrucca circense piu' adatta ad ogni apparizione video, cimentarsi in una proposta di immane dolcezza quale "love is a losing game". "Back to black" è quindi un progetto godibilissimo di cui si e' parlato tanto , ma ancora se ne potrebbe parlare, che suona nuovo ma che ha radici talmente radicate nella storia della musica da aiutare le nuove generazioni,magari, ad avere la voglia di ascoltare i dischi di papa'.....ed in qualche caso di nonno! Buono

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione