€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Orietta Anibaldi e Mauro Lanari

    03/05/2015 13:01:21

    Prodotto dalla sempre più encomiabile Darko Entertainment, Jason Bateman debutta alla regia portando con sé l'esperienza accumulata in vent'anni d'attore di commedie. Ma classificare "Bad Words" come semplice "(black) comedy" è traviante e riduttivo almeno quanto categorizzarlo come "revenge movie" psicologico. In realtà è un film "sui generis" e fuori dagli schemi, con la sceneggiatura ripescata dalla "black list" del 2011: incipit favolosamente spassoso, poi il terrore che nel prosieguo crolli il magico equilibrio e s'avvii l'oscillazione fra il politicamente scorretto e l'autopunitivo puritano, la cattiveria gratuita e il buonismo compensatorio, l'oltraggio scabroso e la lezioncina perbenista con magari allegato il chiarimento freudianeggiante. Sì, c'è anche un po' di tutto questo, però Bateman giunge al termine spiazzando spesso le aspettative, ossia facendo ridere e commuovere quasi come e quando gli pare, seguendo posologie e dosaggi propri, non molto ortodossi né classici. Confonde, rimescola, disorienta, e con ciò esprime una sua intelligente originalità. Esordio da segnare e segnalare.

  • User Icon

    Mauro Lanari

    10/12/2014 14:50:58

    Prodotto dalla sempre più encomiabile Darko Entertainment, Jason Bateman debutta alla regia portando con sé l'esperienza accumulata in vent'anni d'attore di commedie. Ma classificare "Bad Words" come semplice "(black) comedy" è traviante e riduttivo almeno quanto categorizzarlo come "revenge movie" psicologico. In realtà è un film "sui generis" e fuori dagli schemi, con la sceneggiatura ripescata dalla "black list" del 2011: incipit favolosamente spassoso, poi il terrore che nel prosieguo crolli il magico equilibrio e s'avvii l'oscillazione fra il politicamente scorretto e l'autopunitivo puritano, la cattiveria gratuita e il buonismo compensatorio, l'oltraggio scabroso e la lezioncina perbenista con magari allegato il chiarimento freudianeggiante. Sì, c'è anche un po' di tutto questo, però Bateman giunge al termine spiazzando spesso le aspettative, ossia facendo ridere e commuovere quasi come e quando gli pare, seguendo posologie e dosaggi propri, non molto ortodossi né classici. Confonde, rimescola, disorienta, e con ciò esprime una sua intelligente originalità. Esordio da segnare e segnalare.

Scrivi una recensione
  • Produzione: Universal Pictures, 2014
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 85 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Francese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1);Tedesco (Dolby Digital 5.1);Turco (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese per non udenti; Italiano; Francese; Spagnolo; Tedesco; Arabo; Danese; Olandese; Finlandese; Islandese; Norvegese; Portoghese; Svedese; Turco
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • Area2