Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Recensioni La baia

  • User Icon
    05/03/2019 21:50:21

    La Baia mi è piaciuto, ma non moltissimo. michener è l'euretes del genere narrativo che racconta la storia di un paese attraverso le vicissitudini di 3, 4 famiglie e dei loro discendenti nel corso dei secoli, genere ripreso e perfezionato poi da edward rutherfurd. La Baia mi è parso molto concentrato su un solo tema : la condizione dei neri negli usa , dalla schiavitu' alla finta libertà . tema interessante, ma secondo me un po' troppo preponderante ed ossessivo. i vari episodi, poi, non sono molto avvincenti e il quadro storico rimane un po' sfumato sullo sfondo. il romanzo "new york" di rutherfurd, che pure ha per oggetto lo stesso tema, ovvero la storia degli usa dal 1600 agli anni 8O del XX secolo, centra invece perfettamente l'obiettivo, risulta molto piu' avvincente ed è piu' attento alla lezione storica.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/04/2018 17:31:09

    Attraverso le vicissitudini e le alterne fortune di tre famiglie, gli Steed, i Turlock e i Paxmore, Michener racconta con maestria la storia della Chesapeake Bay dalla fine del XVI secolo fino agli anni ’70 del XX secolo, in pieno Scandalo Watergate. Sede dei primi stabili insediamenti britannici in America (Jamestown, in Virginia, fondata nel 1607 dopo che alcuni precedenti tentativi si erano risolti in modo fallimentare, tra questi la celebre Roanoke i cui coloni scomparvero nel nulla), la baia ricoprirà un ruolo rilevante nelle vicende del Paese: dallo svilupparsi delle piantagioni di tabacco alla schiavitù, dalle battaglie navali tra francesi (alleati delle Colonie) e Marina inglese durante la Guerra d’Indipendenza alle frizioni tra nord e sud che sfoceranno nella Guerra Civile, dalla Ricostruzione alla Grande Depressione, i cambiamenti e gli sconvolgimenti che modelleranno gli Stati Uniti nel corso dei secoli vengono avvertiti e vissuti in modo particolarmente intenso nell’area della Chesapeake Bay. Le 1200 pagine non spaventino, la prosa di Michener è a prova di bomba, scorrevole, appassionante, la caratterizzazione dei personaggi è formidabile (penso all’animalesco Timothy Turlock o alla coraggiosa Rosalind Steed), il risultato è uno strepitoso romanzo storico.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/02/2017 12:40:25

    Bellissimo romanzo. Molto lungo ma prende cosi tanto che le 1200 pagine volano via. Personalmente ho apprezzato di più la prima parte quella in cui la narrazione storica è più dettagliata.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    03/10/2016 23:08:35

    La Baia è un romanzo ambizioso e coinvolgente;l'epopea di una felice cavalcata in quattrocento anni di storia americana attraverso gli occhi e le voci dei protagonisti di tre famiglie.Personaggi indimenticabili e figure strategiche sono affidate alle donne. Una lettura molto,forse troppo,lunga senza mai diventare noiosa e stucchevole. Fondamentale la morale del libro fondata sulla difesa e la tutela ambientale e l'appassionata battaglia dei diritti civili ed egalitari delle minoranze,gli indiani d'America e soprattutto gli americani di colore.

    Leggi di più Riduci