Il banchetto dell'emiro-La principessa e il wâlî

Annie Messina

Collana: La memoria
Anno edizione: 1997
In commercio dal: 6 ottobre 1997
Pagine: 2 voll.
  • EAN: 9788838914027
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 13,17

€ 15,49

Risparmi € 2,32 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

giallo letterario dell'estate del 1982 riguardava l'identità dell'autrice di un romanzo pubblicato in questa stessa collana: Il mirto e la rosa di «Gamîla Ghâli». Il manoscritto era stato consegnato a Roma a Leonardo Sciascia da un'anziana signora di origini siciliane, Annie Messina, che aveva accreditato come autrice una fantomatica amica italo-egiziana. Il mirto e la rosa era in realtà opera della stessa Annie Messina, che aveva abbandonato da tempo una promettente carriera di scrittrice per dedicarsi esclusivamente all'arte esigente e faticosa della traduzione letteraria: non volendo approfittare della rinnovata notorietà della zia Maria Messina, le cui opere venivano proprio allora ripubblicate ne «La memoria», si era inventata lo pseudonimo e l'amica di Alessandria d'Egitto, dove aveva vissuto per vent'anni in gioventù. Dopo il grande successo della prima edizione, Il mirto e la rosa fu ripubblicato con il vero nome dell'autrice che, novella Shéhérazade, gli fece seguire altre storie collocate su di uno sfondo da Mille e una notte. Il banchetto dell'emiro, che presentiamo ad un anno dalla scomparsa di Annie Messina, narra di un altro amore «assoluto e totale, del nostro tempo e di ogni tempo», ancor più incondizionato perché non dichiarato.