BBC Legends. Great Recordings from the Archives

Supporto: CD Audio
Numero dischi: 20
Etichetta: Ica
Data di pubblicazione: 30 settembre 2013
Compilation
  • EAN: 5060244551138
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 109,90

Venduto e spedito da IBS

110 punti Premium

Disponibile in 4/5 settimane

Quantità:
Aggiungi al carrello
Descrizione

Opere di Bach, Beethoven, Berlioz, Brahms, Chabrier, Cherubini, Chopin, Ciaikovsky, Clementi, Debussy, Delius, Dukas, Haydn, Kodály, Liszt, Mahler, Marais, Massenet, Mozart e altri
Questo cofanetto di venti CD riunisce alcune delle interpretazioni più memorabili tratte dagli inesauribili archivi della BBC e pubblicate a partire dal 1998 nell’etichetta BBC Legends. Il fatto che i titoli della BBC Legends siano finiti fuori catalogo rende questo cofanetto un oggetto di culto per tutti gli appassionati dei grandi interpreti del passato. Questo cofanetto viene offerto a un prezzo estremamente conveniente, con una confezione lussuosa e una presentazione molto completa di ogni opera. Tra le opere più significative meritano di essere citate l’incandescente Missa solemnis di Beethoven diretta da Arturo Toscanini nel 1938, la pionieristica Sinfonia dei Mille di Mahler diretta nel 1959 con tecnica stereofonica da Jascha Horenstein, le monumentali sinfonie di Shostakovich eseguite a Londra nel 1960 dall’Orchestra Filarmonica di Leningrado diretta da Evgeni Mravinsky, gli elettrizzanti concerti di Liszt e i primi recital tenuti nel 1961 da Sviatoslav Richter, la prima esecuzione europea del Concerto n.1 per violoncello e orchestra di Shostakovich con Mstislav Rostropovich nel ruolo di solista, una serie di opere eseguite da Dennis Brain, con ogni probabilità il più grande cornista del XX secolo, un concerto tenuto a Londra nel 1957 dal grande pianista russo Emil Gilels, le meravigliose interpretazioni di Lieder di Schubert di Dame Janet Baker, una delle cantanti più apprezzate in questo repertorio, David Oistrakh, il decano dei violinisti del XX secolo in due strepitose registrazioni dei concerti di Brahms e di Ciaikovsky del 1960 e del 1961, Artur Rubinstein, considerato il più grande interprete delle opere di Chopin, in un concerto del 1961 al fianco di Carlo Maria Giulini, Sir Thomas Beecham in alcuni dei suoi più grandi cavalli di battaglia, Wilhelm Kempff, il poeta del pianoforte, in una serie di interpretazioni schubertiane del 1972, Arturo Benedetti Michelangeli in un concerto del 1961 comprendente una serie di opere di Chopin e di Beethoven e Gennadi Rozhdestvensky, nella prima esecuzione europea della Quarta Sinfonia di Shostakovich nel 1960, con un sontuoso suono stereofonico. Dato l’altissimo livello di queste interpretazioni, nessuno può stupirsi del fatto che alla loro prima uscita questi dischi abbiano fatto letteralmente incetta di riconoscimenti dalle più prestigiose testate specializzate di tutto il mondo, tra cui Fanfare (Stati Uniti), Fono Forum (Germania), Record Geijutsu (Giappone), Diapason e Le Monde de la Musique (Francia), aggiudicandosi tra le altre cose l’Editor’s Choice di Gramophone (Richter, Kempff e Brain) e il Gramophone Historic Award del 2005 (Annie Fischer) nel Regno Unito.