Categorie

Alessandra Appiano

Collana: Pandora
Anno edizione: 2007
Pagine: 255 p. , Rilegato
  • EAN: 9788820043797

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    simona proietti

    03/03/2016 14.30.39

    Lavinia ha passato i 40, ha un lavoro precario quanto improbabile, ha una nonnetta agli sgoccioli dell'esistenza. Ha amiche sincere, deluse, concrete eppure scombinate! Proprio come lei. E solo questo rende tollerabile il tempo che è passato e che passa a amare un mister x che è di un'altra! E poi scrive, scrive di profili umani riconducibili a comportamenti animali : c'è chi è gallina, chi pavone, chi cane, gatto, persino puzzola! Tra le frasi migliori probabilmente questa: essere infelici non è una scusa per diventare dei mostri. Sono perplessa delle recensione precedenti, se ho trovato bello questo primo libro della Appiano, gli altri saranno almeno fenomenali!

  • User Icon

    faffa

    17/10/2012 17.36.27

    Non avevo mai letto un libro di A. Appiano fino all'estate scorsa quando, su una bancarella, ho comprato a pochi euro "Le belle e le bestie". Per curiosità. L'ho letto in un paio di afosi pomeriggi estivi e l'ho trovata una lettura originale e curiosa. Tenero e nostalgico il capitolo intitolato "Pulcinotto decrepito (una nonna, fra tante:la mia)". Interessante l'osservazione del "Pavone (quanti ne conosco, me compresa?)": "Basta, devo smetterla con questi pensieri, pensare fa male alla salute, e quindi alla bellezza. Da quando penso sono sempre più brutto e la mia ruota è sempre giù di tono".

  • User Icon

    francesca p

    11/02/2008 22.04.26

    delusione...niente a che vedere con gli altri libri!voto 1.

  • User Icon

    Mariapia

    13/11/2007 20.25.52

    Se potessi darei 0. Questo libro mi ha deluso tantissimo, le aspettative erano alte, ahimè. La descrizione lo arricchisce per benino, in realtà questo libro non sta in piedi. Le "belle" non mi sembrano proprio amiche di salvataggio, sembrano solo comparse, le "brutte" invece sono sì reali, ma certi discorsi sono riempitivi e non stanno in piedi. E alla fine la sua conversione finale... quasi istantanea direi, dopo anni e anni... beh, pietà.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione