La bellezza salverà il mondo. Wilde, Rilke, Cvetaeva - Tzvetan Todorov - copertina

La bellezza salverà il mondo. Wilde, Rilke, Cvetaeva

Tzvetan Todorov

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Emanuele Lana
Editore: Garzanti
Collana: Saggi
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 4 novembre 2010
Pagine: 284 p., Brossura
  • EAN: 9788811600565
Salvato in 44 liste dei desideri

€ 9,72

€ 18,00
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Per millenni e millenni, gli esseri umani l'hanno chiamato "Dio". Poi ha preso anche altri nomi: "Nazione", "Classe", "Razza". Oggi molti non si riconoscono più in queste forme religiose o politiche, e tuttavia continuano a inseguire l'assoluto. Una delle strade che si possono intraprendere in questa ricerca è l'arte, l'aspirazione alla bellezza. Al centro della vita di Oscar Wilde, Rai-ner Maria Rilke e Marina Cvetaeva c'è proprio questa ossessione: questi tre grandissimi scrittori non si sono accontentati di creare opere d'arte sublimi, ma hanno posto la loro intera esistenza al servizio del bello e della perfezione. Fino alle estreme conseguenze: per Wilde, questo ha portato alla decadenza fisica e psichica; Rilke ha avuto come compagna costante la depressione; la Cvetaeva è arrivata addirittura al suicidio. Tzvetan Todorov racconta i loro destini, così appassionanti e tragici. E si interroga sul senso più profondo della loro esperienza di "avventurieri dell'assoluto". Per chiedersi in che cosa consista davvero una vita bella e scoprire il segreto dell'"arte della vita".
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,5
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    sr Francesca

    28/03/2019 21:34:02

    Ho letto questo libro circa 6 anni fa. Mi resta il ricordo di tanta profondità e di una scrittura che avrei desiderato più "leggera".

  • User Icon

    ariscannabue

    20/11/2010 13:57:44

    questo libro, che apprezzo molto, mi ha suggerito un altro titolo per un libro che sto componendo, non tanto in contrapposizione quanto invece a integrazione e in senso parallelo al primo. secondo me infatti, più che la bellezza o l'amore, la poesia salverà il mondo, ma senza l'illusione di poter aspirare all'assoluto. parafrasando terenzio, mi sento di dire e di suggerire: sono uomo, niente di ciò che appartiene all'uomo mi e' estraneo, perciò ritengo ingenuo e inutile allontanarsi dalla dimensione umana per il conseguimento di una diversa dimensione sia pure cosiddetta divina. ma ciò non toglie che si debba aspirare a compiere nobili azioni, come del resto se ne compiono tante da parte di chiunque, soprattutto di chi opera umilmente nell'anonimato: religiosi, volontari, missionari, ricercatori etc. spero di aver interpretato bene il punto di vista di todorov, alla cui tesi mi affianco per sostenerla e anche avvalorarla. questo suo libro, come altri del resto, merita molta attenzione specialmente in questo nostro mondo ormai svalutato e impoverito degli ideali, che si riconducono a quelli di bellezza, amore e verità, che soltanto la poesia potrà rimettere in gioco per salvare il mondo appunto.

  • Tzvetan Todorov Cover

    Tzvetan Todorov, nato a Sofia, in Bulgaria, nel 1939, è vissuto in Francia dall’inizio degli anni Sessanta. Direttore di ricerca onorario al Centro Nazionale di Ricerca Scientifica di Parigi, ha ricevuto numerosi premi in Italia e all’estero, tra i quali, nel 2008, il premio Principe delle Asturie per le Scienze sociali. Con Garzanti ha pubblicato La letteratura fantastica (1970), Teorie del simbolo (1984), Di fronte all’estremo (1992), Una tragedia vissuta (1995), Memoria del male, tentazione del bene (2001), Il nuovo disordine mondiale (2003), Lo spirito dell’illuminismo (2007), La letteratura in pericolo (2008), La paura dei barbari (2009), La bellezza salverà il mondo (2010), Gli altri vivono in noi, e noi viviamo in loro (2011), I nemici intimi della... Approfondisci
Note legali