Benjamin Britten. Peter Grimes di John Vernon,Elijah Moshinsky - DVD

Benjamin Britten. Peter Grimes

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Gran Bretagna
Anno: 1981
Supporto: DVD
Salvato in 3 liste dei desideri
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Produzione: Warner Music, 2003
  • Distribuzione: Videodelta
  • Durata: 160 min
  • Lingua audio: (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 4:3
  • Area2
  • John Vernon Cover

    Nome d'arte di Adolphus Raymondus V. Agopsowicz, attore canadese. Esordisce sul grande schermo alla metà degli anni '50 imponendosi come valente caratterista. È l'enigmatico Rico Parra nel giallo Topaz (1969) di A. Hitchcock, cupo Fletcher nel western Il texano dagli occhi di ghiaccio (1976) di C. Eastwood, esilarante dottor Stone nel demenziale L'aereo più pazzo del mondo... sempre più pazzo (1982) di K. Finkleman, cauto detective nel giallo Ossessione fatale (1995) di I. Corson. Sin dagli esordi alterna la carriera cinematografica agli impegni televisivi. Approfondisci
  • Benjamin Britten Cover

    Compositore inglese.La vita e le opere giovanili. Mostrò un precocissimo talento scrivendo a dieci anni una Simple Symphony per archi, ancora eseguita. Studiò con F. Bridge, poi con J. Ireland. In stretto contatto, dal 1935, con il poeta W.H. Auden, lo seguì nel 1939 negli Stati Uniti, dove rimase fino al 1942 insieme all'amico Peter Pears. Rientrato in patria quell'anno, collaborò ai concerti per il periodo bellico organizzati dal governo inglese in tutto il paese. Nel 1947 fu tra i fondatori dell'«English Opera Group» per il teatro musicale da camera; nel 1948 prese parte all'istituzione del festival musicale di Aldeburgh, a cui rimase legato per tutta la vita. Intensamente attivo come pianista (in collaborazione con il tenore Peter Pears) e come direttore d'orchestra delle proprie composizioni,... Approfondisci
  • Jon Vickers Cover

    Tenore canadese. Si è affermato dagli anni '60 nei principali ruoli di tenore drammatico grazie all'intelligenza musicale, più che alle innate doti vocali. Ha affrontato un repertorio vario, che include Verdi e Wagner e spazia da Monteverdi a Britten, restituendo a una calda caratterizzazione umana molti personaggi (Florestano in Fidelio, Radames, Otello, Tristano) legati per tradizione a un mero atletismo vocale. Approfondisci
Note legali