Berlino 2.0 - Francesco Savino,Alberto Madrigal,Mathilde Ramadier - ebook

Berlino 2.0

Alberto Madrigal, Mathilde Ramadier

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Francesco Savino
Editore: Bao Publishing
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 47,15 MB
Pagine della versione a stampa: 91 p.
  • EAN: 9788832730197

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Margot ha ventitré anni. Si è trasferita da poco a Berlino, capitale europea della cultura e della vita mondana. Ci vuole poco perché si ambienti in una città dove tutto sembra permesso, in cui si lavora in un'atmosfera rilassata e creativa. Eppure, scoprirà presto il rovescio della medaglia del modello economico di questo paese della cuccagna che tutta l'Europa guarda con ammirazione.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,75
di 5
Totale 4
5
1
4
1
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Emilia

    20/09/2019 20:30:21

    La breve graphic novel scritta da Mathilde Ramadier e disegnata da Alberto Madrigal ci racconta le difficoltà della vita a Berlino, sognata da tanti giovani come meta dove vivere una vita green, magari facendo arte. La protagonista impara a proprie spese che trovare un lavoro fisso e con uno stipendio accettabile è difficile anche nella capitale tedesca, soprattutto per una giovane laureata in materie umanistiche. Nonostante questo, a Berlino non si sente straniera e descrive con affetto una città multiculturale, in continuo movimento, ordinata ma non priva di difetti e carenze nell’assistenza sociale (in parte colmate di recente per quanto riguarda il salario minimo, come è spiegato nella postfazione). Ho trovato i disegni e i colori di Madrigal adatti ai toni e all’aria berlinese. Mi sarebbe piaciuto, però, un maggior approfondimento psicologico dei personaggi e in particolare della protagonista. L’autrice crea uno scenario attraente, ma manca una storia forte. È comunque una lettura interessante, che offre un ritratto realistico e privo di cliché sulla vita dei giovani europei a Berlino.

  • User Icon

    Chiara

    19/09/2019 11:41:53

    Una bella fotografia di Berlino. Con questa graphic novel potete fare un salto nella Berlino contemporanea rimanendo sul vostro divano. Un bell'assaggio delle atmosfere e dei problemi che questa città sta vivendo

  • User Icon

    Paola Elena

    19/09/2018 10:16:24

    Bei disegni, bei colori, bella atmosfera di una Berlino contemporanea. La storia si concentra sulle difficoltà lavorative della protagonista, una francese poco più che ventenne, che arriva a Berlino pensando di trovare facili possibilità di carriera, ma che - pur amando la città - rimane delusa dalle poche e a suo parere poco oneste offerte. In realtà manifesta a mio parere un po’ troppa arroganza e supponenza, forse tipica delle nuove generazioni che pretendono di avere tutto subito? Comunque rimane interessante la trattazione delle problematiche del lavoro giovanile, qui affrontato per la Germania, ma non molto diverso in Italia.

  • User Icon

    liberandoci

    21/04/2018 06:06:01

    Nei talk show, nei post sui social, nelle chiacchierate tra amici, c’è un discorso che spesso viene fuori: “Ah, ma se facessi questo lavoro in Germania guadagnerei il doppio!”. Questa graphic novel, scritta dall’autrice francese Mathilde Ramadier e disegnata magistralmente da Alberto Madrigal, ci mostra che la realtà non è proprio così: una giovane ragazza francese, con una palla stroboscopica come bagaglio, si strasferisce a Berlino cercando un lavoro nell’ambito dell’arte e trova una città piena di stimoli e opportunità... Peccato che il tutto sia segnato da un forte precariato e i contratti proposti non permettano a una persona di vivere decentemente! Berlino 2.0 è un libro pieno di poesia, i disegni sono essi stessi parte di questa anima poetica, esprimono il coraggio con il quale i giovani di oggi superano un precariariato che si trasforma sempre più in un precariato di vita. Uno splendido libro, consigliato per tutti!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
Note legali