copertina

Bismarck. L'uomo e lo statista

Alan J. Taylor

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: F. Socrate
Editore: Laterza
Anno edizione: 1988
In commercio dal: 22 dicembre 1987
Pagine: 302 p., Rilegato
  • EAN: 9788842029915
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 1 persona

€ 9,76

€ 18,08
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


scheda di Riberi, L., L'Indice 1988, n. 6

Anche se questo libro dimostra appieno i suoi trent'anni, costituisce pur sempre una lettura gradevole e non priva d'interesse. Fedele al titolo, esso unisce in una narrazione vivida e ironica, illuminandoli e integrandoli a vicenda, il lato pubblico e quello privato della quarantennale attivita politica di Bismarck. Il Bismarck di Taylor appare così una personalità complessa e sfuggente, nonostante l'apparente "semplicità" dei suoi obiettivi politici, l'unificazione della Germania e la sua sicurezza nel sistema delle potenze europee; tanto sfuggente, in effetti, da essere definito dallo stesso Taylor "guidato da forze inconsce che lo dominavano prima che egli dominasse gli altri". Nel dipingere Bismarck come un grande improvvisatore, Taylor segue una diffusa tendenza storiografica, ma la sua insistenza su questo aspetto, che giunge ad essere il tratto determinante del pensiero e dell'azione del Bismarck statista, sembra eccessiva. Molta della grandezza di Bismarck consiste, certo, nell'aver formulato risposte immediate e spesso "rivoluzionarie" a problemi politici complessi, elevando a sistema la Real-politik; ma i tratti demiurgici attribuitigli da Taylor impediscono analisi più approfondite. Questi tratti sono messi ulteriormente in risalto dalla quasi totale assenza di uno sfondo sociale ed economico della scena su cui si muovono politici, sovrani e diplomatici: se le migliori biografie sono quelle che offrono anche il ritratto di una società, allora questa di Taylor mostra non poche carenze. Ma è comunque un vivace ritratto di una personalità straordinaria.
| Vedi di più >
Note legali