Black Lights

Artisti: Samaris
Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 1
Etichetta: One Little Indian
Data di pubblicazione: 10 giugno 2016
  • EAN: 5016958996604
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 26,50

Venduto e spedito da IBS

27 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello
Descrizione

Scritto e registrato tra Berlino, Reykjavik e l’Irlanda, “Black Lights”è il disco più accessibile realizzato dal trio islandese Samaris.'Black Lights' è il riflesso tanto di un anno di esperienze on the road, quanto di un periodo dicambiamento, anche importante e dal punto di vista emotivo, dei tre membri della band.Il modo con cui è nato il disco riflette in pieno le circostanze personali che hanno riguardatoi membri della band. Adesso ognuno dei tre vive in città diverse: Þórður Kári Steinþórsson(aka Doddi - programmi) è stato a Berlino per respirare qualcosa della scena technocittadina, Áslaug Rún Magnúsdóttir (clarinetto) a L’Aia per conseguire una specializzazionein Sonologia e Jófríður Ákadóttir (voce), totalmente indipendente, alla ricerca di nuovi postied esperienze musicali e culturali.Logica conseguenza che “Black Lights” sia meno islandese rispetto ai suoi predecessori.Incrociando e mescolando i confini musicale e letterali, il gruppo ha infine sperimentato unnuovo processo creativo. Se in precedenza i Samaris erano rimasti attratti dalla poesieislandesi del XIX secolo di chiara ispirazione lirica, “Black Lights” vede il gruppo per la primavolta alle prese con la scrittura ed il canto in inglese riuscendo nell’impresa di mescolare ilproprio marchio di fabbrica a base di elettronica minimale con una corrente urbanaunderground.In pochi mesi dalla loro formazione a Reykjavik nel 2011, i Samaris hanno vinto sial’Icelandic Músíktilraunir che il Kraumur Award. L’uscita del loro eponimo album nel 2013,raccoglieva in un unico CD i primi due EP usciti a tiratura limitata ed è servita a farliconoscere anche fuori dal proprio paese. Il vero e proprio debutto, “Silkidrangar”, sempre suOne Little Indian, ha cambiato il punto di vista della band nata principalmente per suonarequalche concerto nei pub di Reykjavik ritrovatasi poi sui palchi dei principali festival europei,tra cui Roskilde, Green Man, All Tomorrow’s Parties.

Disco 1
  • 1 Wanted 2 Say
  • 2 Black Lights
  • 3 Gradient Sky
  • 4 T3mpo
  • 5 I Will
  • 6 R4ven
  • 7 3y3
  • 8 T4ngled
  • 9 In Deep