Artisti: Nirvana
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Sub Pop
Data di pubblicazione: 26 agosto 2016
  • EAN: 0098787003420

34° nella classifica Bestseller di IBS CD - Hard Rock e Metal - Hard Rock

pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Disponibile anche in altri formati:

€ 18,50

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Disco 1
  • 1 Blew
  • 2 Floyd the barber
  • 3 About a girl
  • 4 School
  • 5 Love buzz
  • 6 Paper cuts
  • 7 Negative creep
  • 8 Scoff
  • 9 Swap meet
  • 10 Mr. Moustache
  • 11 Sifting
  • 12 Big cheese
  • 13 Downer

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giancarlo C.

    23/09/2018 11:39:17

    Bleach esce nel 1989, quando ancora non esisteva la definizione di 'grunge' e il rock mainstream era rappresentato da artisti ineccepibili, ma non più giovanissimi come i Rolling Stones o Rod Stewart. Si tratta del debutto dei Nirvana, ma non del disco destinato a sovvertire l'ordine delle playlist radiofoniche e delle heavy rotation su Mtv: quello accadrà due anni più tardi con Nevermind, lavoro più patinato e dalla produzione dispendiosa quanto accurata. Bleach rappresenta al contrario l'anima pura del terzetto di Seattle, un'anima catturata ai suoi esordi e quindi libera da compromessi e da calcoli: un disco senza misura, che passa dal rumorismo esasperato di tracce come Sifting e Paper cuts alla fragile delicatezza della struggente ballata About a girl. Siamo ancora lontani dal successo e lo testimonia la scelta di Love buzz, oscura cover di tali Shocking blue, come singolo promozionale. Ma pezzi come Big cheese, Mr. Moustache o Floyd the barber dimostrano appieno la fragorosa potenza sonora e l'inequivocabile talento lirico di Cobain e dei suoi compagni di band; a tale proposito vale la pena di ricordare che accanto al bassista Chris Novoselic c'è qui Chad Channing alla batteria, che presto sarà sostituito da Dave Grohl. Magistrale infine l'apertura in sordina con Blew, in verità destinata a detonare nel giro di pochi secondi come la maggior parte dei brani di questo album.

  • User Icon

    Lara croft

    22/09/2018 01:11:10

    Registrato in pochi giorni ai Receprocal Recording Studios di Seattle con l’ausilio di Jack Endino, uno dei primi produttori del grunge, ed originariamente pubblicato in 1000 copie in vinile bianco e 2000 in vinile verde, Bleach uscì il 15 giugno 1989. Il costo complessivo fu di 606,17 $ che, a causa del dissesto finanziario in cui versava la casa discografica Sub Pop, furono anticipati dal secondo chitarrista Jason Everman. Ironia della sorte: Everman proprio per questo motivo riveste un ruolo fondamentale nella storia dei Nirvana, ma oltre al fatto che quei soldi non gli vennero mai più restituiti, era malvisto da Kurt Cobain per la sua inclinazione al metal. L’artista, sebbene il suo nome compaia nei crediti del disco e sul materiale promozionale, in realtà non suonò nemmeno una nota e poi fu defenestrato dalla band! Quando iniziarono le registrazioni i Nirvana non avevano ancora un nome definitivo ed il batterista Dale Crover (Melvins) verrà sostituito in corsa da Chad Channing.

  • User Icon

    Luca

    22/09/2018 00:37:48

    Il primo album della band icona del grunge mondiale, i Nirvana. Come si nota benissimo già dal primo ascolto, questo album, che esce dalla casa di produzione ancora un po' grezzo, è farcito da tonalità cupe e dalla voce graffiante di Cobain. Anche se la formazione in quel periodo non aveva ancora trovato la stabilità degli ultimi anni, il disco risulta ottimo, essendo un album di debutto. Di certo da molti dimenticato, ma risulta sempre un piacere riscoprirlo, anche grazie all'uso fantastico che viene fatto del basso, che contorna in modo fondamentale tutti i pezzi del disco. Lo consiglio a chi vuole capire da dove sono partiti i 3 di Seattle, ma anche a chi vuole ascoltare una raccolta di pezzi grezzi ma fantastici.

  • User Icon

    deadsoul84

    21/09/2018 06:04:00

    Concordo con gli altri recensioni, trattandosi del loro esordio questo è anche l'album più emblematico delle radici dei Nirvana, prima che diventassero rock-star di fama internazionale. Sonorità tetre e pesanti, urla destinate a dar voce a una generazione intera.

  • User Icon

    Irma

    19/09/2018 10:56:52

    Per comprendere in modo circolare e completo i Nirvana è questo l’album da cui partire. I suoni ancora grezzi e le registrazioni autoprodotte in studi non eccelsi sono in realtà il cuore del Grunge di Seattle. Dalla prima all’ultima canzone si può sentire la rabbia nei testi del cantante e la potenza di batteria e chitarra che consacrano questo album come il più Grunge dell’intera saga del gruppo anni 90. Per chi ama questo genere è assolutamente un acquisto dal prezzo imbattibile.

  • User Icon

    Alex Lugli

    30/06/2010 08:34:41

    I Nirvana sono stati un gruppo Grunge Statunitense formatosi ad Aberdeen (Washington) nel 1987 e attivo sino al 1994. Principali artefici del successo commerciale del genere Grunge e in generale dell'Alternative Rock, furono una delle Band più innovatrici, note ed influenti nella musica dei primi anni '90. Fondatori e membri del gruppo sin dall'esordio furono Kurt Cobain (voce e chitarra) e il bassista Krist Novoselic. Vari batteristi hanno invece militato nel gruppo, il primo dei quali fu Chad Channing, con cui il gruppo registrò l'album d'esordio "Bleach" (1989) e il successivo Demo di Butch Vig, che portò i Nirvana all'attenzione delle Major. La Band sceglie dunque definitivamente il nome Nirvana nel 1987. Cobain rivela in seguito al suo biografo Michael Azerrad di aver optato per "Nirvana" in quanto desiderava un nome che esprimesse un concetto gradevole e pacifico, in opposizione a gruppi come gli Angry Samoans. I Nirvana suonano il loro primo concerto con questo nome nel Marzo dello stesso anno, e un paio di mesi dopo trovano finalmente un batterista fisso, Chad Channing. L'anno successivo viene pubblicato il primo singolo del terzetto, "Love Buzz", sull'etichetta indipendente di Seattle Sub Pop. Si tratta di una cover dell'omonimo brano degli Shocking Blue e riceve una buona accoglienza. Il 15 Giugno 1989 i Nirvana pubblicano il proprio album d'esordio intitolato "Bleach", registrato con il produttore locale Jack Endino, che aveva già collaborato con il complesso in occasione di alcuni Demo. "Bleach" presenta un suono fortemente influenzato dai Melvins e dall'Heavy Metal. E' il primo album discografico dei Nirvana uscito negli USA il 15 Giugno 1989 edito dalla Sub Pop Records. In Europa uscirà solo il 12 Agosto 1989. Contiene brani bellissimi come "Blew", "About A Girl", "Love Buzz", "Negative Creep", "Swap Meet", "Sifting" e "Downer" (nella versione CD dell'album) che attestano tutta la grandezza della proposta musicale Grunge della Band. Un classico da riscoprire ed amare, per la sua bellezza unica.

  • User Icon

    Simo

    13/01/2006 15:24:14

    Concordo pienamente con l'altro recensionista. Album che trasmette tutta la carica emotiva della band, una carica che giungerà al culmine con Nevermind. La voce tagliente di Kurt sembra racchiudere l'urlo di rabbia di milioni giovani. Ascoltare school a tutto volume è un'emozione unica! Per più i giovani che si sono innamorati della band recentemente consiglio vivamente di procurasi Bleach: è lì che troveranno il vero sound dei Nirvana.

  • User Icon

    Eledhwen

    24/06/2005 08:22:57

    Un monolite di granito dai suoni oscuri, torturati, a tratti estatici. Come se i Black Sabbath facessero l'amore coi Beatles, la musica hard punk spesso ossessiva di queste canzoni sembra voler dar spazio a scorci di tesa e limpida armonia. Tutto compresso, tutto sul punto di esplodere, grazie anche alla voce di Cobain che, spesso sgraziata, conosce timbri fortemente blues, inteso come capacità di dare forma all'inquietudine, al dolore. E' il primo disco dei Nirvana (quanta fatica a trovarlo, in vinile, nel 89, quando di rock alternativo e underground non sapeva niente nessuno, e il termine grunge, grazie a Dio, nemmeno esisteva), è per me il più bello ed emozionante, senza rifiniture, senza eleganza, quindi più sincero.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione