Blues in Orbit ( + Bonus Track) - Vinile LP di Duke Ellington

Blues in Orbit ( + Bonus Track)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Duke Ellington
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Wax Time
  • EAN: 8436559462303

40° nella classifica Bestseller di IBS Vinili Musica Jazz - Jazz internazionale

Salvato in 1 lista dei desideri

€ 14,31

€ 15,90
(-10%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 15,90 €)

Dopo il lancio orbitale dello Sputnik 1 il 4 ottobre 1957, la corsa allo spazio entrò nel vivo e la possibilità di viaggiare nello spazio entrò nell’immaginario collettivo. Non deve meravigliare quindi che in quegli anni Duke Ellington abbia pubblicato due album che, almeno nel titolo, richiamano lo spazio: “Blues in Orbit” (Columbia CS-8241) e “Duke Ellington’s Spacemen: The Cosmic Scene” (Columbia CL-1198). Mentre nel primo album Ellington guida la sua big band al completo, nel secondo è alla guida di un nonetto. Entrambi sono una interessante combinazione di vecchi standard e nuove composizioni, alcune delle quali non sarebbero mai state registrate nuovamente da Ellington.
Disco 1
1
Three J’s Blues
2
Smada
3
Pie Eye’s Blues
4
Sweet & Pungent
5
C Jam Blues
6
Sweet & Pungent [Alt Tk]
7
In A Mellow Tone
8
Blues In Blueprint
9
The Swingers Get The Blues, Too
10
The Swinger’s Jump
11
Blues In Orbit)
12
Villes Ville Is The Place, Man
13
Blues In Orbit
  • Duke Ellington Cover

    Propr. Edward Kennedy Ellington. Pianista, compositore, direttore d'orchestra e arrangiatore statunitense di jazz. Nel 1923 costituì il complesso degli Washingtonians, che risentiva di influenze ragtime e New Orleans. Nel '26 rinnovò e ampliò l'orchestra creando, con composizioni originali, un nuovo linguaggio basato sul perfetto equilibrio strutturale tra discorso orchestrale e improvvisazione solistica. Già nei primi lavori, caratterizzati dai caldi e aggressivi timbri dello stile «jungle» (in cui emergono la tromba e il trombone con sordina, rispettivamente di Bubber Miley e Joe Tricky Sam Nanton), si delinea il gusto tipico della cultura nero-americana, che permane anche negli influssi colti occidentali, soprattutto impressionistici, degli anni '30. Nel decennio successivo (cui appartiene... Approfondisci
Note legali