Il borghese Pellegrino - Marco Malvaldi - copertina

Il borghese Pellegrino

Marco Malvaldi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Collana: La memoria
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 18 giugno 2020
Pagine: 272 p., Brossura
  • EAN: 9788838940514

10° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Gialli - Narrativa gialla

Salvato in 215 liste dei desideri

€ 13,30

€ 14,00
(-5%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Il borghese Pellegrino

Marco Malvaldi

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il borghese Pellegrino

Marco Malvaldi

€ 14,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il borghese Pellegrino

Marco Malvaldi

€ 14,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (13 offerte da 13,30 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Marco Malvaldi, che con Odore di chiuso aveva reso omaggio a Pellegrino Artusi nell'anniversario della morte (1911), celebra con questo romanzo il secondo centenario della nascita del grande gastronomo avvenuta nel 1820. Un perfetto «enigma della camera chiusa» con un protagonista d'eccezione, Pellegrino Artusi, prima in veste di sospettato, poi determinante per la soluzione dell'affaire.

«È un dato di fatto acquisito: Marco Malvaldi diverte, appassiona e convince anche quando abbandona i suoi canuti eroi del BarLume e si lancia in avventure isolate»Sergio Pent, Tuttolibri - La Stampa

Anno 1900. Serata a casa di Pellegrino Artusi, tra gli invitati Paolo Mantegazza, suo caro amico, professore di Fisiologia (e anche antropologo e scrittore) e Arturo Gazzolo, proprietario di una industria conserviera nel Casentino. Nel corso della cena si parla delle nuove tecniche di conservazione dei cibi, dal ghiaccio secco per i gelati al sottovuoto per le carni; Gazzolo vorrebbe avere il parere di Artusi su una nuova linea innovativa di manzo in gelatina che ha sviluppato proprio con le nuove metodologie e che è intenzionato a lanciare soprattutto nei mercati esteri, grazie alle nuove frontiere del commercio con l'Impero Ottomano. La carne, che prontamente il Gazzolo ha fatto recapitare all'Artusi per la prova d'assaggio, non risponde però alle aspettative: è troppo speziata, il sapore è ferroso e l'Artusi conta di riferirne al Gazzolo che l'ha invitato da lì a poco nella sua casa alle porte di Firenze insieme ad altri ospiti, fra cui politici, banchieri e l'immancabile Mantegazza. La cena scorre tranquilla e piacevole tra cibo e conversazioni, poi tutti si ritirano nelle loro stanze. Al mattino a colazione ci si accorge che qualcuno manca all'appello; uno degli ospiti viene rinvenuto morto nella propria stanza dove si era chiuso a chiave, un attacco cardiaco forse, ma il professor Mantegazza è dubbioso e si rifiuta di redigere il certificato... Marco Malvaldi ha costruito un perfetto «enigma della camera chiusa» con un protagonista d'eccezione, Pellegrino Artusi, prima in veste di sospettato, poi determinante per la soluzione dell'affaire. Gli anni della belle époque, gli intrecci tra politica e finanza che legavano l'Italia all'Impero Ottomano, il borghese Pellegrino, con la sua passione rivoluzionaria per la cucina, la familiarità con la chimica, il sentimento di unità nazionale che lo animava: gli ingredienti per un giallo colto, divertente e istruttivo.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
3
4
6
3
3
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    roberto

    23/09/2020 09:01:53

    Autore che dà il meglio nei celeberrimi delitti del Bar Lume,Malvaldi si avventura,per la seconda volta,in un romanzo storico ambientato a fine 1800 che ha per protagonista Pellegrino Artusi,padre della gastronomia Italiana. Il risultato è un giallo classico e godibile. Per concludere una trattativa con gli emissari turchi, alcuni signori si ritrovano per un fine settimana in un castello,ma nella notte uno di loro muore nel sonno. I personaggi che si muovono intorno al delitto sono molto interessanti. Infatti,oltre al citato Artusi, conosciamo l'inventore della carne in scatola e scopriamo gli intrecci di un secolo fa tra Italia e Turchia. Anche se è raccontato bene,mi mancano le battute toscane che hanno da sempre caratterizzato il Malvaldi. Carino da leggere in un weekend mentre fuori piove

  • User Icon

    E

    03/09/2020 19:43:08

    Libro piacevole ed estremamente scorrevole. Il giallo mescolato all’umorismo su uno sfondo storico garantisce curiosità e sorrisi. Lettura consigliata!

  • User Icon

    Ritochka

    02/09/2020 04:17:33

    DE-LI-ZIO-SO! Atmosfera d'epoca, personaggi divertenti, suspance, il necessario delitto, intrighi, ironia, intelligenza, storia. In questo romanzo c'è tutto! Si pensa e si ride (di gusto). In un periodo storico, il nostro, non proprio "gustoso" una storia che ci riconcilia con il mondo. Grazie Malvaldi, che l'ispirazione non ti abbandoni mai!

  • User Icon

    nihi

    31/08/2020 21:52:25

    Sempre vivace e ottimo stile. Trovato però troppo cervellotico, mi sa che alla fine anche lui si è perso nella trama.

  • User Icon

    Towandaaa

    19/08/2020 13:20:43

    Divertente e allo stesso tempo ben costruito come intreccio giallo. Come in "Odore di chiuso", il Malvaldi migliore, secondo me. La mano è sempre quella, e l'autore pare proprio non farcela a trattenersi dal fare l'occhiolino al lettore: ora con parentesi didascaliche su fenomeni chimici o fisici (la fermentazione degli zuccheri, le proprietà balistiche di un tappo di spumante), ora con brevi dissertazioni (come quella sul motivo per cui ebrei e musulmani non si cibano di maiale) che a mio parere finiscono per spezzare il ritmo della narrazione, ora con riferimenti (il bassista dei Kiss, il SUV) che stonano non tanto per il loro essere anacronistici in un romanzo ambientato all'inizio del 1900 quanto perché appaiono forzatamente calati sul tavolo con un gesto ad effetto avulso dal contesto, ora con incisi tramite i quali l'autore pare voler sminuire le proprie capacità con tanto di pluralis modestiae per rendere maggiormente partecipi i destinatari e semmai, al contrario, porsi al centro dell'attenzione ("ci sarebbe bisogno di ben altre capacità letterarie per descrivere adeguatamente l'atmosfera della stanza [...]. Quindi, non ci proveremo nemmeno"). Al netto di queste piccole pecche, comunque, rimane una lettura molto piacevole e molto curata soprattutto per quanto riguarda la descrizione dei personaggi e le pagine del diario di Pellegrino Artusi, in cui oltre al linguaggio dell'epoca e al pensiero in materia culinaria, capita di imbattersi in pensieri che travalicano i confini della tavola, e che sono validi allora come ora: "Se siamo preparati in ciò di cui si parla, il nostro dovere è fare; nel caso contrario, credo che sia nostro preciso dovere l'astenerci dal fare qualsivoglia cosa, di quelle che si fanno pur di non apparire indifferenti. Questa nostra società funzionerebbe assai meglio se ognuno si sforzasse di fare al meglio ciò che sa fare, tentasse di imparare ciò che non sa fare, e avesse sempre ben presente ove si trova il confine tra queste due cose".

  • User Icon

    lorenzo

    03/08/2020 13:42:20

    non è il migliore di Malvaldi, ma funziona tutto perfettamente: incuriosisce, diverte, avvince... piacevolissima lettura!

  • User Icon

    Silde 1958

    29/07/2020 04:42:08

    Grazie Malvaldi. Erano mesi, prima dell’inizio di questo incubo del covid 19 che non ridevo così! C’è il giallo, e come spesso accade emerge il chimico , e c’è lo spiritaccio toscano.Insomma, lettura come sempre godibilissima; io l’ho letto in un giorno

  • User Icon

    angelo

    24/07/2020 12:19:31

    Ingredienti: un cuoco 80enne romagnolo arguto e curioso, un “week-end col morto” in una tenuta in Toscana nel 1900, un delitto che ruota attorno ad interessi economici con l’impero ottomano, un caso romanzesco risolto grazie…ad un reale libro di ricette. Consigliato: a chi ama gialli dagli ingredienti chimici-culinari, a chi riesce a trovare collegamenti tra piccioni viaggiatori, maschere da scherma e carne in scatola.

  • User Icon

    betty

    16/07/2020 12:33:52

    Molto gradevole questa lettura, simpatica e rilassante. Trovo questa nuova serie più intrigante dei vecchietti del Barlume, ormai troppo macchiettistici.

  • User Icon

    giorgio g

    03/07/2020 12:42:30

    Pellegrino Artusi, il grandissimo cuoco, è il protagonista di questo che è il secondo romanzo che lo ha fra i protagonisti mentre altro personaggi sono il senatore Mantegazza, il signor Secondo Gazzolo e la signora Clara, il dottor Corrado Viterbo, il signor Reza Kemal Aliyan turco ma insopportabile, il delegato Everardo D’Ancona, il ragionier Giuseppe Bonci, più che un uomo, un’anguria con la barba finta”, il commendator Pizzi e infine Delia e, come nei gialli che si rispettano, l’ispettore Saverio Maria Artistico. Un libro che è un peccato che sia finito! 601

  • User Icon

    Princi

    27/06/2020 17:31:16

    La storia vede l’anziano Pellegrino Artusi (già protagonista del precedente “Odore di chiuso”) ancora una volta alle prese con un delitto da risolvere. L’idea è carina, decisamente meno lo stile troppo ‘colloquiale’ e troppe volte Malvaldi fa l’occhiolino al lettore per cercare di accattivarsi le sue simpatie. Un libro che potrei consigliare come lettura estiva sotto l’ombrellone, nulla di più... in comune con l’ineguagliabile Maigret ha solo il genere letterario.

  • User Icon

    mary

    12/05/2020 08:11:47

    non vedo l'ora di leggerlo. 5 stelle sulla fiducia

Vedi tutte le 12 recensioni cliente
  • Marco Malvaldi Cover

    Marco Malvaldi, laureato in chimica presso l'Università di Pisa, ha provato a fare il cantante lirico, ma ha abbandonato dopo poco per tornare alla professione di chimico. Esordisce nella narrativa nel 2007 con la serie dei vecchietti del BarLume, pubblicata da Sellerio: La briscola in cinque (2007), Il gioco delle tre carte (2008), Il re dei giochi (2010), La carta più alta (2012), Il telefono senza fili (2014); La battaglia navale (2016), A bocce ferme (2018). Da questa serie a partire dal 2013 è stata tratta una serie televisiva dal titolo I delitti del BarLume. Ha pubblicato anche Odore di chiuso (Sellerio, 2011, Premio Castiglioncello e Isola d’Elba-Raffaello Brignetti), giallo a sfondo storico, Milioni... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali