Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 14 settembre 2013
Pagine: 289 p., Brossura
  • EAN: 9788850232680
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Quasi tutte le fiabe cominciano con C'era una volta, ma questa è diversa. Questa comincia con C'è una volta... Perché è oggi che Belinda ha intenzione di ripartire e Borgo Propizio, un paese in collina, in un'Italia che può sembrare un po' fuori dal tempo, le pare il luogo ideale per realizzare il suo sogno: aprire una latteria. Il borgo è decaduto e si dice addirittura che vi aleggi un fantasma... ma che importa! A eseguire i lavori nel negozio, un tempo bottega di ciabattino, è Ruggero, un volenteroso operaio che potrebbe costruire grattacieli se glieli commissionassero (o fare il poeta se sapesse coniugare i verbi). Le sue giornate sono piene di affanni, tra attempati e tirannici genitori, smarrimenti di piastrelle e ritrovamenti di anelli... Ma c'è anche una grande felicità: l'amore, sbocciato all'improvviso, per Mariolina, che al borgo temeva di invecchiare zitella con la sorella Marietta, maga dell'uncinetto. Un amore che riaccende i pettegolezzi: dalla ciarliera Elvira alla strabica Gemma, non si parla d'altro, mentre in casa di Belinda la onnipresente zia Letizia ordisce piani, ascoltando le eterne canzoni del Gran Musicante. Intanto i lavori nella latteria continuano, generando sorprese nella vita di tutti...

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    anna

    23/09/2018 16:10:08

    Leggere Borgo Propizio significa essere catapultati in una realtà senza tempo dove l'apertura di una latteria suscita la curiosità dei paesani, dove non ci sono segreti perché si sa tutto di tutti e dove il vero protagonista della storia altri non é che il Borgo stesso. È proprio questa la magia di questo libro: pagina dopo pagina si finisce col restare incantati da questo piccolo paesino e leggendo le storie che ha da raccontare anche il lettore si sente un abitante di quel Borgo. Si diventa spettatori partecipi e testimoni di una realtà che va scomparendo. L'autrice é riuscita a condensare in questo libro amore, mistero, colpi di scena e soprattutto tanto tanto buon umore.

  • User Icon

    roberto

    24/11/2016 16:27:23

    fantastico, libro di narrativa positiva

  • User Icon

    Ritochka

    13/07/2016 13:05:52

    Romanzetto fin troppo leggero ma di piacevole lettura. Qualche incongruenza qua è là e finale scontato. La figura della donna - gerente della casa (almeno nella concezione di Ruggero, è fin troppo antiquata. L'atmosfera del borgo è comunque piacevole e regala qualche ora di svago senza pensare troppo. Speriamo in una evoluzione.

  • User Icon

    Emma

    29/02/2016 21:16:33

    Leggero leggero come una meringa, ma proprio come una meringa dolce e piacevole. Proprio quello che mi civuole in questo momento, perciò per ora, continuerò con la serie di racconti che parlano di questo borgo, che, assomiglia al mio paesello con i suoi pro e contro. :-)

  • User Icon

    RossaMina

    14/11/2015 18:23:17

    Le prime venti pagine mi hanno fatto sbellicare dalle risate. Poi più o meno la storia è quella. Carino, da ombrellone (niente contro i libri da ombrellone) ma sicuramente per me nn da voto eccelso come quasi tutti quelli che mi hanno preceduto

  • User Icon

    nora

    31/07/2015 11:45:13

    Un favola per adulti ambientata in un paese della provincia che non c'è più in un luogo indefinito di questa nostra Italia immerso in un non-tempo. Leggero come una spuma, sobrio, mai volgare o sopra le righe, ci racconta le vicende tragicomiche di alcuni personaggi che si mescolano tra di loro, le cui storie di incrociano e di scontrano, di una girandola scoppiettante che ricorda una pochade. E per non farci mancare niente, su di tutti aleggia misteriosa l'ombra di un fantasma che terrorizza in nostri simpatici ingenui protagonisti . A far guizzare questo universo tranquillo una trama ben piantata che si sviluppa con ritmo sostenuto senza ricadute e che tiene avvinto il lettore.

  • User Icon

    roberta

    03/07/2015 12:10:29

    carino e distensivo... con poche pretese, ma obbligatorio leggerlo se si vuole leggere il secondo, che ha avuto molto più successo...

  • User Icon

    dona

    30/03/2015 12:37:21

    Carina l'idea e l'ambientazione, ma la scrittura mi sembra un po' scadente, a volte le costruzioni delle frasi sembrano note stonate. E poi credo che in un libro dovrebbe esserci un limite massimo di volte entro il quale è consentito utilizzare l'espressione 'clero maiale'. Boh...libricino che si è lasciato leggere, ma non leggerò il secondo.

  • User Icon

    Lisa

    16/03/2015 15:24:22

    La prima cosa che mi ha colpito è il modo di scrivere dell'autrice, che mi piace proprio un sacco e ho trovato davvero speciale!! La storia, soprattutto verso la fine, con quella sua sensazione di rinnovamento (che personalmente ricerco sempre) mi ha fatto amare tutti i personaggi, anche quelli che all'inizio mi piacevano un po' meno! Devo leggere il seguito...

  • User Icon

    MAURIZIA

    12/03/2015 09:57:57

    Sono rimasta incantata da Borgo Propizio e i suoi personaggi. Un libro bellissimo che mi ha coccolata e lasciato belle sensazioni!Lo consiglio

  • User Icon

    Giuseppe Filippi

    13/01/2015 17:44:33

    Cara Loredana, ho finito in questo istante di leggere il tuo Borgo Propizio. Il primo desiderio sarebbe quello di ricominciare a leggerlo daccapo! Grazie e buona notte. Giuseeppe

  • User Icon

    Antonella

    12/01/2015 23:11:00

    sono sempre più convinta che ogni libro che leggo va ad inserirsi in un piccolo spazio dentro di me che già apparteneva a lui, ancor prima di essere letto. Borgo Propizio ha solo confermato questa teoria...soprattutto dopo aver condiviso gli stati d'animo della Nota dell'Autrice. Continuerò con molto piacere a leggerne il seguito!

  • User Icon

    Michele Cavallo

    09/01/2015 11:45:43

    un bellissimo libro che si legge col sorriso sulle labbra e ti trasmette serenità...Borgo Propizio un posto dove viverci....con personaggi simpatici e descritti pregevolmente. Una scrittrice scoperta da poco, ma con un radioso futuro.....leggerò sicuramente il seguito, già uscito!!

  • User Icon

    Elisa

    08/01/2015 11:05:18

    Libro meraviglioso! Mi ha preso fin dalle prime pagine: scorrevole, divertente , surreale ma vivo......voglio andare a vivere a Borgo Propizio!!!

  • User Icon

    Anna

    02/01/2015 20:23:58

    Avete presente quei piccoli borghi d'Italia, fatto di poche anime, dove tutti sanno tutto di tutti? Ecco questo è Borgo Propizio, un piccolo paesino lontano dal caos delle grandi città, dove il tempo scandisce con lentezza la vita delle persone, facendo sì che ognuno si occupi a volte, anche un po' troppo dei fatti altrui. E così l'impresa nella quale si lancia Belinda, l'apertura di una latteria a Borgo Propizio (perché lei adora il latte ovviamente) scatena un'insieme di circostanze molto allegre e divertenti. Una miriade di personaggi a volte anche un po' strampalati che vi terranno piacevolmente compagnia. Scopriremo le due sorelle zitelle che più diverse non possono essere, Mariolina che alla tenera età di 47 anni troverà finalmente l'amore, con uno pseudo-costruttore più giovane di lei, Ruggero, un tipino veramente particolare, mentre la sorella Marietta morigeratissima, si occupa di creare con le sue mani, pezzi unici all'uncinetto da vendere. E poi Zia Letizia innamorata da sempre del suo cantante preferito, G.M. alias Grande Musicante, le sue iniziali, fanno riferimento ad un famoso cantante italiano, che la scrittrice vi svelerà nei suoi ringraziamenti (ma lo capirete man mano che leggerete il libro) e poi i genitori di Belinda, Cesare e Claudia, che dopo un periodo di lontananza, ritroveranno la loro passione ed il loro amore. E poi tanti altri personaggi???non ultimo anche un fantasma, che aleggia fra le mura del borgo ed il ritrovamento di un tesoro. Mistero!! Insomma quello che mi è piaciuto del libro è che lo leggerete sempre con il sorriso sule labbra, con una leggerezza che vi accompagnerà fino all'ultima pagina, ma soprattutto con un lieto fine per tutti questi personaggi un po' bizzarri. Lieto fine, sono certa, che tutti vorremmo capitasse anche nelle nostre piccole ed ordinarie vite.

  • User Icon

    liborio

    27/12/2014 15:27:02

    Finito di leggere BORGO PROPIZIO di Loredana Limone Mi ricordo (per carità, nessuna pretesa di sostituirmi a Joe Brainard) gli inverni e le vacanze di natale di tanti anni fa. Soprattutto la sera. A una certa ora la Rai ( c'erano solo rai uno e rai due)sospendeva le trasmissioni e il palinsesto non era così ricco com'è ora. Se non era ora di andare a letto la famiglia si riuniva tutta attorno al braciere e i più piccoli stavamo in silenzio ad ascoltare i racconti dei nonni, dei genitori e degli zii. Storie vere, accadute nel paese o nei quartieri dove avevano vissuto da bambini. Il più delle volte erano storie divertenti e noi bambini restavamo in silenzio ed estasiati ad ascoltare. Questi ricordi sono riaffiorati leggendo il libro di Loredana Limone. Forse perché l'ho letto in periodo natalizio? Sta il fatto che l'autrice per tutta la durata del libro sembra sostituirsi ai nostri nonni, genitori e ziii e ci conduce in un angolo di paradiso (Borgo Propizio) per farci vivere e raccontarci le storie di Mariolina, Marietta, Ruggero, Belinda, Cesare, Claudia, Letizia? Storie che si intrecciano tra di loro dando vita a un racconto corale leggero e delizioso. Divertente e a tratti esilarante. Un racconto che ti mette di buon umore e per un po' ti fa dimenticare i problemi che devi affrontare tutti i giorni. Un buon antidoto alla depressione, insomma. La trama è semplice e quindi non la svelo per non togliere il piacere di scoprirla a chi ancora non ha letto il libro che, grazie all'abile e ottima penna dell'autrice, scorre piacevolmente. E' una scrittura fluida, mai ridondante e senza tanti fronzoli. A tratti anche molto ironica. Una bella e piacevole scoperta che voglio approfondire leggendo anche il seguito della storia (E le stelle non stanno a guardare).

  • User Icon

    stefania

    13/12/2014 18:59:35

    Da poco ho lasciato le viuzze minute e vivaci di Borgo Propizio, per tornare a passeggiare nelle trafficate strade della mia vita quotidiana. Mi hanno deliziato il tono popolare del romanzo, che ha flashato alcuni dei miei ricordi affettuosi di bambina e la simpatia del suo mondo piccolo e leggiadro, sincero e ospitale. Ho apprezzato, dell'autrice, il suo volteggiare tra le voci genuine dei personaggi e le sfumature dei loro desideri e dissapori. Mi sono lasciata inebriare da alcune frasi, attraverso le quali ho provato a immaginare come Loredana sapesse tinteggiare le più semplici e accattivanti emozioni. Passerò tra non molto al secondo romanzo, con la stessa vitalità che ho colto in lei la sera della presentazione. Da leggere velocemente, senza riflettere troppo a lungo: i significati e le immagini si faranno vive dentro ciascuno a poco a poco. Stefania

  • User Icon

    Emanuela Rossi

    03/12/2014 16:55:34

    Un libro semplice, da tenere in borsa e che ti allegerisce i pensieri. Semplice perché parla di gente semplice, in maniera semplice ma non superficiale. Con pochi tratti ti ritrovi di fronte i personaggi come fossero i tuoi dirimpettai. Unico consiglio, leggete le Note dell'Autrice prima del libro. Se lo avessi fatto subito, avrei apprezzato meglio ogni particolare. È la vera G. M. del suo Borgo.

  • User Icon

    Veronica Benini

    26/11/2014 21:49:20

    Borgo Propizio è un libro fresco, una boccata d'ossigeno. La sensazione di serenità che provi quando, tra le sue pagine, riesci a sentire voci e profumi diventa quasi commozione. Una storia scorrevole, ben scritta, che strappa più di un sorriso e che regala anche molte emozioni. Io l'ho divorato!!!i

  • User Icon

    Angela Compare

    23/11/2014 14:46:34

    Una ventata d'aria fresca, di ottimismo, di speranza. Leggendolo ho sorriso, ho amato i personaggi, i loro caratteri e i loro difetti, ma soprattutto la seconda possibilità che la vita offre loro e che ognuno di loro afferra al volo. Un libro bellissimo!

Vedi tutte le 133 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione