Borodin: Symphony No. 2 / Rimsky-Korsakov: Caprico - Vinile LP di Alexander Porfirevic Borodin,Jean Martinon

Borodin: Symphony No. 2 / Rimsky-Korsakov: Caprico

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Jean Martinon
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Data di pubblicazione: 1 settembre 2017
  • EAN: 0753088229817
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 67,90

Punti Premium: 68

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Alexander Borodin (1833-1887): Sinfonia n. 2 in si minore Nikolai Rimsky-Korsakov (1844-1908): Capriccio spagnolo op. 34; Marcia da La favola dello Zar Saltan.
Questo disco è senza dubbio uno dei migliori Living Stereo registrati nel Regno Unito, grazie a un’escursione dinamica semplicemente strepitosa. Il programma comprende tre opere ricche di colori e pervase da un’atmosfera accesa come la Seconda Sinfonia di Alexander Borodin e il Capriccio spagnolo e la celebre Marcia dalla Favola dello Zar Saltan di Nikolai Rimsky-Korsakov – sì, proprio l’autore del Volo del calabrone e di Sheherazade – nella magistrale ed evocativa interpretazione della London Symphony Orchestra diretta da Jean Martinon. Sotto il profilo sonoro, questa registrazione si fa apprezzare non solo per l’escursione dinamica, ma anche per la trasparenza sonoro, la risoluzione dei dettagli e l’equilibrio tonale del registro centrale, caratteristiche che appaiono evidenti soprattutto nei primi due movimenti della Seconda Sinfonia di Borodin.
Registrazione effettuata presso la Kingsway Hall di Londra dall’ingegnere del suono Alan Reeve e dal producer James Walker. Rimasterizzazione effettuata da Willem Makee.
  • Alexander Porfirevic Borodin Cover

    Compositore russo. Figlio naturale di un principe georgiano e di una giovane donna della borghesia pietroburghese, fu iscritto nei registri, secondo l'uso russo, come figlio di un servo del padre, Porfirij Borodin. Imparò da solo a suonare il flauto, il pianoforte, il violoncello e l'oboe. A nove anni componeva già alcuni pezzi caratteristici e intorno ai tredici un trio per due violini e violoncello su un tema di Roberto il diavolo di Meyerbeer. La madre, alla quale era affidata la sua educazione, l'indusse a laurearsi in medicina. Dopo un soggiorno a Heidelberg, dove perfezionò i suoi studi di chimica col celebre scienziato Mendeleev, fu assunto all'ospedale dell'esercito territoriale: lì incontrò per la prima volta Musorgskij; il secondo incontro avvenne nel 1859, in casa di amici comuni.... Approfondisci
  • Jean Martinon Cover

    Direttore d'orchestra e compositore francese. Allievo di V. d'Indy, A. Roussel e Ch. Münch, si dedicò in un primo tempo alla composizione, ottenendo riconoscimenti con il Salmo 136 e il Quartetto op. 43; voltosi in seguito alla direzione, dal 1968 fu direttore stabile dell'orchestra della radio francese. Approfondisci
Note legali