Il bosco delle volpi impiccate

Arto Paasilinna

Traduttore: E. Boella
Editore: Iperborea
Edizione: 14
Anno edizione: 2015
Pagine: 279 p., Brossura
  • EAN: 9788870910575
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maurizio

    12/12/2011 19:11:31

    E' il primo libro di Paasilinna che ho letto - un po' in ritardo, dato che in Italia la superbenemerita Iperborea ha cominciato a pubblicarlo gia' da molto tempo - e mi e' parso splendido. Assolutamente insolito e affascinante, per le descrizioni degli ambienti, delle persone e delle psicologie. Un mondo a parte quello finlandese, che ho conosciuto per lavoro e sempre di piu' per conto mio, viaggiando con mia moglie. Del romanzo non si possono dimenticare il gangster Oiva, Naska la vecchietta fuggita dal ricovero, Sulo l'alcolista, il volpacchiotto Cinquecentino che si muovono su montagne, tundre e boschi in attesa di qualcosa che non arriva. Libro sulla fuga dagli uomini, dalle cose,e da noi stessi.

  • User Icon

    crilomb

    29/08/2011 19:34:19

    Non lo promuovo in pieno. Trama sicuramente originale, come tutti i romanzi di Paasilinna. Riesce a creare personaggi che allo stesso tempo risultano inverosimili ma realistici. Mi ha un po deluso rispetto a "Piccoli suicidi tra amici" che ho trovato superiore.

  • User Icon

    Luisa

    13/04/2011 23:46:48

    Sicuramente originale, è una bella favola spensierata ed ironica oltrechè ben scritta.

  • User Icon

    silvia

    28/01/2010 10:54:15

    Romanzo particolare e decisamente insolito! Un' avventura fantasiosa raccontata con ironia ed intelligenza. La prosa non tra le mie preferite, molto fredda, addirittura spigolosa, "artica", potrei dire! eppure, mi è paiciuto e leggerò altri romanzi di questo autore!

  • User Icon

    vasomik

    04/05/2009 17:38:11

    Un libro incredibilmente bello da l mio punto di vista!! Scorre che è un piacere! Dopo questo ho letto tutti gli altri ma questo per me è il migliore!!

  • User Icon

    manvela

    07/07/2008 18:35:55

    Romanzo spassoso. Scritto con una fluidità ed una vivacità che lo rendono godibilissimo ma l'elemento irrinunciabile è il senso irnico-comico che pervade il narratore e contagia via via molti dei personaggi e che rende alcuni tratti davvero esilaranti. Inoltre concordo con chi ha percepito l'intento dell'autore di dare alla tundtra un ruolo quasi magico e salvifico: gli individui della peggior specie a contatto con essa sembrano ammalare di un morbo misterioso che li rende adorabili gentiluomini pur mantenendo essi i loro loschi propositi. Per una lettura da svago è da non perdere!

  • User Icon

    Alce67

    11/02/2008 20:01:46

    Mi dicono che i Finlandesi siano un pò matti; il libro sembra riflettere in modo appropriato tale natura. Personaggi un pò astrusi, marginali, in una natura estrema. Ne escono rapporti sorprendenti, a tratti poetici. Come se la natura dominante della Lapponia avesse capacità di redenzione su storie personali tuttaltro che virtuose. Leggero e divertente

  • User Icon

    katia

    06/01/2008 19:24:28

    A mio avviso, forse è il migliore libro di Paasilinna!ma anche gli altri non sono da meno! GENIALE!

  • User Icon

    andrea

    05/09/2007 11:53:27

    Ho trovato questo libro mentre sistemavo armadi impolverati. Non conoscevo Paasilinna, quindi non ho raffrondi da fare con altri testi dell'autore. Il libro è bellissimo, si legge speditamente e l'autore è dotato di grande ironia e senso dell'umorismo. Ne leggerò certamenti altri. Dimenticavo, il libro rasserena e conforta, anche se non saprei dirvi il perchè.

  • User Icon

    MARCO

    16/12/2006 09:40:31

    CHE BELLO QUESTO LIBRO...HO SCOPERTO L'AUTORE QUASI PER CASO, INCURIOSITO FORSE PIU' DALL'IDEA DI LEGGERE QUALCHE ROMANZO DEL PROFONDO NORD...ED INVECE MI RITROVO FRA LE MANI UNA SCOPPIETTANTE E IMPREVEDIBILE AVVENTURA DI "ITALIANISSIMI" FINLANDESI...E ALLA FINE IL TRAGICOMICO Oiva Juntunen E LA SUA COMBRICOLA TI RIMANGONO NEL CUORE...

  • User Icon

    novecento

    05/02/2006 20:35:14

    Ho trovato "il bosco delle volpi"un bel romanzo ,molto scorrevole e coinvolgente.Bella la trama che incrocia le vite dei tre personaggi principali(un maggiore dell'esercito,un giovane gangster e di una ostinata vecchietta),apparentemente senza niente in cumune,se non "la fuga",ogniuno da qualcosa.Il tutto si svolge nella stupenda cornice dei paessaggi Lapponi,caratterizzati dagli spazi immensi,dal silenzio ,dalla natura selvaggia,dalle aurore boreali e dal grande freddo e gelo......insomma un bel romanzo da leggere RIGOROSAMENTE sotto il piumone!!!

  • User Icon

    marzia

    09/11/2005 20:47:56

    uno dei migliori libri in commercio come l'autore è uno dei migliori scrittori in vita:UN LIBRO DA LEGGERE E RILEGGERE!!

  • User Icon

    PIMPA

    18/01/2005 12:05:53

    INCANTEVOLE. HO LETTO ANCHE GLI ALTRI LIBRI DELL'AUTORE, TRADOTTI IN ITALIANO, MA QUESTO E' A MIO AVVISO IL MIGLIORE. IL CLASSICO LIBRO CHE VORRESTI NON FINISSE MAI. DIVERTENTE MA AL TEMPO STESSO PROFONDO. SONO STATA IN LAPPONIA E DEVO DIRE CHE LA DESCRIZIONE DEI PAESAGGI E'PERFETTA. DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE.

  • User Icon

    Michela

    14/06/2004 12:24:59

    Dopo averlo letto mi è venuta voglia di fare un viaggio in Lapponia... quanto ai personaggi, Oiva Juntunen sarà anche un criminale, ma suscita simpatia perchè è un ladro gentiluomo. In definitiva è diventato un ladro per poter essere libero... sembra paradossale ma è così! Un libro per chi ama la libertà.

  • User Icon

    gianluca

    24/02/2002 02:32:41

    Dopo "L' anno della lepre" un altro piccolo capolavoro di Arto Paasilinna. L' umorismo scandinavo, la sconcertante simbiosi con la natura dei suoi personaggi ci fanno conoscere un altro mondo dove ancora non si è persa completamente la magia e dove tutti possono tornare, almeno per un pò, ad essere bambini. Ah se non ci fosse Emilia Lodigiani con la sua Iperborea...

  • User Icon

    Davide

    29/06/2001 20:12:30

    Un'opera di straordinaria ironia e vitalità in cui l'autore riproduce, con uno sguardo divertito, le vicende paradossali e coinvolgenti dei suoi personaggi sullo sfondo di una sconfinata Lapponia che diventa il simbolo dell'esistenza umana.

Vedi tutte le 16 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione