Both Sides of the Gun

(Copy controlled)

Artisti: Ben Harper
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 2
Etichetta: Virgin
Data di pubblicazione: 17 marzo 2006
  • EAN: 0094635775020
Disponibile anche in altri formati:

€ 27,99

Venduto e spedito da IBS

28 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
Disco 1
  • 1 Morning Yearning
  • 2 Waiting For You
  • 3 Picture In A Frame
  • 4 Never Leave Lonely Alone
  • 5 Sweet Nothing Serenade
  • 6 Reason To Mourn
  • 7 More Than Sorry
  • 8 Cryin' Won't Help You Now
  • 9 Happy Everafter In Your Eyes
Disco 2
  • 1 Better Way (War Mix) (Album Version)
  • 2 Both Sides Of The Gun
  • 3 Engraved Invitation
  • 4 Black Rain
  • 5 Gather 'Round The Stone
  • 6 Please Don't Talk About Murder While I'm Eating
  • 7 Get It Like You Like It
  • 8 The Way You Found Me
  • 9 Serve Your Soul
Mostra tutti i brani

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maunakea

    26/07/2007 21:51:44

    Bello, anzi belli considerato che sono due e che necessiterebbero di due giudizi distinti. Non è sicuramente l'album di Harper che mi ha emozionato di più anzi forse è proprio il contrario, questo non vuol dire che non sia bello, è più un discorso di "corde" personali. Sicuramente un album valido e consigliabile di quelli che "restano" perchè non soggetti alle mode e al tempo.

  • User Icon

    fabio j.

    14/10/2006 23:37:42

    Ho scoperto da poco Ben Harper e mi è parso da subito un artista di grande talento. Anche questo doppio cd mi sembra davvero riuscito ed interessante. (P.S. Basta con questo Copy Control che incasina i lettori cd dell'auto e quant'altro!!! Mai riuscito a sentire Diamonds On The Side nel lettore cd della mia macchina! Una fregatura. Speriamo che questo vada meglio.)

  • User Icon

    fabio

    04/09/2006 00:29:10

    Secondo me in questo album ben harper si è voluto mettere alla prova non solo come compositore ma anche come musicista perchè come si può vedere ha suonato tutti gli strumenti in sovraincisione,pezzi ben suonati e composti soltanto un po brevi a parte qualche eccezione.Preferisco di gran lunga la presenza degli innocent criminal,comunque sia il disco mi è piaciuto soprattutto per le piccole imprecisioni e la totale assenza di elettronia,come tutti i suoi album musica,anima,sudore.

  • User Icon

    Andrea

    02/07/2006 12:12:58

    Ben Harper ci dimostra che un'artista, nel 2006, puo' ancora esistere. Ed avere successo. A mio parere il Cd "bianco" -quello lento, per intendersi- e' un autentico capolavoro. Signore e Signori, Mr Ben Harper ha fatto centro. Un'altra volta.

  • User Icon

    enrico

    13/06/2006 05:00:57

    il peggior disco di ben harper in senso assoluto..inutile. e mi duole eprchè lo ho sempre seguito 2 dischi uno fatto di canzoncelle per innamorati.. (tutta roba già sentita) e l'altro con più groove, (nulla di entusiasmante) attendo il prossimo.

  • User Icon

    Fabrizio

    20/03/2006 14:57:15

    Quella di Ben Harper è musica "Totale". Nel primo dei 2 cd ci sono grandi pezzi di musica black, che ci portano a vivere l'atmosfera dei film polizieschi americani, 2 tracce su tutte 'Black rain' e 'Don't talk about murder while I'm eating', ma da sentire e risentire anche tutte le altre. Nel secondo troviamo atmosfere più soft, forse troppo intimiste: ma anche qui troviamo 2 grandi pezzi: 'Morning Yearning' e 'Never leave lonely'. Anche se quello che ricorderemo di questo disco è il funk del primo dei 2 cd, quello che più ci fa ballare e strillare..un consiglio: da ascoltare in macchina a tutto volume. Grande Ben.

  • User Icon

    Riccardo Torreggiani

    18/03/2006 17:26:09

    Non c’è un momento “giusto” per ascoltare Ben Harper. Può scrollarti in una sera come tante e accompagnarti la mattina del tuo esame di laurea. Può farti sognare, ballare, gridare e, a volte, piangere. O può, semplicemente, piacerti. Dice, Ben Harper, che prima o poi a chiunque capiterà di ascoltare e apprezzare una sua canzone. Con questo nuovo e abbondante lavoro dimostra di aver ragione. Perché queste canzoni, come tutte le canzoni di Ben Harper, parlano con linguaggio semplice, lasciandosi vestire dai mille suoni che gli Innocent Criminal riescono a produrre. Ed ecco come dal tocco leggero e accennato di un pianoforte spesso trascurato in passato, prende forma Never Leave Lonely Alone; come dagli archi e dal cauto fraseggio di una batteria non invadente emerge la solenne Morning Yearning; come da percussioni con venature orientali si stacca Better Way, come un invito a reagire rafforzato nella diretta e splendida Crin’ Won’t You Help You Now, che si caratterizza per una registrazione low-fi, forse studiata per dare forza a un ritornello cantato (e da cantare) a più voci; e come, infine, la ritrovata energia di Engreved Invitation si metta al servizio della voglia di saltare e di gridare con Ben. Questo perché, tutto sommato, Ben Harper è solo un compagno di viaggio. Con una weissenborn sulle ginocchia e un microfono davanti, ti indica soltanto che “bisogna credere in una strada migliore”. E mentre la cercherai, potrai sempre essere sicuro che Ben canterà per te.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione