Bouvard e Pécuchet - Gustave Flaubert - copertina

Bouvard e Pécuchet

Gustave Flaubert

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Gina Martini
Editore: Quodlibet
Collana: Compagnia Extra
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 28 giugno 2018
Pagine: 368 p., Brossura
  • EAN: 9788822901378
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 12,75

€ 15,00
(-15%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Bouvard e Pécuchet

Gustave Flaubert

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Bouvard e Pécuchet

Gustave Flaubert

€ 15,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Bouvard e Pécuchet

Gustave Flaubert

€ 15,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«È un monumento alla stupidità e siccome la stupidità è infinita e si declina in infiniti modi Flaubert non riuscì a completare il suo enciclopedico romanzo» - Paolo Mauri, Il Venerdì

«"Bouvard e Pécuchet", romanzo mirabile, famoso e di divertente lettura, di Gustave Flaubert, l'ultimo che ha scritto e che non ha terminato, anche se ha annotato come avrebbe dovuto concludersi; pubblicato nel 1881, un anno dopo la morte. I due copisti, il gioviale Bouvard e il segaligno Pécuchet, lasciato il modesto lavoro d'ufficio a Parigi, si insediano in campagna, dove per occupare il tempo si avventurano, da principianti inesperti ed eroicomici, in tutti i campi del sapere umano, con risultati ogni volta disastrosi e spassosi: agronomia, giardinaggio, arte delle conserve (ma tutto va a male e i barattoli scoppiano), chimica, medicina, geologia, teatro, politica, spiritismo, religione, pedagogia... in uno scivolamento di scienza in scienza, di mania in mania, sempre dissolto dalla loro ridicola incapacità. Eroi del fallimento perenne, prototipi della nostra umanità tutta scienza, progresso e stupidità. E finiranno come? A fare l'unica cosa che sanno fare, i copisti. Libro profondamente dissacratorio e satirico». (Ermanno Cavazzoni)
5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Bra

    12/02/2019 03:17:29

    Incontri Bouvard e Pécuchet, per caso, nell'afa parigino di corso Bourdon. Li osservi con curiosità prima, con un accenno di amichevole scherno poi (davanti alle loro buone intenzioni e alle loro ingenuità). Ma l'ironia, sagace, con cui Flaubert immortala i due finisce con illuminare il mondo intero con la medesima luce della prosaica Chavignolles. Allora ti soprende un privato rossore. Vedi i due amici e le loro effimere passioni sotto una nuova luce. Vedi te stesso sotto la stessa luce, e il rossore aumenta irrimediabilmente.

  • User Icon

    Giampiero Cinque

    10/07/2018 11:39:39

    La morte, avvenuta nel 1880, impedì a Flaubert di terminare questo romanzo. Va sottolineato che "Bouvard e Pècuchet" è un romanzo incompiuto per ricordare che il lettore ha tra le mani solo un primo volume dell'opera che Flaubert intendeva scrivere, mentre del secondo volume resta una enorme congerie di appunti. Oggi, a Rouen sono custoditi circa 2500 fogli nei quali l'autore raccolse tutto il materiale che intendeva utilizzare nel corso della stesura del romanzo: una vera e propria enciclopedia del sapere che nelle intenzioni dei due protagonista dovrebbe costituire la fonte della verità assoluta, mentre si rivelerà come un pozzo inesauribile di contraddizioni e frustrazioni. La storia, come è noto, è quella di due copisti che, grazie all'eredità ricevuta da uno di loro, si ritirano in campagna per darsi allo studio di tutti i campi dello scibile e a fallimentari tentativi di sperimentare alcune teorie. Alla fine, travolti dall'impresa smisurata, ritornano all'attività di copisti. Questa nuova edizione del libro, efficacemente tradotto da Gina Martini e accompagnato da una acuta postfazione di Ermanno Cavazzoni, offre di nuovo ai lettori l'opportunità di attraversare un testo spesso incompreso del quale si nota soprattutto la facciata parodistica. Dietro, in realtà, c'è tutta la tensione di Flaubert, anche lui un po' Bouvard e Pècuchet di ben altra statura, che va alla ricerca di certezze inamovibili. O forse è già sicuro che quelle certezze non esistano e perciò costruisce nel vuoto d'intelligenza dei due protagonisti una rete di illusioni, di luoghi comuni e di sciocchezze. Allora, come unica certezza, non resta che la scrittura, cioè l'azione che può rappresentare il mondo e le sue crepe, anche se non può dargli la razionalità che ogni uomo vorrebbe. Della stupidità Flaubert ha disegnato un archetipo potente. Dopo di lui essa è diventata un tema filosofico sul quale molti si sono esercitati nel tentativo di capirne il significato e le manifestazioni.

  • Gustave Flaubert Cover

    È considerato l'iniziatore del Naturalismo nella letteratura francese ed è conosciuto soprattutto per essere l'autore del romanzo Madame Bovary e per l'accusa di immoralità che questa opera gli procurò.Secondogenito dei tre figli del chirurgo primario di Rouen, Flaubert mostrò precocissimo talento per la scrittura, nella cui pratica cominciò a cimentarsi fin dall'adolescenza.Nel 1836, mentre passeggiava sulla spiaggia di Trouville, conobbe Élisa Foucault, una donna sposata che sarà oggetto della mai soddisfatta passione della sua vita, ispirandogli in seguito uno dei suoi romanzi più famosi, L’educazione sentimentale.Iscrittosi nel 1840 alla facoltà di legge dell'Università di Parigi, Flaubert ne seguì... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali