Brisingr. L'eredità. Vol. 3

Christopher Paolini

Collana: Bur big
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: 838 p., Brossura
  • EAN: 9788817061643

Età di lettura: Young Adult

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,48

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Dal mio BLOG erigibbi.it

    12/12/2017 12:36:01

    In Brisingr, terzo volume della saga del Ciclo dell’Eredità succedono molte cose. Innanzittutto ci sono molti più combattimenti rispetto ai precedenti libri: subito all’inizio del libro Eragon, Saphira e Roran combattono contro i Ra’zac per cercare di salvare Katrina e poi ci sono varie lotte tra i Varden e l’esercito imperiale, senza dimenticare gli scontri tra Eragon e Saphira da un lato e Murtagh e Castigo dall’altro. Questi combattimenti sono sicuramente riusciti a catturarmi molto di più di quanto non abbia fatto l’addestramento del Cavaliere e del suo drago nel precedente libro, Eldest. Ci sono stati poi molti avvenimenti degni di nota e che senza dubbio hanno contribuito a mantenere l’attenzione del lettore: abbiamo letto dell’incoronazione di Orik con quello che questo ha comportato per Eragon prima e dopo; abbiamo visto come Nasuada esercita il suo comando anche su chi non obbedisce agli ordini; abbiamo scoperto le vere origini di Eragon e i segreti di Galbatorix e poi finalmente c’è stato quello che più mi ha affascinato e che più attendevo con trepidazione: la forgiatura della nuova spada di Eragon, Brisingr, la quale ha appunto dato il nome a questo terzo capitolo. Indubbiamente Paolini è cresciuto, in questo terzo volume la sua evoluzione è evidente, lo stile di esposizione e di scrittura è migliorato molto anche se rimane una descrizione troppo dettagliata e poco utile di quello che i protagonisti mangiano, di quello che i protagonisti indossano, di quello che i protagonisti fanno appena svegli la mattina. Tutto sommato però l’eccessiva descrizione di azioni pressocché inutili in Brisingr non mi ha dato fastidio perché probabilmente c’era un giusto equilibro tra queste banalità e fatti e avvenimenti molto più importanti ed interessanti. Ho apprezzato Brisingr molto di più di Eldest e quasi quanto Eragon. Continuo ad essere appassionata a questa saga e spero che con Inheritance Paolini mantenga un alto livello.

Scrivi una recensione