Categorie

Devis Bonanni

Editore: Marsilio
Collana: Gli specchi
Anno edizione: 2015
Pagine: 287 p. , Brossura

6 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Società, politica e comunicazione - Argomenti d'interesse generale - Gruppi sociali - Stili di vita alternativi

  • EAN: 9788831722438

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Deiana Dino

    06/04/2016 23.07.52

    Sono nato sessant'anni fa con mia grande fortuna in un piccolo paese del centro Sardegna.L'unica strada non era asfaltata,il paesaggio era come Madre Natura l'aveva creato, la plastica non esisteva e non esistevano i rifiuti e le pattumiere erano oggetti sconosciuti.La maggior parte dei commerci si svolgevano tramite baratto.Un ecovillaggio si direbbe oggi.Le auto erano rare e la parola inquinamento non si conosceva.Ci sono vissuto fino ai 18 anni poi sono emigrato per lavoro e perché sapevo che esisteva un mondo più grande e io volevo conoscerlo.Da allora vivo in Valsesia,ma in quel villaggio ci sono le mie radici.Ci torno tutti gli anni per sentirne i profumi, sentire la voce dei boschi e vedere i colori di quella materia che mi ha cresciuto.Quando sono emigrato ho lavorato per 6 anni in fabbrica ma ad un certo punto mi è mancata l'aria e sono andato a fare il muratore.Adesso che,secondo Devis,sono vecchio faccio anche il contadino.Ho una micro impresa edile e cerco di salvare un pezzettino di terra dall'oblio cui sono destinate le nostre montagne.Quello che ho scritto finora è una piccola umile presentazione per farvi sapere che chi scrive non è il solito cittadino nato col culo al caldo e capace di criticare con le solite filosofie che sono di moda oggi però non sanno distinguere un pero da un melo. Caro Devis il tuo libro l'ho scoperto pochi giorni,recensito in una rivista,l'ho comprato incuriosito dalla presentazione e dal titolo.A tratti mi è piaciuto molto,sei uno che ha letto molto e traspare anche che hai una buona cultura.Non mi piaci quando usi dei toni da saputello.Quando parli male dei vecchi, perchè sono chiusi nel loro egoismo,sbagli.Per aprire il loro cuore devi avere la chiave giusta.Non puoi definire il vino succo d'uva andato a male.C'èuna cultura e una Storia dentro a quel liquido.Quando parli della Contadina avresti dovuto usare la C maiuscola, perché ti stai riferendo ad una persona ben precisa e ben importante,ma questaésensibili

  • User Icon

    Edoardo

    23/02/2016 17.42.53

    Se in "Pecoranera" ripercorreva il suo progetto e la sua storia, in questo nuovo libro Devis, che conosco personalmente e che ho presentato varie volte in incontri con il pubblico, esemplifica il suo pensiero. Conosco poche persone così umili e con una lucidità di pensiero come la sua. Non si può essere d'accordo su tutto, ma è impossibile non avere stima di un ragazzo come lui.

Scrivi una recensione