Categorie

Piero Calamandrei

Curatore: G. Luti
Collana: La memoria
Edizione: 3
Anno edizione: 2006
Pagine: 155 p. , Brossura
  • EAN: 9788838904370


scheda di Bouchard, E., L'Indice 1988, n. 2

La produzione giuridica, politica e letteraria di Piero Calamandrei comprende una punteggiatura di scritti cosiddetti minori perché sparsi, brevi e piacevoli. In questa raccolta le prime cinque fiabe, tutte a lieto fine, reggono nel tempo il confronto con il genere e la ricchezza del linguaggio e dello stile, come musica, si prestano all'ascolto. Nella seconda parte, dedicata alle prose brevi, si stacca per particolare compiutezza "Il lago e la Pia", straordinario racconto di un angolo di Toscana popolato di memorie riconosciute da Calamandrei ragazzo attraverso il contatto con una affettuosa vegetazione e una miriade di oggetti raccolti nel tempo dal nonno che "sapeva, dalla sua esperienza di avvocato, che l'unico modo per evitare che il denaro generi ozio e odio e liti ereditarie è quello di non accumularlo, di spenderlo appena si è guadagnato...". I personaggi centrali della storia sono un Lago, voluto dal nonno e portato via in una notte di bufera "richiamato da Dio che non vuole che gli uomini ritocchino i paesaggi disegnati da lui" e una Pia dei Tolomei prigioniera di marmo in una grotta troppo piccola alle cui sbarre si affollano le ipotesi dei bambini sulla sua carcerazione. A volte la descrizione si attarda ma poi nasce un fatto che riacchiappa l'attenzione e la sostiene fino alla fine.