C'eravamo tanto amati. Amore, politica, riti e miti. Una storia del costume italiano

Bruno Vespa

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 4 novembre 2016
Pagine: 372 p., Rilegato
  • EAN: 9788804669999
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 19 persone

€ 16,58

€ 19,50
(-15%)

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

C'eravamo tanto amati. Amore, politica, riti e miti. Una sto...

Bruno Vespa

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


C'eravamo tanto amati. Amore, politica, riti e miti. Una storia del costume italiano

Bruno Vespa

€ 19,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

C'eravamo tanto amati. Amore, politica, riti e miti. Una storia del costume italiano

Bruno Vespa

€ 19,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 19,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Quali prospettive si è dato il presidente del Consiglio? Nascerà un nuovo centrodestra? Continuerà la rivoluzione del Movimento 5 Stelle? C'eravamo tanto amati: la dolcezza del ricordo e insieme l'eccitazione di una nuova speranza.

Anche i giovani hanno un passato. Tutti abbiamo un futuro. In C'eravamo tanto amati Bruno Vespa prende in mano un secolo per guardare al domani con le speranze di ieri. Ecco, quindi, un'affascinante cavalcata nei decenni trascorsi per mostrare gli straordinari cambiamenti avvenuti nella nostra vita quotidiana: dall'amore (corteggiamento ieri pudico, oggi sfrontato) alla cucina (raccontata insieme ai grandi chef italiani), dagli stipendi ai consumi, dalle vacanze all'abbigliamento, dal cinema alle canzoni, dall'economia prima dell'euro a quella dopo l'euro, dalla politica del Regno d'Italia a quella della Terza Repubblica. Il fascino delle lettere d'amore sostituito dai messaggini sul cellulare: come farebbe nei nostri giorni Gabriele d'Annunzio ad abbandonarsi al sublime erotismo della sua corrispondenza sentimentale? Il rivoluzionario cambiamento della sessualità femminile (enormemente più accelerato di quello maschile): dall'ingenua «posta del cuore» delle nostre bisnonne all'ossessiva domanda che si rivolgono le adolescenti di oggi: «Hai avuto un rapporto completo?». I matrimoni che duravano una vita e quelli che ora non superano in media i 16 anni, il boom delle nascite e le culle vuote, l'entusiasmo della ricostruzione e i vincoli che ci hanno frenato, l'esplosione di Internet e la schiavitù pericolosa del web, i viaggi in treno in terza classe e quelli in Frecciarossa e sui voli low cost, gli stipendi di una volta aumentati più dell'inflazione e ora stremati dall'euro e dalla crisi, le pensioni concesse dopo 14 anni di servizio e quelle talvolta negate anche a chi è anziano, gli emigranti di un tempo sostituiti dai «cervelli in fuga» di oggi, le lunghe villeggiature ridotte ai weekend mordi e fuggi, gli Airbnb al posto degli alberghi, i Car2go al posto dei taxi, i playboy che battevano le spiagge romagnole e i bruti che violentano le ragazzine. I film e le canzoni che ci hanno commosso, divertito, accompagnato. E gli spettacoli televisivi che hanno formato la coscienza e il costume degli italiani. Per arrivare nell'ultimo capitolo alla più stretta attualità politica, raccontata conversando con Renzi, Berlusconi, Alfano, Di Maio, Salvini e il nuovo sindaco di Torino, Chiara Appendino.
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Debby

    22/09/2018 17:40:55

    Non ho mai letto un suo libro prima di questo, ma questo mi ha attratto perché ripercorre gli anni da quando ero piccola quindi periodi che ho vissuto in prima persona e che a volte rimpiango. Un modo per far ricordare a chi ha vissuto questi periodi e un modo per raccontarlo alle giovani generazioni.


Indice

Premessa. Ho accarezzato un secolo

I. La lettera azzurrina
- Dolci battagli d'inchiostro - D'Annunzio: «La gioja nel guardarti ignuda...» - «Cara moglie ti scrivo, anche se sei morta» - «Conosci la mia calligrafia, giudica da essa...» - Il calamaio di Gramsci, l'inchiostro verde di Togliatti - E le lettere non arrivano mai - Dell'Italia, il record europeo dei telegrammi - Il telefono, la tua voce - Voci sensuali di signorine mai viste - Dal fax al computer, le grandi occasioni perdute dall'Italia - Un miliardo di mail al giorno - Tutto è automatizzato, anche la solitudine

II. Seduzione e piacere: come eravamo
- L'eterno dibattito sull'orgasmo femminile - In convento, dalle grate ai social network - Sedurre con il ventaglio - Se il libertino è meglio del marito - Gli sguardi voraci di Rodolfo Valentino e Marlene Dietrich - Il preservativo, da Casanova a Goodyear - Esplode la gioia di vivere - Moglie e buoi dei paesi tuoi - E il vescovo di Prato denunciò due «pubblici concubini» - «La prima notte di nozze mi devo togliere la culottina?»

III. Donne, giovani, gay: la rivoluzione sessuale
- Je t'aime... moi non plus, la canzone dello scandalo - Tra lolite e capelloni - La pillola della libertà - Il sesso, madri e figlie a confronto - Il sesso presto, i figli tardi - La vita segreta delle adolescenti - Il boom della «pillola del giorno dopo» - Libere di tradire - Freud: «Quando una coppia fa l'amore, sono almeno in quattro» - La gelosia «sdoganata» - Siamo tutti «perfetti sconosciuti» - Bridget Jones è ancora di moda? - E anche i gay convolano a nozze

IV. Mille lire al mese
- Il primo «miracolo» economico - La fame dei contadini, il lusso dei nobili - «Cambiare calze e mutande ogni quattro giorni» - «Se potessi avere mille lire al mese» - E poi vennero le 40 ore settimanali - Quando i costumi da bagno erano di lana - Dai Balilla alla «Roma imperiale» - «Dona anche tu un fiocco di lana»

V. Fare soldi, per fare soldi
- Il risveglio italiano - Il «baby boom» e il primo «compromesso storico» - Quando le tasse erano basse - I ricchi sul Settebello, gli emigranti in terza classe - Arrivano frigo, lavatrice e, per finire, la lavapiatti - L'Italia di Mike e delle Kessler - Il mito della Seicento e il duello Vespa-Lambretta

VI. Penso che un sogno così...
- In soli otto anni nasce l'autostrada del Sole - E l'Italia volava con Modugno - Quando ogni giorno era nuovo di zecca - A Roma esplode la «dolce vita» - L'altra faccia del «miracolo economico» - 1968: arriva la rivoluzione - L'immaginazione al potere - La minigonna libera la donna. O no? - Gigi Rizzi conquista Brigitte Bardot. Anzi, il contrario - I «birri da spiaggia» a caccia di straniere - Un decennio di speranze muore a piazza Fontana

VII. L'ombelico della Carrà e la «Milano da bere»
- I magnifici e terribili anni Settanta - La comunione dei beni, l'ombelico della Carrà e i «nuovi indifferenti» - Crisi petrolifera, tutti a piedi (o in carrozzella) - Aumenti salariali a gogò. E fu il disastro - Quando si andava in pensione a 35 anni - Gli anni «dorati» e l'«inizio della barbarie» - La grande euforia della «Milano da bere» - L'Italia di «Drive In» e «Quelli della notte»

VIII. Il nuovo millennio, povero ma «connesso»
- Dopo la festa, arrivò il conto - Scompare il maestro unico - Quindicimila adolescenti per Gianni Boncompagni - Il trionfo contestato di Benigni - Luciano Pavarotti, il più grande - Pretty Woman e un bagno di nostalgia - Gli equivoci del trattato di Maastricht - E l'euro impoverì gli italiani - Come la crisi ha cambiato i consumi - L'esplosione della Rete, ovvero il mostro di Frankenstein - Le donne conquistate da Cinquanta sfumature di... - Moda personalizzata e trionfo del cafone - Il mito del corpo, tra cosmesi e medicina estetica - L'ossessione delle diete - Giorgio Calabrese, storia della dieta - La casa, i viaggi e la voglia di ridere

IX. La grande rivoluzione in cantina e in cucina
- Tra mercato, ragù e «genovese» - La mortadella di Berlusconi, la cotoletta di Renzi - Massimo Bottura, il «miglior cuoco del mondo» - Gualtiero Marchesi, il pioniere della nuova cucina italiana - Il Pescatore, tre stelle da vent'anni - Heinz Beck, il tedesco che ha conquistato Roma - Giorgio Pinchiorri, il Signore dei grandi vini - Riccardo Cotarella, dal metanolo al Rinascimento - Sirio Maccioni, da Ronald Reagan a Woody Allen - Lidia Bastianich, da profuga a star televisiva - Antonella Clerici e la via italiana alla cucina in Tv

X. C'erano tanto odiati: la politica tra ieri e oggi
- La Sala Gialla dei 22 presidenti - Renzi e il marmo che resta da togliere - «L'unico cruccio? Vedo poco i miei figli» - «Silvietto» sulla scassatissima auto di papà - «Il giorno più bello? Bush e Putin a Pratica di Mare» - «Nel centrodestra il partito più forte sceglierà il leader» - Angelino Alfano e il sogno di riunire i moderati - «Berlusconi ci ha salvato dai comunisti, ci salvi da Grillo» - Luigi di Maio, l'Andreotti 2.0 - «Dobbiamo sentire Milano»: il M5S e l'Associazione Rousseau - Chiara Appendino, la sindaca «normale» - Matteo Salvini, il tallero al posto dell'euro - La «flat tax» e la lista unica con una parte di FI

Volumi e articoli citati
Indice dei nomi
  • Bruno Vespa Cover

    Bruno Vespa ha cominciato a sedici anni il mestiere di giornalista e a diciotto le collaborazioni con la Rai. Laureatosi in giurisprudenza, nel 1968 si è classificato al primo posto in un concorso nazionale per radiotelecronisti ed è stato assegnato al telegiornale. Dal 1990 al 1993 ha diretto il Tg1. Dal 1996 la sua trasmissione «Porta a porta» è il programma di politica, attualità e costume più seguito. Tra i premi più prestigiosi, ha vinto il Bancarella (2004), per due volte il SaintVincent per la televisione (1979 e 2000) e nel 2011 quello alla carriera; nello stesso anno ha vinto l'Estense per il giornalismo. Per Mondadori ha pubblicato: Telecamera con vista (1993), Il cambio (1994), Il duello (1995), La svolta (1996), La sfida... Approfondisci
Note legali