Il cacciatore di nazisti. Vita di Simon Wiesenthal

Alan Levy

Traduttore: A. Catania
Editore: Mondadori
Collana: Oscar storia
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
Pagine: 447 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788804574378
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,48

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    furetto60

    01/08/2017 10:40:31

    Quello che mi ha colpito, in questo e in altri testi sull’argomento, è la capacità degli scrittori ebraici di trovare elementi ironici, capaci di strappare un sorriso sia pur tragico, da un argomento terribile come quello della dittatura nazista e delle sue peggiori espressioni. Colpisce anche la capacità del protagonista, Wiesenthal, di mantenere un equilibrio difficile e ponderato, di evitare decisioni per puro spirito di parte e ammettere eventuali deficienze anche tra quelli che avrebbero dovuto essere considerati alleati ed invece, se lo furono, lo furono in modo litigioso. Se un appunto può essere fatto allo scritto, forse è lo spazio riservato a Kurt Waldheim, giustificato certo dalle importanti cariche da questi presiedute, ma non dalle effettive responsabilità (così come risulta dal testo) negli atteggiamenti criminali dei propri camerati. Un testo dettagliato, di non semplice lettura non solo per i tanti dati contenuti, quanto per la gravità dei fatti, comunque da leggere e diffondere sullo stile di Wiesenthal, per non dimenticare. Mai.

  • User Icon

    Brando Bolis

    13/09/2016 16:01:17

    Una biografia eccezionale, che non scade nell'agiografia e presenta tutti gli aspetti della vita di un Uomo che ha vissuto in prima persona la Storia. I dettagli della sua infanzia e della sua giovinezza permettono di capire come fosse cresciuto normalmente come uno tra tanti, ma che il forte senso di giustizia lo indirizzò, dopo aver scampato varie volte alla morte, verso quello che sarebbe diventato il suo lavoro: la "caccia ai nazisti". Un altro punto a favore del libro è che è pieno zeppo di eventi e contesti storici, attraversati da Wiesenthal, che permettono di avere una panoramica a 360 gradi sull'intero Novecento.

  • User Icon

    monica

    05/07/2012 09:14:13

    Stupendo saggio sulla vita di Simon Wiesenthal scampato miracolosamente all'Olocausto, lui e la moglie unici sopravvissuti delle loro numerose famiglie sterminate perche' ebree. Simon racconta sia la sua vita da ebreo sotto il regime nazista sia il suo impegno di tutta la sua vita per consegnare alla giustizia criminali efferati come Eichmann Mengele e molti altri, collaborazionisti del partito omicida per eccellenza piccoli burocrati che gia' nell'immediato dopo guerra ricoprivano cariche importanti in varie attivita' e che alle spalle avevano un passato sanguinario. Simon dovette combattere anche contro le divergenze con il proprio popolo per il suo impegno di ottenere giustizia per tutte le vittime dell'Olocausto che siano ebree zingare comuniste. Il suo impegno porto' davanti ai tribunali uomini che si sentivano ormai al sicuro al riparo, uomini che volevano rifarsi una vita dopo aver tolto la vita a milioni di persone. Non manca in questo saggio una nota di umorismo da parte di Simon, bellissimo saggio.

  • User Icon

    TheBabyFairy

    30/08/2009 18:57:45

    Stupendo e carico di emozione. Il personaggio di Levy è molto ben descritto e geniale. Un libro che racconta verità allucinanti, che nessuno deve ignorare.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione