Categorie

Guillermo Del Toro, Chuck Hogan

Traduttore: G. L. Staffilano
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2011
Pagine: 303 p. , Brossura
  • EAN: 9788804611332

Dopo La progenie, il secondo episodio della trilogia “Nocturna”. Un thriller avvincente, ricco di azione e suspense.

Dopo che a bordo di un Boeing 777 atterrato all’aeroporto di New York sono stati ritrovati dei cadaveri infettati da un misterioso virus letale, si scatena nella metropoli una terribile pandemia che si estende velocemente negli Stati Uniti mettendo in pericolo il mondo intero.
A distanza di qualche settimana a New York regna il caos: le persone spariscono, i negozi vengono saccheggiati e l’esodo di massa dalla città sembra inarrestabile, mentre il sottosuolo brulica di creature assetate di sangue. È scoppiata la guerra tra vampiri del vecchio e del nuovo mondo per il controllo totale degli esseri umani, rendendo questi ultimi ancora più deboli e vulnerabili. Abraham Setrakian, l’anziano professore sopravvissuto allo scontro con il capo dei vampiri, il Padrone, nonostante le precarie condizioni di salute continua a guidare il piccolo gruppo di resistenza composto dagli scienziati Ephraim Goodweather – capo dell’Ente controllo e prevenzione malattie infettive, la cui ex moglie Kelly è entrata a far parte dello schieramento avversario e cerca di reclutare il figlio Zack – e Nora Martinez, oltre al disinfestatore Vasiliy Fet. Ma potrebbe essere troppo tardi. L’unica speranza di salvare l’umanità, ancora ignara del destino a cui sta andando incontro, consiste nell’uccidere il Padrone e il suo complice Eldritch Palmer, uno degli uomini più ricchi e potenti del mondo, disposto a tutto pur di ottenere l’immortalità. Nessun mezzo sembra però essere efficace, e il professore e i suoi compagni scopriranno ben presto di non essere gli unici a combattere il Padrone.
Secondo episodio della trilogia “Nocturna” dopo La progenie, La caduta è un thriller avvincente e cinematografico, ricco di azione e suspense, che conferma le notevoli doti dei due autori come intrattenitori del grande pubblico.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lee66

    27/02/2016 09.03.26

    Interessante e doveroso seguito di "La progenie" in questo romanzo ci troviamo immersi in un susseguirsi di azione e vicende splatter forse un pò confuse ma che hanno il pregio di incollare il lettore al libro. Emergono anche i motivi della pandemia vampiresca con l'indicazione dei relativi obiettivi futuri e le spiegazioni su base anche biblica che, a mio parere, rendono la storia plausibile e ancora più interessante. È evidente che trattasi di un secondo episodio che obbliga il lettore a leggere anche il terzo e, credo, conclusivo capitolo. Insomma un ottimo romanzo "vampiresco" dal quale, non per altro, è tratta la serie televisiva "The strain".

  • User Icon

    Hahkun

    15/01/2013 19.57.28

    Sicuramente non all'altezza del primo capitolo della saga, rimane comunque un buon seguito. Ha ereditato i piccoli difetti de "La Progenie" con l'aggiunta del fatto che l'elemento "horror" si è ridotto lasciando spazio all'azione (che già si intravedeva alla fine del primo capitolo della trilogia). In ogni caso già da questo romanzo si rileva come gli autori abbiano intenzione di terminare la saga "Nocturna", ovvero in una banalità piena di stupidaggini incoerenti in cui a farla da padrone sono i racconti biblici, i quali non si sposano per niente con l'assetto originario riscontrato nel primo episodio. Un vero peccato

  • User Icon

    massimo

    12/03/2012 12.16.55

    Dopo aver letto la progenie, finalmente contento per aver avuto in mano un libro di vampiri che non fosse solo intrighi svenevolezze e amori improbabili, mi sono buttato sul seguito (la caduta appunto). il colpo putroppo non è andato a segno, ritengo per 2 motivi principalmente. 1. il fatto che questo libro sia non conclusivo, troppo impostato sul fatto che sia preparatorio al suo seguito. 2. troppo confusionario, in realtà in quasi 400 pagine di storia c'è davvero poco o niente. spero che il seguito sia conclusivo e soprattutto più simile al primo che mi aveva catturato molto di più.

  • User Icon

    luciano sava

    24/12/2011 17.58.02

    ottimo sequel della progenie, a tratti confusionario ma comunque bello ed inquietante.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione