Café 1930. Opere per violino e chitarra - CD Audio di Astor Piazzolla

Café 1930. Opere per violino e chitarra

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Astor Piazzolla
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Brilliant Classics
Data di pubblicazione: 22 maggio 2014
  • EAN: 5028421948966
Salvato in 2 liste dei desideri
Histoire du Tango; Cinco piezas per chitarra sola (Campero; Romántico; Acentuado; Tristón; Compadre; Quatre Études tanguistiques (Décidé; Lento: Meditativo; [Crotchet = 120] Celos)
L’Argentina e il tango sono uniti da un legame indissolubile, di cui Astor Piazzolla costituisce la personificazione più carismatica. Piazzolla diede vita al nuevo tango, un genere molto innovativo che fondeva armoniosamente i ritmi della celebre danza sudamericana con una serie di elementi jazz e del repertorio classico. La celebre Histoire du Tango, composta in origine per flauto e chitarra, viene presentata in una incantevole trascrizione per violino e chitarra realizzata da Piercarlo Sacco. Quest’opera è composta da una serie di brani dai titoli molto espliciti ed evocativi, come Bordel 1900, Nightclub 1960 e Café 1930. Il programma di questo disco comprende anche i Quatre Études tanguistiques e i Cinco piezas per chitarra sola, che vengono eseguiti con energia, slancio e un innato talento per la caratterizzazione dello spirito del tango da Piercarlo Sacco e dal chitarrista Andrea Dieci.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Astor Piazzolla Cover

    Compositore e suonatore di bandoneon argentino. Dopo aver studiato con Ginastera, Scherchen e N. Boulanger, si dedicò al tango, rinnovandone la tradizione con una scrittura personalissima, raffinata e complessa, e con improvvisazioni che tenevano conto anche della lezione del jazz. Fondò e diresse propri complessi, fra cui l'«Octeco Buenos Aires» e il «Conjuncto 9», e incise numerosi dischi (anche con jazzisti come G. Mulligan e G. Burton). Compose inoltre lavori di maggiore respiro (per orchestra, per film), due opere (fra cui si segnala María de Buenos Aires, 1967) e l'oratorio El pueblo joven per soli, voce recitante, bandoneon, archi e percussione (1972). Approfondisci
Note legali