Calicanto. La poesia in gioco

Ersilia Zamponi,Roberto Piumini

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
In commercio dal: 5 febbraio 2008
Pagine: 193 p., Brossura
  • EAN: 9788806191245
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Come è fatta una poesia? Capirlo è come avventurarsi in una caccia al tesoro, una caccia di cui questo libro è una mappa possibile. Su questa mappa i versi del poeta Roberto Piumini si alternano alle osservazioni, le indicazioni, le proposte di Ersilia Zamponi, l'insegnante che con i "Draghi locopei" ha esplorato la possibilità di giocare con le parole assieme ai ragazzi della scuola media. Per capire che la poesia non è un'arte sospirosa e astrusa bisogna giocare con il ritmo e con il suono, con il segreto e con l'immaginazione. Il colore di fondo della mappa, e il suo elemento più importante, è l'amore per la lingua e la convinzione che sia possibile comunicarlo ai ragazzi. È cosi che ogni esercizio diventa un gioco, e tramite questo gioco la poesia rivela i suoi ingranaggi e le sue visioni, le sue regole e le sue astuzie, la sua grammatica e la sua fantasia. Non un gergo sentimentale e "alla portata di tutti", allora: ma un'arte, un'esperienza e un piacere a cui tutti possono arrivare.

€ 10,88

€ 12,80

Risparmi € 1,92 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    alida airaghi

    14/12/2012 18:07:41

    Chi insegna sa quanto sia difficile oggi, in tempi dominati dalla comunicazione telegrafica ed elementare di twitter, chiedere agli alunni di scuola media di esprimersi attraverso una qualsiasi composizione in prosa. Ancora più arduo proporre ai ragazzi di cimentarsi con la produzione di versi, o anche soltanto di prestare attenzione alla voce dei poeti. Quindi particolarmente interessante ed encomiabile risulta questa iniziativa di Roberto Piumini (poeta e narratore, esperto di letteratura per l'infanzia) e della docente Ersilia Zamponi (di cui molti insegnanti ricorderanno l'esemplare proposta didattica ne "I Draghi Locopei", del 1986) di tentare un avvicinamento inconsueto e coinvolgente con la poesia da offrire agli adolescenti nelle nostre classi. In 21 capitoletti aperti da una poesia scritta ad hoc, da smontare e ricostruire attraverso esercizi linguistici specifici, i due autori esemplificano le più importanti figure retoriche che presiedono alla produzione di versi: dall'allitterazione all'ossimoro, dalla sinestesia all'anafora. Gli alunni vengono invitati a scomporre i testi, colorandoli, vivisezionandoli, confrontando suoni e significati, e quindi a riprodurli, imitandoli o riscrivendoli completamente. Un coinvolgimento totale dello studente, che lo incoraggia a un approccio meno impacciato ed inibito anche ai classici della nostra letteratura, e lo stimola a mettersi in gioco in prima persona, ben sapendo quali tesori inaspettati di fantasia, umorismo, intuizione e capacità critica possono nascondersi in qualsiasi ragazzo opportunamente indirizzato. Con l'accortezza, tuttavia, di non esagerare nel decostruire del tutto il testo poetico, lasciandogli insomma anche quel minimo di affascinante mistero che lo rende unico e prezioso, e ce lo fa risuonare dentro come una musica assoluta, non scomponibile nelle singole note.

Scrivi una recensione