Categorie

Albert Camus

Editore: Bompiani
Anno edizione: 2000
Formato: Tascabile
Pagine:
  • EAN: 9788845245954

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    benedetto

    14/12/2005 13.01.55

    "Caligola" di Camus, è il dramma emblematico sugli imprevedibili e catastrofici approdi della poesia e della passione, allorchè si trovino ad essere inscindibilmente collegate all'esercizio del potere assoluto. Caligola, dantesco "Cerbero che a tre teste" (Passione, Poesia, Potere)"caninamente latra", è divorato dagli impulsi primitivi che lo governano: governando gli altri, trasmette all'esterno tali rovinosi impulsi che soggiaciono, però, ad una rigorosa logica. Una logica che è, sì, distruttiva e nichilista, ma che è anche capace di assurgere (e proporre)a "fuoco eclittico", punto di "attrazione" e guida o, quantomeno, a esemplificazione distopica, oltre i ripetitivi "clichè" di una sotterranea e non più avvertita consapevolezza delle realtà dell'essere. Al "piatto" della distopia fà da contrappeso, sulla bilancia del "gioco", quello di una tensione utopica verso "l'impossibile", catalizzatore catartico e via di fuga oltre la vita. In questo instabile equilibrio (utopia-distopia; morte-vita) cresce, si sviluppa e si consuma il dramma. L'epilogo (la morte dell'Imperatore) è forse solo l'anticamera di un nuovo preambolo fatto di tangibile e rinnovata essenza, oltre l'impossibile.

Scrivi una recensione