Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il cammino di Santiago

Paulo Coelho

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Rita Desti
Editore: Bompiani
Collana: Letteraria
Anno edizione: 2001
Pagine: 227 p.
  • EAN: 9788845248474
Salvato in 31 liste dei desideri

€ 3,99

Venduto e spedito da LETTORILETTO

Solo una copia disponibile

+ 5,00 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 3,99 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nel suo primo romanzo Coelho accompagna il lettore nel viaggio di Paulo, il narratore, lungo il sentiero che conduce a Santiago de Compostela. Un percorso che Paulo deve affrontare per diventare il Maestro Ram e conquistare la spada che lo trasformerà in Guerriero della Luce. Con lui c'è la sua guida spirituale, il misterioso ed eigmatico Petrus. Settecento chilometri in tre mesi, durante i quali Paulo imparerà a riconoscere i suoi demoni personali e a sconfiggerli. Un viaggio interiore ed esteriore, per spiegare che nella vita come in viaggio non è tanto importante la meta, quanto il cammino stesso.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,28
di 5
Totale 72
5
26
4
14
3
6
2
6
1
20
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Alessandro

    14/10/2015 19:21:56

    Da premettere che circa 7-8 anni mi innamorai della lettura leggendo 11 minuti. Lessi poi lo zahir, l'alchimista e ne avevo davvero abbastanza. Trovavo i suoi libri ripetitivi e noiosi. Nonostante ciò provai a leggere il cammino di santiago ma abbandonai dopo un po' di pagine.Ora a distanza di anni ho ripreso e riletto interamente questo romanzo e posso solo che confermare le mie impressioni di allora: noioso, ripetitivo per certi versi irritante. Un po' prequel dei pessimi libri di Dan Brown con quelle storielle dei Templari. Finale bruttino ed ovvio. Consigliatissimo solo 11 minuti. Gli altri che vi ho citato sono simili e pesanti.

  • User Icon

    giovanna

    23/02/2015 13:57:09

    Di Coelho non ho letto moltissimo. Tempo fa lessi Veronica decide di morire e L'enigmista, e di entrambi conservo tutto sommato un bel ricordo. Pertanto ammetto di non poter esprimere un giudizio "categorico" sullo scrittore in questione. Ma posso dire con certezza che dopo aver letto il Cammino di Santiago credo proprio di volermene distaccare. Non amo lasciare i libri a metà...anche perchè ritengo che sia possibile poter esprimere un opinione solo dopo averlo finito...e forse anche nella speranza inconsapevole di trovarci qualcosa di buono...speranza in questo caso del tutto vana. Difficoltà immensa nel raggiungere l'ultima pagina, noioso, pesante,banale e a tratti patetico! Deludente! Deduco inoltre, essendomi documentata su Coelho che, a mio modesto parere ha dimostrato solo forte egocentrismo e grande presunzione.Tutto sommato credo che "le delusioni" facciano parte dell'esperienza di chi ama leggere.

  • User Icon

    giuseppe

    07/09/2014 12:41:23

    Ho scelto di leggere il libro solo a conclusione del mio cammino verso Santiago per non essere influenzato da quello che tanti considerano un capolavoro. Già dalle prime pagine sentivo una distanza molto forte dalla grandezza della mia esperienza, non sono riuscito a finirlo per non inquinare la ricchezza e la bellezza che l'esperienza del cammino porta ad ognuno. Non voglio mettere in dubbio ciò che scrive Cohelo, ma certamente tutto si riduce in una favoletta piena di colpi di scena, molto differente da ciò che invece colma l'anima con piccoli passi e scintille a volte impercettibili. La grandezza che il cammino produce è tutta dentro il cuore e la mente. Trovo questo libro quasi offensivo per le anime che cercano e camminano.

  • User Icon

    Giorgia

    16/06/2014 14:28:34

    Spiacente di dare una recensione negativa a questo autore ma purtroppo "Il cammino di Santiago" è uno dei libri piu' banali, noiosi, patetici e scontati che io abbia mai letto. Chiunque abbia percorso il cammino sa bene che la sua bellezza sta proprio nella "normale" meraviglia che accompagna ogni passo, ma qui non ho trovato una descrizione decente delle meravigliose cattedrali, dei tramonti mozzafiato, delle mesetas sconfinate e delle maestose querce galiziane, sostituite ad un'inutile spettacolarizzazione a tratti anche abbastanza splatter delle tentazioni demoniache che hanno intralciato l'augusto incedere dell'autore verso la meta. Autore che evidentemente non ha affatto percorso questo cammino che tutto conosciamo, ma se l'esigenza è quella di trasformare un pellegrinaggio in un'attrazione disneyana lasciando a bocca aperta il lettore per vendere piu' copie, allora chapeau a chi riesce a finire il libro. Io l'ho abbandonato a metà, disgustata forse l'unica volta nella mia vita da un argomento cosi bello.

  • User Icon

    Annalisa

    24/09/2012 21:42:50

    L'ho riletto cosi' tante volte ed e' sempre nuovo...trasmette emozioni sempre diverse ma meravigliose...di grande impatto emotivo...splendido

  • User Icon

    Angelo M.

    17/05/2011 20:13:05

    Un lungo cammino iniziatico, una lettura piacevole che sa "insegnare" qualcosa all'anima più sensibile di chi legge questo libro del maestro..Consigliato.

  • User Icon

    angela

    11/11/2010 18:46:58

    Un cammino verso la consapevolezza di sè e verso il valore vero della vita......un viaggio sopratutto spirituale...bello

  • User Icon

    laura

    20/09/2010 17:56:05

    Ho letto diversi libri di Coelhoe mi sono piaciuti molto. Ora so che mi atttirerò le ire di molti ma purtroppo la mia opinione su questo libro è: NOIOSISSIMO, LENTO e SURREALE. Ho fatto molta fatica a finirlo.

  • User Icon

    giancarla

    21/02/2009 11:11:36

    ottimo libro continuo a rileggerlo e scopro sempre che mi entusiasma come la prima volta,unn libro che ho consigliato a molti.....

  • User Icon

    lucia d

    13/01/2009 09:17:18

    Non si riesce a definire ne' un ottimo libro, ne' pessimo. Il libro è formato da poco piu' di 200 pagine ed in nove giorni ne ho lette ancora solo 100. Sintomo che scorre piacevolmente ma non ti coinvolge al punto di non dormirci la notte per finirlo. Da leggere sicuramente, perchè offre molti spunti per pensare e riflettere ma decisamente non mi fa venire voglia di leggere gli altri libri dello scrittore. Dovrei prima riuscire a portare a termine questo :-)

  • User Icon

    SabrinaD.

    02/12/2008 15:31:18

    E' un libro straordinario, originale, ricco di riferimenti all'analisi dell'animo umano, come tutti quelli di Coelho. Se letto rimanendo legati al contenuto, non può essere capito, è un libro introspettivo e ricco di metafore. Il viaggio verso cui conduce è quello dentro se stessi, alla scoperta della vera essenza delle cose e del vero Sè. infiniti gli spunti di riflessione: psicologici, filosofici, esistenziali, religiosi...

  • User Icon

    Balthasar

    20/02/2008 14:48:45

    stranissimo libro pieno di riferimenti parareligiosi. Il cammino di iniziazione del protagonista è costellato di pratiche a carattere esoterico (più o meno esplicitamente suggerite al lettore): tutto il racconto si riduce ad una serie di prove che l'autore deve superare in una sequela di ritualità pseudomistiche di sapore pagano. Non credo si possa definire "romanzo", sicuramente non è un saggio, non è una biografia, voglio sperare che l'autore non abbia voluto farne un libro formativo, mi rifiuto di crederlo uno scritto spirituale, non è un manuale e neppure un libro dottrinale...in definitiva, che cos'è?

  • User Icon

    annaferro

    14/11/2007 11:15:38

    Avevo letto altri libri di Coelho ma questo è stato più di una lettura. Mi sono sentita nei luoghi e quasi ho visitato i paesi attraversati dallo scrittore ho potuto profondamente riflettere sulla spiritualità e sulla ricerca del sè. Peccato non saper eseguire le pratiche Ram. Lo consiglio tutti.

  • User Icon

    tonia

    07/11/2007 16:47:14

    Parlare del Cammino di Santiago di Compostela comporta inevitabilmente il racconto del misto di storia, tradizione e leggenda che accompagna il ritrovamento della tomba di San Giacomo, e raccontata da Coelho e anche molto magico e spirituale leggetelo che in fondo tutti abbiamo bisignio di prefissarci una merta e nn a caso santiago a scelto la concglia come simbolo tutti i righini della conchiglia si chiudono nello stesso lato la meta....

  • User Icon

    sabrina

    01/10/2007 18:12:12

    ho letto il cammino di santiago per ben due volte. e' stato magnifico entrambe le volte, pur gia' conoscendo il tutto. e' un libro, che se lo leggi con l'anima, ti porta fuori tutti i tuoi dubbi, e tutte le paure piu' nascoste.il problema sta nel vedere quanto sei forte nell'affrontarle e risolverle, una volta per tutte. bellissimo libro..........

  • User Icon

    Noe

    21/09/2007 19:03:01

    L'ho letto in un sera e un pomeriggio. Non è affatto un libro difficile, semmai è noioso. I suoi insegnamenti non sono cosi' illuminanti come si crede; probabilmente uno psicologo o un sociologo darebbe consigli molto piu' importanti. Le sue verità non solo sono terra-terra (illuminanti solo per persone di basso livello spirituale) ma spesso secondo me partono da basi completamente negative e malefiche: - duellare fisicamente con un cane quasi fino all'ultimo sangue - invocare un "demone" che puo' aiutarti solo per le questioni pratiche della vita e che a volte da consigli sbagliati (quindi non è un essere positivo) - esaltare le guerre e il sangue dei cavalieri Non solo poco istruttivo quindi, ma anche TRAVIANTE. Ho letto inoltre da un'intervista di Coehlo che ama la corrida...c'è ancora da avere il dubbio che i suoi libri siano portatori di messaggi veramente positivi?

  • User Icon

    tyco

    11/04/2007 22:25:43

    L'unico di Coelho che non sono riuscita a finire.. mi viene solo l'aggettivo "troppo" per descriverlo! Troppo surreale, troppo mistico, troppe pagine da saltare a piè pari (ma forse l'ho letto nel periodo sbagliato quindi non gli do 1!)

  • User Icon

    livelove

    20/10/2006 17:01:40

    Coelho per me è una continua scoperta, ma anche conferma..finora non mi ha mai deluso. il cammino di santiago è un libro impegnativo, ricco di riflessioni e di spunti filosofici al limite del misticismo.Lo consiglio a chi si trovi in momenti particolari della propria esistenza, se ne apprezza di più il significato. Ricco di insegnamenti, mi ha donato una certa serenità leggendolo. non gli ho concesso i pieni voti perchè altri suoi romanzi mi sono piaciuti ancora di più..tutto qui!

  • User Icon

    giorgia

    18/06/2006 19:23:40

    ho viaggiato con lui per le strade di Santiago e ho viaggiato dento me. Mi piacerebbe sapere come apprendere le pratiche di Ram

  • User Icon

    Enrico

    22/02/2006 11:39:07

    Ritengo un ottimo libro, filosofico e non, psicologico e non, ricco di emozioni. Ancora una volta Coelho riesce a dettare una linea guida che sta al lettore prendere o non prendere, comunque è una linea ben tratteggiata verso il sapere e la sapienza. Pertanto il mio giudizio è ottimo ed è stata per il sottoscritto l'ennesima conferma della straordinaria capacità del suo auotore preferito Enrico

Vedi tutte le 72 recensioni cliente

Scritto nel 1987 e già da tempo pubblicato in molti paesi, Il Cammino di Santiago è il primo grande romanzo di Paulo Coelho, che preannuncia tutti i temi toccati dall'autore nei libri successivi, da L'Alchimista a Il diavolo e la signorina Prym. Basandosi sull'esperienza del pellegrinaggio a Santiago di Compostela, realmente compiuto l'anno precedente, lo scrittore brasiliano immagina di intraprendere un itinerario spirituale all'insegna della ricerca interiore, costellato di intense esperienze e sentimenti assoluti: : l'amore, l'ascesa, la saggezza della follia, la lotta del bene contro il male.
Per ritrovare la spada che gli permetterà di concludere la sua iniziazione al Cammino della Tradizione e diventare un vero Maestro dell'Ordine Ram (Rigore, Amore, Misericordia), il protagonista, Paulo, deve percorrere la rotta degli antichi pellegrini che attraverso i Pirenei conduce fino al sepolcro di San Giacomo, in Galizia. Non sarà solo; al suo fianco Petrus, la guida spirituale indicatagli all'inizio del viaggio, lo aiuterà ad affrontare una serie di prove ed esercizi e gli indicherà la via per superare gli insidiosi pericoli, le minacciose tentazioni e le inevitabili incertezze dovute alla sua debole fede.
Rivestendo la millenaria tradizione del Cammino di Santiago di suggestioni a metà tra magia, religione e spiritualità, Coelho dà vita a una storia avvincente che è allo stesso tempo un'affascinante parabola sulla necessità di cercare la propria strada nella vita e un accorato invito ad affrontare un percorso interiore, tra timori e aspirazioni, alla scoperta della verità.

  • Paulo Coelho Cover

    Paulo Coelho è nato a Rio de Janeiro nel 1947. È considerato uno degli autori più importanti della letteratura mondiale. Le sue opere sono state pubblicate in più di centosettanta paesi. Tra i premi ricevuti dall’autore, il “Crystal Award 1999”, conferitogli dal World Economic Forum, il prestigioso titolo di Chevalier de l’Ordre National de la Légion d’Honneur, attribuitogli dal governo francese, e la Medalla de Oro de Galicia. Dall’ottobre del 2002 è membro della Academia Brasileira de Letras. Nel settembre 2007 è stato nominato Messaggero di Pace delle Nazioni Unite. Tra i suoi numerosi libri Paulo Coelho ha pubblicato L’Alchimista (1995), Sulla sponda del... Approfondisci
Note legali