Traduttore: U. Tolomei
Editore: Bompiani
Collana: Tascabili. Saggi
Edizione: 2
Anno edizione: 1998
Formato: Tascabile
In commercio dal: 24 giugno 1998
Pagine: 550 p.
  • EAN: 9788845237126
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 7,90

€ 9,30

Risparmi € 1,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paolo Palmieri

    02/07/2002 13:36:52

    Un libro cardine per la comprensione della Grande Guerra. L' autrice ha una prosa avvincente che tiene il lettore sulle spine anche se conosce già lo svolgersi degli avvenimenti. Fondamentale è l' analisi di come la guerra prese una piega completamente inaspettata per la mancanza di lungimiranza e a volte di competenza degli stati maggiori. La Tuchman mostra come molti credettero di combattere una guerra ancora ottocentesca e si ritrovarono senza preparazione nella "guerra dei materiali" tanto ben descritta da Junger. Da leggere il capitolo sull' ingresso del Goeben nei Dardanelli.

  • User Icon

    franco contaretti

    06/12/2001 22:18:18

    Un libro di storia incalzante, che narra la fine violenta della Belle Epoque e il primo mese della Grande Guerra, sia sul fronte occidentale sia su quello orientale. In trenta giorni il tracollo dei piani strategici dei due grandi eserciti contrapposti: quello francese e quello tedesco, meticolosamente costruiti per dare alla Francia la rivincita dopo l'umiliazione di Sedan del 1870 e alla Germania il trionfo definitivo, calando con un milione di soldati dal Belgio su Parigi. Entrambi falliscono sulla Marna, che vede la fine del sogno della guerra lampo e l'inizio della immane macelleria della guerra di posizione che durerà 4 anni. Una piccola curiosità: il libro venne letto da Kennedy durante la crisi di Cuba del '62. Perchè non leggerlo ora, durante un'altra grande crisi mondiale, ricordando che spesso i piani strategici vengono vanificati dagli imprevisti?

Scrivi una recensione