Categorie
Curatore: F. Bandini
Editore: Garzanti Libri
Collana: I grandi libri
Edizione: 22
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
Pagine: XLIII-422 p. , Brossura
  • EAN: 9788811361022

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Piero Giombi

    16/03/2013 08.03.53

    Un capolavoro. Paradossalmente, una delle poesie che più mi ha colpito è la canzone All'Italia, con cui si aprono i Canti, di solito sottovalutata e giudicata un esempio di retorica, per giunta ispirata da Petrarca. Il verso "pugnan per altri itali acciari" mi è sembrato molto d'attualità, alla luce delle folli spese per le missioni militari all'estero, criticate ieri dal Corriere della Sera e perfino da una rivista militare che ho letto, Aeronautica e Difesa. Con questa crisi, spendere per morire per Obama non mi pare il caso.

  • User Icon

    borges86

    30/11/2006 14.48.50

    Dopo aver concepito una cosa del genere,l'umanità può anche estinguersi per sempre,tanto non saremo mai ingrado di combinare le parole e le nostre emozioni meglio di come abbia fatto giacomino

  • User Icon

    Francesco

    12/01/2005 19.17.31

    La Poesia per antonomasia. Eterni e insuperabili.

  • User Icon

    Elena

    14/09/2004 19.36.37

    La poesia di Leopardi deve nascere dalla dolorosa accettazione della verità che l'uomo scopre all'interno del proprio animo: l'umana infelicità. Essa è per questo sfogo del cuore , canto dell’anima, ricerca di tutto ciò che, apparendo vago e indefinito, sollecita l’immaginazione a sconfinare della finitezza in cui è chiusa l’esperienza dell’uomo. In breve: stupendo.

  • User Icon

    Laura

    08/09/2003 18.44.47

    Soave poesia leopardiana nelle sue forme piu' alte. Il poeta recanatese da' il meglio di se' in una raccolta di poesie che a tratti si sfuma nei sentimenti meno felici dell'animo umano.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione