Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Recensioni La canzone di Achille

  • User Icon
    Ila
    25/09/2021 23:39:35

    Che dire se non che questo libro è stupendo, l'autrice ha impiegato circa dieci anni per la stesura completa, per dare la giusta essenza alla storia d'amore tra Patroclo e Achille contornata solo come sfondo dalla guerra di Troia. L'amore trapela in ogni pagina letta, in ogni parola detta da Patroclo, in ogni gesto di Achille. La verità, la bellezza, la rabbia, la commozione, l'evoluzione del personaggio di Patroclo(che ho amato), la mitologia e qualche bel passaggio da ricordare che ben si discosta dalla storia epica che ormai tutti conosciamo. È stato un viaggio davvero bello.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2021 11:26:41

    Un libro che comincia a prenderti già dai primi capitoli, perché ricco di colpi di scena nonostante bene o male la storia di Achille e Patroclo sia conosciuta ai più. È un punto di vista differente rispetto ai classici che da sempre hanno raccontato la Guerra di Troia e i suoi protagonisti. Se si ama il genere o anche se si vuole leggere una bella storia d'amore sincero, sicuramente consigliatissimo.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    01/09/2021 06:10:33
  • User Icon
    25/08/2021 13:47:01

    Che dire è un libro davvero stupendo, travolgente dalla prima all'ultima pagina, un libro da leggere assolutamente se si amano i romanzi rosa, la storia d'amore affascina il lettore e fa desiderare relazione simile, Madeline Miller si è davvero superata con questo capolavoro!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/08/2021 08:36:59

    Affascinante, malinconico, eppure allo stesso tempo ricco di speranza. La canzone di Achille è un viaggio attraverso l'umanità di quei personaggi omerici, che tra i banchi di scuola hanno ammaliato generazioni di studenti e professori. Madeline Miller nelle sue pagine riesce a schiudere al lettore i pensieri profondi, le paure più agghiaccianti e l'amore genuino di due ragazzi, che non sono più il semplice ingranaggio della grande macchina della guerra a Troia, ma si confondo nelle angosce e nei desideri che accomunano i singoli esseri umani.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/08/2021 11:12:12

    Da leggere, assolutamente

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/08/2021 10:44:19

    Inutile dirlo dopo tutte le recensioni mega positive che ha ricevuto questo libro, ma anche io penso che sia un romanzo veramente meraviglioso. La storia tra Achille e Patroclo è ricca di avvenimenti, felici o tristi che siano, che fanno sciogliere il cuore e ti fanno affezionare sempre di più ai personaggi. Oltre al loro affetto, anche la storia in generale è molto interessante e coinvolgente. Poco da dire, è un bellissimo libro che ti fa versare lacrime di gioia e di dolore. Ampiamente consigliato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/08/2021 10:28:30

    Ho trovato interessante, seppur leggero e adatto piu ai ragazzi, la prima parte; mentre la seconda vira più al racconto bellico pur non avendo la forza e il vigore. Interessante la descrizione degli eventi dal punto di vista di Patroclo, ma l'amore per Achille è sempre troppo accennato, poco erotico, sempre delicato. L'amore tra due uomini è totalmente uguale a quello tra uomo e donna: è viscerale, romantico, fatto di gelosia, sessuale. Ha tanti connotati, non è solo "amor cortese". Si legge tuttavia in modo molto fluido e mai con difficoltà.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/08/2021 07:32:40

    Stazio, poeta epico latino del I sec. d. C., pose mano al poema “Achilleide” in cui si proponeva di narrare le vicende del grande eroe. Non portò a termine l’opera, non sappiamo per quale motivo, ma un critico moderno affermò che forse era stato un bene in quanto, andando avanti con la narrazione, “si sarebbe trovato Omero davanti alle porte Scee”. Il timore di misurarsi con un tale modello non ha evidentemente scoraggiato l’autrice di questo che per la prima metà è un romanzetto rosa di stampo pederotico in cui fino alla nausea ci vengono ricordati i riccioli biondi e la pelle dai riflessi d’oro del Pelide, e per la seconda il lagnoso diario di un Patroclo che attende il ritorno serale dell’amato dalla battaglia, ormai impegnato in un universo maschile da cui lui è escluso. Va riconosciuto che almeno la Miller conosce l’Iliade e le letterature classiche e si prende solo qualche licenza, come nella figura di Teti, inspiegabilmente trasformata in una sorta di Crudelia Demon, attenendosi alla tradizione anche con una serie di dettagli meno noti riscontrabili nel poema omerico, ma certo si concede mano libera nella sfera privata dei due eroi con accenti addirittura fastidiosamente stucchevoli . Si conclude con la morte dei due protagonisti, ma non ci è risparmiata l’agonia post mortem di Patroclo dato che le anime si potranno riunire solo dopo la formale iscrizione dei due nomi sulla tomba con le loro ceneri, ponendo così fine al suo tormento dato che era costretto a vagare in una sorta di limbo e anche a quello dei lettori che, loro sì eroicamente, sono arrivati all’ultima pagina.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    13/08/2021 06:22:31

    Non c'è nulla che non mi sia piaciuto. quando si tratta di epica, di storie sentite e strasentite, non ci si può aspettare un romanzo del genere...e invece eccolo qua.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/08/2021 17:32:41

    Scritto bene , avvincente e dettagliato Forse con un taglio un po’ troppo da romanzo rosa

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    07/08/2021 19:22:47

    Mi è piaciuto tanto, molto brava l’autrice a scrivere la storia d’amore tra Patroclo e Achille. Lo consiglio vivamente :)

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    01/08/2021 05:50:05
  • User Icon
    30/07/2021 14:04:18

    Bellissimo romanzo, scritto molto bene e avvincente man mano che la storia va avanti . Delicata e forte allo stesso tempo la narrazione dell’amore tra Achille e Patroclo . Libro consigliato

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    26/07/2021 15:50:49

    Inizialmente non credevo potesse soddisfare le mie aspettative ma nel corso della lettura mi sono affezionata molto ai personaggi. Questo libro l'ho praticamente mangiato perché mi è piaciuto tanto l'andamento della storia con un finale a dir poco strappalacrime. Consiglio vivamente!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    25/07/2021 15:37:12

    Le prime 150 pagine le ho trovate un po’ noiose, un romanzo rosa quasi adolescenziale. Mi ha intrattenuto solo l’incredibile capacità di scrittura dell’autrice, morbida e fluida. Un poco di interesse mi ha animato con l’arrivo del personaggio di Chirone, per poi finalmente accendersi definitivamente con l’inizio della guerra di troia: i personaggi smettono di essere ragazzini infatuati e diventano uomini con personalità, passioni, idee. Si scontrano, si impuntano, si feriscono. Un rapporto finalmente adulto (come lo diventano i personaggi, del resto. L’amore di Patroclo per Achille viene superato solo dall’amore di Achille per la gloria sempiterna. Un rapporto impari ma vero e senza menzogne. Mi spinge se non altro alla lettura del classico greco originale, per capire quanto del cuore dell’autrice ci sia dentro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/07/2021 14:44:52

    Ho letto la canzone di Achille in tre giorni, in quanto mi ha tenuta incollata alle pagine. La scrittura è scorrevole e sono interessanti gli apporti storici. Lettura leggera e personaggi a cui è difficile non affezionarsi; tuttavia mi ha soltanto piacevolmente intrattenuta, senza lasciarmi un insegnamento particolare

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/07/2021 11:54:39

    Quale meraviglia! Libro per tutti ma di più per ragazzi. Letto in un pomeriggio e una notte, molto scorrevole. Passo preferito: "lo riconoscerei anche nella pazia"

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    17/07/2021 18:23:53

    Ho letto questo libro poco dopo aver letto Circe, altro romanzo della Miller. Circe mi era piaciuto tantissimo ma questo l’ha superato di gran lunga. La storia d’amore tra Patroclo e Achille è piena di sentimenti veri, di rispetto, di paura ma soprattutto di amore, quello vero. Si conoscono i personaggi in un mondo completamente diverso da quello a cui siamo abituati. Lo stesso Achille qui appare un uomo sì forte ma anche tanto protettivo e dolce con il suo amato. La storia è scritta benissimo, ti permette di catapultarti direttamente in quel mondo descritto. Le scene sono piene di riferimenti all’Iliade ma con caratteristiche nuove. L’autrice è davvero brava a rendere storie mitologiche così attuali. L’amore tra i due è una gran prova di amore omosessuale nell’antica Grecia e di come fosse una cosa normalissima, come dovrebbe essere anche oggi. Ho amato tantissimo questa storia. Vi consiglio assolutamente di leggerlo.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    V
    16/07/2021 19:35:41

    Nel complesso una letteratura scorrevole e piacevole, segnata però da personaggi deboli, scarsa caratterizzazione e tempi verbali irregolari.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/07/2021 16:12:15

    Achille e Patroclo, una delle ship che penso risalga alle medie, quando per la prima volta studiai l'Iliade; non potrei negare che già allora pensavo che formassero un'ottima coppia; eppure, se all'epoca era solo un pensiero, grazie alla Miller ora è scritto su carta. E oltre a ciò, come secondo merito, alla Miller va quello di aver lasciato che fosse Patroclo il narratore della vicenda: il contrario sarebbe risultato scontato e forse nemmeno tanto romantico. E così, seguendo la vita di Patroclo, un bambino gracile e goffo, ci addentriamo in questo mondo fatto di eroi, dove Achille è il principe indiscusso, mentre Patroclo un pesce fuor d'acqua. Forse proprio a causa dell'iniziale tono lento e a tratti deprimente, ho storto inizialmente il naso; ma di ciò non posso fare un torto all'autrice, dal momento che effettivamente quello era l'umore del nostro protagonista. Andando però avanti il tono diviene incalzante e più appassionato. Il rapporto tra i due si forma giorno dopo giorno, un mattone alla volta: è un amore eterno, solido e sincero, capace di resistere a tutto. La forza di Achille e Patroclo è proprio quella di sapersi equilibrare perfettamente, con armonia. Ciò esalta prepotentemente nelle ultime pagine, quelle del conflitto di Troia, che più di tutte mi hanno appassionata: alla straordinaria forza di Achille, si affianca perfettamente la dolcezza di Patroclo. Sono due uomini che si amano ma non si schiacciano, ognuno di loro spicca per qualcosa. Al loro fianco si pongono figure secondarie, ma ben descritte: come ad esempio l'implacabile Teti o Chirone, che avrei voluto che fosse ancor più approfondito, o l'astuto Odisseo, che sarà ampiamente descritto nel secondo romanzo dell'autrice "Circe". Sono stata conquistata dalla vicenda, roteando gli occhi ogni volta che Patroclo correva da Achille, essendo un'anti-romantica, ma allo stesso tempo sciogliendomi pagina dopo pagina. È un romanzoche ho letto in 3 giorni e che mi ha lasciato un dolce sapore in bocca.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/07/2021 09:37:26

    Mi sono sempre piaciuti i miti greci, a scuola ho amato molto l'Iliade, quindi per me è stato piacevole leggere questo romanzo. Non so dire esattamente se la storia sia fedele o se in alcuni punti sia stata appunto un po' romanzata, ma in ogni caso la lettura risulta interessante. La scrittura è scorrevole, in certi punti forse un po' lenta, ma tutto sommato è un romanzo che si legge bene. In particolare mi è piaciuto perchè è raccontato da un punto di vista inedito ovvero quello di Patroclo, questo ci fa vedere la storia, soprattutto la parte relativa alla guerra di Troia, con occhi diversi rispetto a quello classico di Omero.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/07/2021 21:18:04

    Ultimamente si è sentito molto parlare di quest’opera e che dire, è stata davvero una bella scoperta! Scorrevole e ben scritto, unica pecca: per chi ha una buona conoscenza dell’iliade potrebbe avere qualche difficoltà in quanto la storia narrata è molto romanzata e le vicende raccontate qui differiscono un po’ dalle originali

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/07/2021 21:31:29

    Ho deciso di acquistarlo dopo aver riscontrato diverse recensioni più che positive, purtroppo però a me non è piaciuto particolarmente, inoltre l'ho trovato lento e poco scorrevole alla lettura.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/07/2021 21:20:57

    Rimandato a lungo, e tanto amato appena mi sono decisa a leggerlo! Imperdibile!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/07/2021 20:57:41

    Libro semplicemente splendido che sto regalando a chiunque per qualunque occasione! Oltre a essere storicamente interessante, è emotivamente coinvolgente e scritto divinamente! Divorato e assolutamente consigliato!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/07/2021 18:37:40

    Sarò una voce fuori dal coro, ma purtroppo non mi è piaciuto come la maggior parte delle recensioni che ho letto. Stile troppo semplice e a tratti la noia assoluta che andava avanti per pagine e pagine. Per non parlare della "storia d'amore" che mi è sembrata solo ossessione. Riproverò a leggere la Miller con Circe, anche se non sono così entusiasta di prendere in mano un altro suo libro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/07/2021 17:14:38

    Questo libro è una poesia che ti entra nel cuore fin dalla prima pagina: commovente...

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/07/2021 15:55:18

    Mi aspettavo tantissimo da questo libro dopo aver letto il suo altro libro Circe ( secondo me decisamente migliore) e dopo aver sentito tantissimi pareri positivi ma è stato una delusione, l'ho trovato noioso, difficile da portare a termine e scarno per quanto riguarda la mitologia. Peccato...

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/07/2021 15:37:12

    Nella mia top 3!

    Leggi di più Riduci