Editore: Mondadori
Collana: Oscar storia
Edizione: 6
Anno edizione: 1998
Formato: Tascabile
Pagine: 228 p.
  • EAN: 9788804450290
Usato su Libraccio.it - € 5,40

Premio Campiello 1978.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lancelot

    21/08/2015 22:39:35

    Leggere questo libro è come farsi un viaggio con la macchina del tempo. Granzotto ti porta direttamente nell'epoca e nei luoghi in cui si svolsero i fatti, ti immerge nell'atmosfera e nella mentalità del tempo, ti rende partecipe del comune sentire di allora. Per non parlare dell'acutezza psicologica con cui penetra nell'animo dei personaggi. Non so se siamo ai livelli di Tacito, ma certo poco ci manca.

  • User Icon

    Carlo

    28/05/2013 01:19:47

    Libro delizioso ed avvincente. Granzotto riesce a coniugare perfettamente storia, psicologia e fantasia. Gli stati d'animo dei personaggi, i luoghi rivisitati dall'autore,gli intrecci politici e militari, sono sapientemente mescolati e dosati. Non ci si annoia, pur in presenza di una fetta di storia piuttosto pesante, che a scuola risultava un poco antipatica. Un libro da leggere, che va gustato lentamente, quasi sorseggiato.

  • User Icon

    Salvatore Palma

    09/04/2012 10:11:34

    Gianni Granzotto è un biografo d'eccezione che riesce a coniugare la capacità di descrivere mirabilmente fatti ed eventi e di penetrare l'animo dei personaggi di cui si propone di raccontare la vita. Il protagonista di questo libro, che ha vinto il Premio Campiello del 1978, è una delle più conosciute figure della storia d'Europa che tanta fantasia e immaginazione ha suscitato negli studenti tra i banchi di scuola: Carlo Magno, condottiero, re e imperatore. In questo volume se ne celebra l'epopea, se ne esaltano le virtù politiche e militari e l'ansia di sapere e di diffondere la cultura. Il taglio non è esclusivamente storico ma anche psicologico e umano. Una lettura piacevolissima e assolutamente consigliata.

  • User Icon

    DANIELE COSTAMAGNA

    20/02/2010 10:31:38

    Libro veramente avvincente che spiega molto bene le vere radici cristiane dell'Europa : non un disegno della Provvidenza o l'opera dei missionari ma conversioni forzate di interi popoli e la morte per chi si ostinava a non voler passare alla nuova religione.

  • User Icon

    ele

    18/01/2010 16:10:36

    splendido ! sono perfettamente d'accordo con i commenti precedenti al mio. Sicuramente lo rileggerò.

  • User Icon

    Bruno Lumachi

    28/07/2007 19:10:35

    Libro indimenticable: l'avevo letto nella sua prima edizione (1978), l'ho riletto in questi giorni e l'ho trovato ancor più interessante. E' la "Storia" come va raccontata a chi vuol riandare ai ricordi di scuola, cioè con maestria ineguagliabile eppur con leggerezza e grande capacità di avvincere il lettore. Memorabile il capitolo "I bagliori di Bisanzio". Libro attualissimo dato che Carlo Magno è considerato l'antecipatore dell'idea di Unità Europea. E' un libro che va centellinato come un vino d'annata. Ci sono visioni di estrema poesia assolutamente degne della fama che aveva il giornalista Gianni Granzotto, uomo coltissimo, appassionato della verità che ricercava anche con personali indagini "sul campo". Indubbiamente Granzotto era affascinato dalla figura di Carlo Magno ma sapeva essere obiettivo nei giudizi. Da leggere con calma possibilmente consultando anche una carta geografica, per acculturarsi con diletto.

  • User Icon

    Max

    20/02/2007 12:22:14

    Semplicemente perfetto:eccellente esempio di libro di storia raccontato come un romanzo,ma con quella serie di particolari e di notizie che rivelano una ricerca storica accurata resa comunque accessibile a tutti.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione