Carteggio. Vol. 4: 1931-1943. - Benedetto Croce,Giovanni Laterza - copertina

Carteggio. Vol. 4: 1931-1943.

Benedetto Croce,Giovanni Laterza

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: A. Pompilio
Editore: Laterza
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 19 novembre 2009
Pagine: 2 voll., 1564 p., Rilegato
  • EAN: 9788842089995
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 36,72

€ 68,00

Punti Premium: 37

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 68,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Questo volume, il quarto della serie, conclude l'edizione integrale del corpus della corrispondenza intercorsa tra Benedetto Croce e Giovanni Laterza. Il periodo interessato - dal 1931 all'agosto del 1943, data di morte dell'editore - riveste straordinaria importanza e densità per i drammatici avvenimenti che segnano l'evoluzione politica e culturale della nazione, l'eco dei quali affiora in modo esplicito nelle lettere dei due uomini. Il regime fascista si trova, soprattutto a partire dal 1934, al culmine della propria parabola dittatoriale, e si intensificano nel carteggio i riferimenti alle misure restrittive e ai condizionamenti imposti all'attività intellettuale e alla sua produzione e diffusione attraverso l'editoria e la stampa. Un minaccioso susseguirsi di episodi lascia intendere come e quanto la casa editrice sia ormai, principalmente a causa del legame con l'"oppositore" Croce, nel mirino delle autorità, eppure il rapporto di reciproca fedeltà e amicizia, ormai quarantennale, tra il filosofo e il suo editore non ne risulta minimamente offuscato; anzi il legame che li unisce si manifesta semmai modo più intenso lungo le aspre vicissitudini degli anni della guerra.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Benedetto Croce Cover

    (Pescasseroli, L’Aquila, 1866 - Napoli 1952) filosofo, critico e storico italiano. Senatore dal 1910, per un anno ministro dell’istruzione con Giolitti nel primo dopoguerra, mostrò un’iniziale indulgenza tattica verso il fascismo; dopo il 1925 (quando, su invito di Giovanni Amendola, redasse il Manifesto degli antifascisti) mise in atto una ferma opposizione aventiniana. Godette tuttavia di una certa libertà che gli permise di continuare le pubblicazioni della sua rivista «La Critica», redatta prima dell’avvento del fascismo, in collaborazione con G. Gentile. Dopo il 1943 si trovò presidente del partito liberale e componente del comitato di liberazione: fu ministro nei governi Badoglio e Bonomi, poi senatore di diritto; nel 1947 si dimise... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali