copertina

Cartografie del silenzio

Adrienne Rich

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: M. L. Vezzali
Editore: Crocetti
Anno edizione: 2020
In commercio dal: giugno 2020
Pagine: 248 p.
  • EAN: 9788883062858

€ 15,20

In uscita da: giugno 2020

Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Adrienne Rich (1929-2012), saggista e militante femminista, è stata una tra le maggiori poetesse americane degli ultimi cinquant'anni. "Cartografie del silenzio" offre al lettore italiano una ricca antologia dei testi poetici scritti dal 1951 al 1995 dalla poetessa. Il nome della Rich è associato comunemente alla grande stagione dei movimenti pacifisti, per i diritti delle donne e degli omosessuali, eppure la sua non è affatto una poesia "di genere", o militante; parla di amore, di morte, di rabbia, di democrazie, di esistenze calpestate a cui è stato tolto tutto, anche la voce. Un viaggio poetico attraverso le gioie e le ferite del nostro tempo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Adrienne Rich Cover

    (Baltimora 1929 - Santa Cruz, California, 2012) poetessa statunitense. Il suo itinerario personale, attraverso l’impegno politico degli anni Sessanta, fino al lucido femminismo attuale, si rispecchia negli sviluppi della sua opera. Le raccolte giovanili Un mutamento di mondo (A change of world, 1951, nt) e Gli intagliatori di diamanti (The diamond cutters, 1955, nt) sono dominate dal tema «modernista» della salvezza dal caos tramite l’arte. In Necessità del vivere (Necessities of life, 1966, nt) ha iniziato una strenua ricerca di figure e metafore del quotidiano attinte dall’inconscio, culminata in Esplorando il relitto (Diving into the wreck, 1973). Nelle poesie di Il sogno di una lingua comune (The dream of a common language, 1978, nt) e di Atlante del mondo difficile (Atlas of the difficult... Approfondisci
Note legali