Caruso, zero in condotta

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2001
Supporto: DVD
Salvato in 7 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 9,99 €)

Lorenzo Caruso, psicologo vedovo da 13 anni, ha una figlia di nome Giulia, che ha allevato da solo fin dalla più tenera età, ed una compagna che vorrebbe lasciare. Un giorno lo chiamano i carabinieri: Giulia fa parte di una baby-gang. Lorenzo inizia a pedinarla e teme il peggio: nel suo zaino trova addirittura dei preservativi. Quando compare anche la pistola le cose si mettono decisamente male.
  • Produzione: Mustang Entertainment, 2016
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 91 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: speciale; interviste: "Un semitono in più": interviste a Giovanni Nuti, Carla Giulia Caselli, Cecilia Dazzi e Ugo Chiti
  • Francesco Nuti Cover

    Attore e regista italiano. Raggiunge il successo nel mondo dello spettacolo attraverso il cabaret e la televisione con il gruppo comico toscano dei Giancattivi, accanto ad A. Cenci e A. Benvenuti, la cui comicità, agrodolce e dai toni surreali, è ben evidente già in Ad ovest di Paperino (1982) di A. Benvenuti. Abbandonato il trio, è diretto dal regista M. Ponzi in Io, Chiara e lo Scuro (1983) – vaga parodia di Lo spaccone (1961) di R. Rossen – in cui interpreta un campione di biliardo innamorato di una sassofonista (un’efficace G. De Sio). Dal 1985 si autodirige in film caratterizzati da una comicità vagamente lunare e dalla costante presenza di belle donne. In Casablanca, Casablanca (1985), ancora con la De Sio, ripropone i personaggi di Io, Chiara e lo Scuro, ammiccando garbatamente al mitico... Approfondisci
  • Francesco Nuti Cover

    Attore e regista italiano. Raggiunge il successo nel mondo dello spettacolo attraverso il cabaret e la televisione con il gruppo comico toscano dei Giancattivi, accanto ad A. Cenci e A. Benvenuti, la cui comicità, agrodolce e dai toni surreali, è ben evidente già in Ad ovest di Paperino (1982) di A. Benvenuti. Abbandonato il trio, è diretto dal regista M. Ponzi in Io, Chiara e lo Scuro (1983) – vaga parodia di Lo spaccone (1961) di R. Rossen – in cui interpreta un campione di biliardo innamorato di una sassofonista (un’efficace G. De Sio). Dal 1985 si autodirige in film caratterizzati da una comicità vagamente lunare e dalla costante presenza di belle donne. In Casablanca, Casablanca (1985), ancora con la De Sio, ripropone i personaggi di Io, Chiara e lo Scuro, ammiccando garbatamente al mitico... Approfondisci
  • Cecilia Dazzi Cover

    Attrice italiana. Esordisce giovanissima in La famiglia (1987) di E. Scola, mostrando da subito un carattere istintivo e senza fronzoli, per quanto tipicamente adolescenziale. Con gli anni evita i motteggi da pin-up in erba e le commedie di cassetta per rifinire personaggi più eterei e meditati, soprattutto in lavori di giovani registi. Appare tra gli altri in Tra due risvegli (1992) di A. Fago, La classe non è acqua (1996) di C. Calvi e Matrimoni (1998) di C. Comencini. Nel 2001 affianca F. Nuti, protagonista e regista di Caruso, zero in condotta, nel 2002 è la protagonista della commedia Emma sono io di F. Falaschi e nel 2004 è la star della commedia alla Pieraccioni Ogni volta che te ne vai, opera prima del regista forlivese D.?Cocchi. È anche nel cast di Wimbledon (2004) di R. Loncraine,... Approfondisci
  • Platinette Cover

    Platinette Maurizio (Mauro) Coruzzi è Platinette dal 1974. Nasce a Pilastro, nella collina parmense, da una famiglia contadina presto trasferitasi in città, a Parma. Il suo primo mestiere è il garzone di fruttivendolo, l'ultimo la showgirl. Tra l'uno e l'altra ha fatto seriamente il giornalista di carta stampata e radio. Dice di essere uno scherzo della natura, ma si può sospettare che lo scherzo lo faccia lui a noi. Approfondisci
Note legali