La casa dei 1000 corpi

(House of 1000 Corpses)

Titolo originale: House of 1000 Corpses
Regia: Rob Zombie
Paese: Stati Uniti
Anno: 2003
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni

€ 9,29

€ 9,99

Risparmi € 0,70 (7%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ersilia

    13/07/2016 18:43:51

    Capolavoro assoluto, uno dei migliori film dell'orrore degli ultimi anni. Rob Zombie, qui al suo debutto cinematografico, propone una nuova strada di fare horror, in un'epoca in cui mokumentary, remake o idee poco originali la fanno da padrone. Quasi insostenibile in certi frangenti, la violenza non è mai comunque fine a sé stessa, ma un modo intelligente di interpretare la realtà che oggi viviamo. Il regista farà ancora di meglio con il successivo "La casa del Diavolo", un film a mio avviso persino psicologico nella lettura che dà di un mondo allo sbando e oramai piegato in sé stesso, dove è addirittura impossibile fare una separazione non solo netta, ma persino parziale, tra buoni e cattivi.

  • User Icon

    Mr Gaglia

    24/11/2014 11:50:59

    Prima opera cinematografica per il variegato Rob Zombie che nel suo lungometraggio ci fa conoscere la sua fantasia ("malata" ma a me è piaciuta). Il film ricalca le trame e gli ambienti degli horror-slasher anni '70 ma lo fa con un tocco personale, unico, che può piacere o non piacere. Il regista ci fa vedere spezzoni di telegiornali in bianco e nero, scene a rallentatore e poi accelerate; colori prima vividi e poi morti, splatter velato ed esplicito, ed anche una buona dose di humor nero. Questo, infatti, è travolto da una trama a tratti anni '70 (come già detto) a tratti fantasy-horror; da una serie di immagini psichedeliche e da una colonna sonora che alterna brani country con motivi hardcore scritti proprio dallo stesso regista. La pellicola manca di tensione; forse questo film potrebbe anche non essere considerato un horror. Subito sui titoli di testa vediamo un'accozzaglia di immagini confusionarie, poi vediamo i quattro baldi giovani che sono i tipici "giovani-carne-da-macello" di ogni slasher movie che si rispetti; la figura del Capitan Spaulding (interpretato magistralmente da Sid Haig) fa rabbrividire, con quel viso pitturato da clown e quel rozzo modo di fare, talvolta spaventoso, talvolta divertente. In conclusione questo film è descrivile proprio con l'aggettivo "creativo" difatti è molto originale ma manca di qualcosa e probabilmente la suspense di cui già avevo fatto riferimento. Comunque è raro trovare un regista che si accosta in modo così unico al mondo del cinema alla sua prima uscita: Rob Zombie ci fa vedere un suo enorme sfogo creativo, ma noi sappiamo che ha ancora molto da dirci.

  • User Icon

    Andrea

    07/06/2013 13:51:38

    Ma per favore... Film pessimo e inutile di un regista assai sopravvalutato. Sono un amante del genere e questa è pura porcheria. Tutti i film di Zombie non sono altro che porcheria malcelata dietro pretenziose velleità pseudo-artistiche, alle quali molti purtroppo sembrano abboccare.

  • User Icon

    Sandy Claws

    01/08/2009 14:17:31

    Vedo che piace o fa schifo sostanzialmente per gli stessi motivi : la ripresa di motivi « storici » dell’horror, lo spirito anni ’80 di questo genere, la cultura pop. A me tutte queste cose non dispiacciono, ma in un horror pretendo anche coinvolgimento, tensione e paura, non basta qualche secchiata di sangue (il primo Halloween, con pochissimo sangue, resta un capolavoro del genere). E siccome ho seriamente rischiato di addormentarmi, non ho trovato per nulla divertenti neppure i tentativi di fare dell’ironia con se stesso, e le citazioni mi sono sembrate solo delle scopiazzature fatte per sorreggere (invano) una trama ridotta all’osso e anch’essa trita e ritrita. Sarà che il suo “Halloween” mi era piaciuto molto, e quindi mi aspettavo un'altra bella prova del regista, ma se devo trovare qualcosa di positivo, è che in questo film Zombie ha imparato almeno cosa NON mettere in un buon horror. Per il resto, anche a me pare una riedizione migliorata di “Non aprite quella porta” (ma non il primo, bensì il 4°, un film totalmente superfluo). Ora ho da vedere “Devil’s rejects”, speriamo bene. Un punticino lo aggiungo per il personaggio del Capitano Spaulding, che mi è piaciuto.

  • User Icon

    Mattia

    20/05/2009 08:15:01

    Se il film più pauroso e malato che avete visto in vita vostra è Scream, non comprate questo film. Rob Zombie non scende a compromessi....MAI! E' il genio ribelle del nuovo millennio, il Peckinpah del terrore.

  • User Icon

    AG

    05/10/2007 10:40:14

    Vedo che questo film a qualcuno piace e a qualcun'altro fa schifo. Non ci sono mezze misure. A me è piaciuto. Non ricorda per niente altri film come l'inarrivabile "non aprite quella porta" (1974). E' anzi un film originale, divertente. Più che horror è grottesco. Ci sono film molto più violenti, cattivi, splatter e paurosi di questo. A me è piaciuto per l'ironia, il grottesco, il gusto per il macabro, l'incubo, l'assurdo tipico di molta letteratura americana (Poe, Bradbury...). I cattivi sono tutte maschere deformi (tranne una...), i temi sono quelli tipici (la notte di Halloween, la casa, la follia omicida senza senso, il cimitero...). Capisco che gli appassionati dell'Horror asiatico moderno (the ring, the call, the grudge) non apprezzino questo film "vecchio stile", più racconto grottesco-fantastico stile Ray Bradbury che horror. E' un ottimo film, magari non un capolavoro, ma in giro c'è molto peggio. Almeno questo è originale e ironico, pieno di citazioni. Non è abbastanza teso e angosciante, è molto meno splatter e violento di altri film (in Hostel la violenza è davvero gratuita). E' un omaggio originale, pienamente riuscito, ai mitici horror anni '80, ancora oggi inarrivabili.

  • User Icon

    tyron

    12/04/2007 20:06:42

    mi è molto piaciuto e mi sembra l' unico splatter di qualità di questi ultimi tempi inoltre è anche originale grande rob zombie

  • User Icon

    Michael

    31/03/2007 18:17:17

    Rob Zombie, ex leader del gruppo metal White Zobie, è al suo primo film ed è già un capolavoro. Sa creare atmosfere oniriche. Ha scelto attori con le facce giuste. Ha imparato la lezione dai film di Tobe Hooper e Wes Craven prima maniera. La casa dei 1000 corpi è l'unico degno remake de NON APRITE QUELLA PORTA, ovvero il periodo d'oro dell'horror.

  • User Icon

    William

    23/03/2007 20:21:06

    Insieme a "Wrong turn" questo film fa da clone al leggendario "Non aprite quella porta" di Tobe Hooper. Peccato solo che non ci sia alcun paragone in termini di qualità.

  • User Icon

    Jessica

    23/03/2007 20:18:07

    Il film è pessimo e quel che è peggio, è che a qualcuno è pure piaciuto. Mah! Voto: 1

  • User Icon

    MASSI74

    16/02/2007 18:37:34

    Assolutamente ridicolo,sembra una scopiazzatura fatta male di Non aprite quella porta e Le colline hanno gli occhi;grandissimi gli effetti speciali ma tutto il resto è da buttare.

  • User Icon

    Giorgio_C

    12/01/2007 12:10:11

    Devo rompere una regola aurea delle recensioni su questo sito, non parlerò di questa prima regia di Rob Zombie, ma parlerò della terza. Precisando che Rob era un mediocre metallaro ma ora è un grande regista di genere, artigiano e l'unico che ha recuperato lo spirito degli anni 80', distinguendosi tra fantasmi nipponici e remake agiornati ai brufolosi spettatori di oggi, lobotamizzati tra playstation e internet. Precisato quindi che è un ottimo regista iziamo: Negli anni sono nati mostri demoni e serial Killer, da venerdì 13 passando per Nigthmare fino agli anni 90' di Scream. Ma l'unico che riassume tutti e porta pure la maschera è Michael Meyers, nato negli anni 70' prima di tutti. La saga negli anni e andata perdendosi (qualcuno ricorda "Halloween 3" di Dino delaurentiis che non centrava nulla con gli altri!!!), e diciamocelo molta colpa e stata anche di Carpenter che non ha fatto nulla per salvare il suo personaggio dallo sciacallaggio di produttori e registi di serie Zeta. Oggi nel 2007 e più precisamente il 29 gennaio inizieranno le riprese di "Halloween"...punto, un nuovo inizio reinterpretato da Rob Zombie. La produzione è di prima grandezza tra Dimension film e Miramarx, con distribuzione internazionale della buena vista. Meyers ora non è più il male incarnato ma un serial killer con la mascera, che parla è ha emozioni...torna il suo acerrimo nemico Loomes e Zombie ha introdotto anche nuovi personaggi. Insomma dopo Batman e 007 anche Meyers mito dell'horror avrà il suo ri inizio adatto al nuovo millennio e alle incertezze che esso si porta dietro, dove amche l'assasino con la maschera bianca del 31 ottobre ha le sue sporche, umane, motivazioni e non è solo una macchina per uccidere. PS: Allora quando uscirà il novo Halloween vi prego non salite sul carro del vincitore rimanete coerenti e ricordatevi che per voi Rob Zombie era un regista che non valeva nulla!

  • User Icon

    Zio Tibia

    13/12/2006 15:32:04

    Un film di una cattiveria che supera di gran lunga iparametri di un normale film horror, vedere per credere

  • User Icon

    Carlo

    30/11/2006 22:04:28

    Ma come si fa a definire "film horror" un film così schifoso? è orrendo! Merita meno di zero. La regia è pietosa, io ho fatto l'errore di comprare questo cd, quindi faccio un appello: NON COMPRATELO! Sono solo soldi buttati ai quattro venti! Non c'è trama, non ci sono dialoghi costruttivi, non c'è tensione, suspense... Insomma,il peggior dvd che ho in casa in questo momento. Ho persino sentito dire che è considerato un remake del leggendario "Non aprite quella porta" di Tobe Hooper. Ma stiamo scherzando? Non c'è paragone, non esiste confronto. Voto a questo film: 1. E se a qualcuno dovesse,piacere, vuol dire che non capisce proprio nulla di film horror.

  • User Icon

    HULK

    27/11/2006 09:48:22

    FANTASTICO LO CONSUGLIO VIVAMENTE, CALDAMENTE, A TUTTI GLI AMANTI DEL GENERE, FINALMENTE L'HORRORE RITORNA; DOPO I RUMORI BIANCHI, LE IDENTITA' VIOLATE ETC. GRANDE

  • User Icon

    Simone

    13/09/2006 01:18:52

    Dopo averlo visto il mio corpo si è andato tristemente ad aggiungere ai precedenti 1000 che lo hanno preceduto....RIP

  • User Icon

    Simone Favaro

    26/06/2006 17:05:55

    Personalmente ritengo che ci sia della genialità in questo film. Sono proprio le citazioni, il gusto POP alla Andy Warhol e lo splatter anni 80 con strizzatine d'cchio ai film della Hammer che lo rendono grande. Penso che sia un film da vedere per gli amanti del teen slasher e dei film della Hammer. Sul cast inesistente: smettiamola con il divismo holliwodiano !. Sinceramente è molto meglio dei gothic che stanno imperversando, sempre uguali a se stessi (una volta i bambini, un'altra i guardiani, che pizza!). Lì veramente esiste la "fabbrica dell'Horror", se horror possiamo definirli visto che sembrano più psyco-thriller.

  • User Icon

    Alberto

    30/05/2006 14:15:27

    Vorrei rispondere a Valec. Io reputo il 1° Halloween, quello diretto dal geniale Carpenter un capolavoro, Venerdì 13 e sequel film noiosi, scopiazzati da Carpenter, Bava e Psyco. Sarebbe noioso pure scream, se non facesse anche ridere. Ti chiedo quanti horror oggi vale la pena di vedere. Lascia perdere, rispondo io. Hostel, La casa dei 1000 corpi, La terra dei morti viventi. Venerdì 13 l'ho visto e l'ho già dimenticato. Saw lo stesso. A proposito, rob Zombie si era talmente scordato del film che il sequel è al cinema : La casa del diavolo. Senza rancore, Alberto.

  • User Icon

    guido

    19/05/2006 18:55:23

    Un film grottesco,decisamnete trash e al di fuori di ogni logica...e direi che è proprio la forza di questo film. DECISAMENTE FUORI DAL CORO.Se siete bacchettoni dell'horror ai quali un film di tale genere deve mettere solo paura, non fa per voi! se invece cercate un film unico nel suo genere, dove troverete disgusto,irrazionalità, antitesi raccapricanti alla moralità, dei sincretismi forzati tra immagini suoni e emozioni...allora prendetelo!Attenti però che non vi basterà una volta per capire la chiave di lettura! Un consiglio, non seguite un filo logico razionale, è decisamente blando nel film. Segutelo con le emozioni che vi suscita!

  • User Icon

    Valec

    14/05/2006 14:04:32

    Penso che questo film sia uno dei film horror (se cosi si può classificare) piu brutto mai girato, dal primo minuto fino all'ultimo non ha senso, e poi caro Alberto ognuno dice la sua ma non puoi andare a tirare fuori halloween o venerdi 13 e cercare di far credere che sta schifezza sia meglio perche sarebbe una grossa BESTEMMIA verso il cinema horror che ha contato e conta davvero, i presunti (come dici tu) halloween e venerdi 13 hanno fatto la storia del cinema horror e tra 50 anni saranno ancora vivi sia nella memoria della gente sia in video, mentre "IL TUO" casa dei 1000 corpi in poco tempo non si ricorderà nemmeno rob zombie di averlo fatto. Ci sono abbastanza fesserie in questo film anche senza arricchirlo di altre fesserie di recensioni...

Vedi tutte le 35 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: Eagle Pictures, 2005
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 88 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2