La casa di Jack (Blu-ray) di Lars von Trier - Blu-ray

La casa di Jack (Blu-ray)

The House That Jack Built

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The House That Jack Built
Paese: Danimarca; Francia; Svezia; Germania; Belgio
Anno: 2018
Supporto: Blu-ray
Vietato ai minori di 18 anni

54° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Giallo e thriller

Salvato in 33 liste dei desideri

€ 12,99

Venduto e spedito da LIBRIAMO

Solo 3 prodotti disponibili

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 11,54 €)

Stati Uniti, 1970. Jack è un ingegnere psicopatico con tendenze ossessivo-compulsive. Dopo aver ammazzato una donna che gli aveva chiesto soccorso per strada, si convince di dover continuare ad uccidere per raggiungere la perfezione. Ogni suo omicidio deve essere un’opera d’arte, sempre più complessa e ingegnosa. Inizia così una partita a scacchi con la polizia lunga dodici anni, condotta dal più astuto e spietato omicida seriale.
3,6
di 5
Totale 5
5
2
4
1
3
0
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    giuliano

    15/05/2020 09:02:59

    Una lunga ed estenuante discesa all'inferno. Un'opera potente e visivamente deliziosa firmata Lars Von Trier.

  • User Icon

    Domenico

    12/05/2020 20:09:57

    Ultimo lavoro del maestro Von Trier, personalmente l'ho apprezzato tantissimo. Narra le vicende di un serial killer interpretato alla perfezione da Matt Dillion. Per me uno dei migliori film degli ultimi anni

  • User Icon

    marabs

    11/05/2020 14:54:52

    Film meraviglioso di Lars Von Trier che mette in scena tutta la sua follia; ci mostra la malvagità di un assassino seriale che colleziona numerosi omicidi, mostrandoci letteralmente il suo cammino verso l'inferno. Ovviamente costellato di discorsi sulla vita, la morte, la filosofia, la religione. Von trier o si ama o si odia. Blu ray in edizione integrale.

  • User Icon

    mikz

    23/09/2019 08:56:28

    Un passo falso nella solidissima filmografia di LVT. A parte alcuni guizzi, la sublime recitazione di Dillon e la splendida confezione estetica, stavolta il buon Lars delude: troppo palese il suo intento epistemico, troppo ingombrante il suo bisogno di spiegare la "serialità compulsiva" dell'Artista, troppo esplicita la vera natura dell'Opera, tanto da ignorare bellamente le più basilari regole della sospensione dell'incredulità. Alla fine il tutto suona sterile, quasi fosse un bel esercizio di composizione calligrafica, ben scritto ma purtroppo povero di vigore e di passione. Peccato, perché la cifra stilistica del Regista è al solito notevole e riconoscibilissima. Ma ci si ferma qui.

  • User Icon

    licantropus

    19/09/2019 23:35:24

    Un film eccessivamente prolisso, estraniante e, a tratti, piuttosto compiaciuto che dovrebbe cesellare il ritratto psicologico del protagonista e dei suoi pensieri, ma finisce con l'essere verboso, lento e, in molte occasioni, snervante.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Produzione: Eagle Pictures, 2019
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 152 min
  • Lingua audio: Italiano (5.1 DTS HD);Inglese (5.1 DTS HD)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • Matt Dillon Cover

    Propr. Matthew Raymond D., attore e regista statunitense. Ha quindici anni quando appare per la prima volta sullo schermo in Giovani guerrieri (1979) di J. Kaplan, e non ne ha ancora venti quando F.F. Coppola lo fa recitare in due film consecutivi, I ragazzi della 56ª Strada e Rusty il selvaggio, ambedue del 1983 e girati sul medesimo set. I due film, carichi di forti toni espressionisti, rappresentano poco più di un tentativo (riuscito) da parte di Coppola di risollevarsi dal flop di Un sogno lungo un giorno, ma costituiscono anche il trampolino di lancio di un intero gruppo di giovani attori, tra i quali D./Rusty non manca di farsi notare. Tuttavia solo di lì a qualche anno, dopo alcuni film di medio livello, si impone all'attenzione dei critici in Drugstore Cowboy (1989) di G. Van Sant,... Approfondisci
  • Bruno Ganz Cover

    Attore svizzero. Debutta in teatro nel 1961 distinguendosi come attore giovane e promettente. Negli stessi anni lavora anche al cinema ma con scarso successo. Nel 1970 è con il regista P. Stein, uno dei fondatori della compagnia teatrale berlinese Schaubühne, e nel 1975 ritorna al cinema e vede riconosciuto il suo talento grazie ad alcune interpretazioni di qualità in La marchesa von... (1976) di E. Rohmer, nel thriller esistenziale di W. Wenders L’amico americano (1977) e in Nosferatu, il principe della notte (1979) di W. Herzog. Attore riflessivo, portato all’introspezione e ai ruoli tormentati, raggiunge la popolarità come Damiel, l’angelo che rinuncia all’immortalità per amore in Il cielo sopra Berlino (1987) e nel successivo Così lontano, così vicino! (1993) di Wenders. La sua presenza... Approfondisci
  • Uma Thurman Cover

    Propr. U. Karuna T., attrice statunitense. Dotata di una bellezza inusuale e di grande intelligenza, debutta nella blanda commedia Laura (1987) di P.I. Huemer e mostra la sua densa carica erotica in Le relazioni pericolose (1988) di S. Frears e in Henry & June (1990) di P. Kaufman. Personaggio hollywoodiano eccentrico e anticonformista, trova ruoli consoni alla sua personalità in Cowgirl - Il nuovo sesso (1993) di G. Van Sant e Pulp Fiction (1994) di Q. Tarantino. Nel 1997 si concede al cinema mainstream per Batman & Robin di J. Schumacher e interpreta, a fianco del marito E. Hawke, Gattaca di A. Niccol. Il 2000 la vede recitare in due film in costume: Vatel di R. Joffé e The Golden Bowl di J. Ivory. Memorabile, nel 2003-04, la sua interpretazione della «sposa» impegnata a vebndicarsi dell'uomo... Approfondisci
Note legali